Prodi a Renzi: "La tensione cresce se si mette a rischio la stabilità"

L'ex premier ha evidenziato che l'alleanza Pd-M5S non sarà facile da armonizzare. E ha sottolineato che l'evasione fiscale è una problematica che decide il futuro del Paese

Tutto sta in una parola: stabilità. E se la metti a rischio, la tensione cresce. Il ragionamento è di Romano Prodi, intervenuto a Bologna alla presentazione dell’ultimo libro del giornalista Alan Friedman.

Come riporta l’Agi, l’ex premier ha sottolineato che per governare occorre avere una coalizione e che il centrosinistra ha bisogno di una pluralità di partiti se vuole guidare il Paese. Riguardo alle posizioni di Matteo Renzi, Prodi ha evidenziato che il problema “è come hai intenzione da un lato di sostenere il governo di cui sei parte e, dall'altro, di riaffermare una tua diversità. L'alleanza conviene a tutti”. Altra parola chiave evidenziata dal Professore è "stabilità" all’interno della maggioranza. E in questo caso il messaggio rivolto al fondatore di Italia Viva è chiaro: “Se ogni giorno si mette a rischio la stabilità, la tensione cresce”.

Parlando dell’alleanza Pd-M5S, Prodi ha precisato che non sarà semplice da armonizzare, anche se i grillini erano molto più lontani dalle posizioni di Matteo Salvini, come puntualizzato dallo stesso Prodi. Tuttavia secondo l’ex premier se questo esecutivo non produrrà dei cambiamenti, i problemi potrebbero diventare grandi.

Infine, Prodi ha detto che l’evasione fiscale è una problematica che decide il futuro del Paese. "Quando un Paese evade per oltre 100 miliardi di euro - ha concluso il Professore - non si hanno più soldi per la sanità, la scuola, la ricerca, non c'è niente da fare. "Se si fa una cosa decisa" per contrastare l'evasione "la gente comincia poi a pagare".

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 08/10/2019 - 11:10

... si infatti si tratta di stabilità ma quella di prodi alla pdr, che renzi non vuole, e che ovviamente vorrà mettere una sua pedina e non la mummia di scandiano!

Camilla_Moscardini

Mar, 08/10/2019 - 11:37

Vero, però pagare tutto sto spread a me scoccia un po'.. Prodi dice in parte il giusto: facciamo un fisco più leggero, però che vada a scovare quei 100 miliardi di sommerso, non se ne può più...

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 08/10/2019 - 12:41

gliela indica lui la via maestra per arrivare indenni alla sua elezione a presidente della repubblica....il giusto premio per aver fatto entrare l'italia nella gabbia dell'euro.

giac2

Mar, 08/10/2019 - 13:08

Non mi è mai stato chiaro come mai al governo sono sempre così sicuri dell’ammontare della evasione. Se sono così sicuri dovrebbero aver i dati in mano di chi e quanto evadono. E invece....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 08/10/2019 - 13:45

La stabilità dell'oppressione fiscale è colpa del reo confesso Romano Prodi. "La storia del passato, ormai ce l'ha insegnato, il Popolo affamato, fa la Rivoluzione".

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 08/10/2019 - 13:52

Naturalmente a nessuno sfuggirà il fatto che questo signore è preoccupato solamente di non riuscire ad essere il successore di Mattarella al Quirinale. Del resto, con grande lungimiranza, non dimentichiamo che ha allevato la serpe in seno. La vostra è solo una strenua lotta per mantenere ed incrementare il vostro potere, spero che gli Italiani disponibili anche solo ad ascoltarvi, siano sempre meno.