La profezia di Fassino su Salvini: "30 anni al governo? Vediamo se ha i voti"

L'ex sindaco di Torino si cimenta ancora nell'arte del vaticinio: finora ha portato fortuna a coloro dei quali aveva previsto le peggiori sciagure...

La profezia di Fassino su Salvini: "30 anni al governo? Vediamo se ha i voti"

Se c'è una qualità che non si può negare a Piero Fassino è il coraggio: l'ex sindaco Piddì di Torino non teme infatti di sfidare la sorte e con essa la scaramanzia.

Da tempo infatti il politico piemontese s'è guadagnato, suo malgrado, la fama di profeta. A suo tempo sfidò Beppe Grillo a "fondare un partito, prendere i voti e andare al governo"; quindi tentò di provocare l'allora consigliera comunale Chiara Appendino, invitandola a correre come sindaco: in entrambi i casi le probabilità che aveva bollato come remote si trasformarono puntualmente in realtà.

Solo a novembre aveva elogiato il bel gioco della nazionale di calcio tedesca, esortando gli italiani a prendere esempio: puntualmente, la Germania è uscita al Mondiale già alla fase a gironi, contro ogni aspettativa. Ora Fassino si cimenta ancora nell'arte del vaticinio e questa volta prova a "gufarla" a Matteo Salvini, sfidato "governare per trent'anni".

"Trent’anni di Salvini? Nulla impedisce di sperare, però bisogna vedere se gli elettori gli daranno i voti - ha dichiarato ieri a margine di un incontro sul futuro del Pd ospitato a Milano - Non credo questo sia il tema principale oggi. Il tema principale è che Salvini sta imponendo a questa maggioranza di governo una linea oltranzista, che chiude l’Italia e riduce l’Italia in un ghetto. Non ho capito qual è la sua idea di Europa se chiude le frontiere, chiude i porti e mette i dazi".

Al di là del giudizio politico, che è perfettamente libero e legittimo, in molti si sono concentrati sulla sfida per il futuro al leader della Lega. E molti sostenitori del Carroccio, in segreto, si sono forse fregati le mani.

Commenti