"Quando parla Beppe, smette di piovere". E la "profezia" di Crimi si avvera

Nel finale in musica della kermesse pentastellata, Grillo canta sul palco e si chiudono gli ombrelli perché smette di piovere

"Quando parla Beppe, smette di piovere". E la "profezia" di Crimi si avvera

La "profezia" di Vito Crimi. "Quando parla Beppe, smette di piovere". Il senatore pentastellato lo aveva detto ai cronisti già ieri, sicuro, commentando le previsioni di pioggia per la giornata di oggi. Pronto a scommettere. E in effetti all’Autodromo di Imola il secondo giorno di Italia 5 stelle è trascorso al freddo e poi sotto la pioggia. Tanto che i giornalisti scherzando lo hanno fatto notare a Crimi. Che, ancora più sicuro, ha insistito: "Beppe è sul palco a parlare? No. Vedrete, appena inizia a parlare smette di piovere". E così è successo: nel finale in musica della kermesse pentastellata, Grillo canta sul palco e si chiudono gli ombrelli perché smette di piovere. Ricomincerà giusto pochi minuti dopo il "fischio finale" della due giorni a Cinque Stelle.

Commenti