Quando Raggi criticava Pizzarotti: "Ha nascosto l'avviso di garanzia"

La Raggi sapeva che la Muraro è indagata ma l'ha tenuto nascosto. Eppure criticava Pizzarotti quando aveva fatto lo stesso

Quando Raggi criticava Pizzarotti: "Ha nascosto l'avviso di garanzia"

Nel tritacarne grillino adesso c'è finita lei, Virginia Raggi. Non ha fatto a tempo ad arrivare in Campidoglio che la tempesta le si è abbattuta addosso più forte che mai. nel giro di poche settimane è riuscita a infrangere il credo pentastellato fondato su onestà e trasparenza. Non solo ha scelto un assessore indagato ma ha anche giurato in lungo e in largo di non sapere che fosse indagato, salvo poi ammettere che lo sapeva. Eppure quando si trattava del primo cittadino di Parma Federico Pizzarotti era in prima fila a ricordargli che gli avvisi di garanzia non vanno nascosti.

All'interno del Movimento 5 Stelle non si sa bene chi sapesse e chi no. Di sicuro la Raggi sapeva da tempo. E ha taciuto. Pare che anche nel Direttorio si sapesse che l'assessore all'Ambiente Paola Muraro fosse indagata per le sue consulenze in Ama. Uno smacco senza precedenti per il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo che ha sempre sventolato ai quattro venti la propria supposta superiorità morale. La stessa Raggi era in prima fila a criticare Pizzarotti quando aveva nascosto ai vertici del movimento e ai cittadini di Parma di essere indagato. "L'avviso di garanzia era noto a Pizzarotti e lui ha pensato di nasconderlo. Avrebbe dovuto renderlo noto ai suoi concittadini", diceva il sindaco di Roma giustificando il provvedimento di sospensione dal Movimento 5 Stelle emesso contro Capitan Pizza. Il video (guarda qui) è stato diffuso sui social network dopo che ieri la Raggi ha ammesso di essere a conoscenza che la Muraro è indagata dalla fine di luglio.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti