Quando Zingaretti diceva: "Coronavirus? L'allarmismo è infondato"

Il leader del Pd e governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, in collegamento con l'Aria che tira il 3 febbraio scorso minimizzava sul coronavirus: "L'influenza stagionale, quella sì che causa decessi..."

"In questo momento nella nostra regione ci sono circa 85mila pazienti con l’influenza stagionale, quella sì che causa decessi, e due con il coronavirus, questo dà la dimensione di quanto l’allarmismo sia infondato".

Così parlava Nicola Zingaretti lo scorso 3 febbraio, ospite de L’Aria che Tira, il programma condotto da Myrta Merlino, in onda su La 7. Esattamente un mese dopo proprio lui ha dovuto annunciare con un video postato sui social network di essere positivo al coronavirus, mentre nella Regione Lazio sono stati chiusi scuole, locali notturni, centri benessere, palestre, e in generale tutti i luoghi di aggregazione.

Parola d’ordine rallentare il contagio per evitare il collasso degli ospedali già messi a dura prova da anni di tagli al personale e ai posti letto. Insomma, appena un mese fa il governatore del Lazio parlava di "eccesso di allarmismo, o di isterismo in alcuni casi", mentre oggi il Paese si prepara a scenari apocalittici.

"La situazione è complessa", aveva detto ai microfoni di La 7. Ma la psicosi, aveva ribadito, è "abbastanza ingiustificata". Ad un mese di distanza queste parole suonano emblematiche di fronte alle immagini delle città vuote e di una nazione sull’orlo del collasso. È lo stesso governatore del Lazio ad essere stato colpito da quel virus, il cui potenziale forse, alla luce delle frasi pronunciate un mese fa, è stato sottovalutato anche dagli esperti.

Nella stessa trasmissione il virologo Roberto Burioni assicurava che in Italia il rischio contagio era pari a "zero". "Il virus non c’è e il contagio al momento non è possibile, dobbiamo stare tutti un po’ tranquilli", rassicurava la conduttrice citando l’esperto in collegamento con lo studio. "Le do un dato che conferma quanto ha detto Burioni - rispondeva Zingaretti - nella nostra regione ci sono circa 85mila pazienti con l’influenza stagionale, quella sì che causa decessi, e due con il coronavirus".

E invece l’Italia si è trasformata nel secondo Paese al mondo per numero di casi, con 7.375 infettati, e il secondo al mondo per numero di vittime, con 366 morti. Ed ora è lo stesso virologo che un mese fa minimizzava sul rischio che il Covid-19 si diffondesse a macchia d’olio nel nostro Paese a rivolgere accorati appelli alla popolazione perché si rimandino "cene fuori, aperitivi, concerti" e ci si tenga tutti a distanza di sicurezza.

"Restate a casa" è l'imperativo categorico, visto che, ha detto Burioni ospite ieri a Che tempo che fa, "paragonare questo virus a un'influenza è come paragonare un petardo a una bomba a mano". Fortuna che soltanto un mese fa in Italia non ci sarebbe stato neppure il minimo rischio che il virus si diffondesse.

Insomma, sono bastate poche settimane a far cambiare completamente la percezione del problema. Chissà che le stesse istituzioni, oltre che gli esperti, non lo abbiano sottovalutato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 09/03/2020 - 17:22

Mai avuto fiducia, e creduto alla sinistra, e tantomeno mai votati, e specialmente negli spavaldi come questo odontotecnico, che dove passa lui, lascia il niente.

Cyroxy80

Lun, 09/03/2020 - 17:28

Forse il numero di vittime andrebbe rivisto.. molti non sono morti per il coronavirus, ma per altre patologie ed erano solamente positivi.

jaguar

Lun, 09/03/2020 - 17:40

Le ultime parole famose.

Giorgio1952

Lun, 09/03/2020 - 17:49

Bell'articolo peccato che vi riferite a Zingaretti e Burioni, per quello che hanno detto un mese fa, invece il governatore Fontana ha detto "Il coronavirus è poco più di una normale influenza" (Aritolo di F.Bernasconi su Il Giornale 25/02/2020). Complimenti alla giornalista per la conclusione “Fortuna che soltanto un mese fa in Italia non ci sarebbe stato neppure il minimo rischio che il virus si diffondesse.” Il problema è che l’epidemia da Coronavirus è stata del tutto imprevedibile, come ha detto Brusaferro dell’Ist.Sup. della Sanità, ricordo anche che Burioni è stato in molte trasmissioni, poi sono subentrati altri esperti di virologia come Galli e Pregliasco, che mi sembrano molto realisti e dicono il virus non va sottovalutato ma nella maggior parte dei casi si guarisce, sono a rischio chi ha già altre patologie.

Cheyenne

Lun, 09/03/2020 - 17:57

NON COMMENTO VORREI SOLO NON ESSERE ITALIANO

gjallahorn

Lun, 09/03/2020 - 18:48

Solo Zingaretti? e il Min. Boccia che criticava Zaia. L' Ascani? La Gruber? Il "coglioncino" dell' Annunziata? Ma con che pudore parlano! Ci sono i video in rete non si scappa! Netiquette! prrrrr :>

Yossi0

Lun, 09/03/2020 - 18:53

Davanti al contagio non posso non esprimere la mia solidarietà; tuttavia, non erano i suoi amici o seguaci che gridavano "abbracciate un cinese" ? ma è mai possibile tanta stupidità in questo paese e che tutto venga rapportato all'ideologia ?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 09/03/2020 - 19:07

Ci sono stati anche dei vostri che qualche giorno fa sorridevano. Prima di guardare agli altri guardate prima in casa vostra.

ziobeppe1951

Lun, 09/03/2020 - 19:13

Giorgio1952...17.49....E QUINDI?...

lorenzovan

Lun, 09/03/2020 - 19:32

beh su questo giornale in quei tempi ho letto accuse al governo di spargere allarmismo esagerato...e altre accuse (velate..ma mnon troppo) di approfittare del virus per rimanere attaccato alle poltrone...

steffff

Mar, 10/03/2020 - 10:20

Ridi, Pagliaccio!!!!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 10/03/2020 - 10:25

La risata di un ignorante.

Giorgio1952

Mar, 10/03/2020 - 10:27

ziobeppe Lun, 09/03/2020 - 19:13 Giorgio1952...17.49....E QUINDI?... Lo chiedo io : "e quindi cosa?" Che senso ha riportare una notizia di oltre un mese fa, quando nessuno aveva previsto la gravità della diffusione di questo virus?

vinnynewyork256

Mar, 10/03/2020 - 10:30

ride Kapo!!! noi italiani piangiamo perchè sei sempre li a governarr ...

dagoleo

Mar, 10/03/2020 - 11:14

ma che bella risatina tranquillizzante. sembra uno di quegli omini michelin sorridenti che si vedono sui tir.

dredd

Mar, 10/03/2020 - 11:15

Troppi involtini primavera

27Adriano

Mar, 10/03/2020 - 11:38

..Poverino, tanto è di sinistra, tanto è ...

cesare caini

Mar, 10/03/2020 - 11:47

Uomini ridicoli a cui Mattarella a affidato L'Italia e con risultati che stanno vedendo tutti con i lori occhi !

vince50_19

Mar, 10/03/2020 - 11:50

Nonostante tutto, nonostante vi sia chi ama giocare a ping pong dando spazio agli schemi secondari di Potter per scaricare altrove responsabilità politiche per darsi ragione da solo, auguro a Zingaretti, governatore del Lazio e segretario del Pd, una pronta guarigione e che torni alle sue attività istituzionali.

vince50_19

Mar, 10/03/2020 - 13:26

errata corrige "schemi secondari del filosofo Karl Popper". Chiedo scusa per l'erroe.

maxinum

Mer, 11/03/2020 - 11:21

io credo che tutti abbiano fatto delle comunicazioni non corrette, da tutte le parti, compresi anche gli esperti e i giornalisti e noi stessi. ora pero' siamo tutti sulla stessa barca, e per una volta dovremmo essere tutti uniti come italiani e aiutare l'Italia a uscire da questo baratro. Credo che se anche ci fosse stato un supereroe al governo o alle regioni sarebbe cambiato poco, è un tragedia nuova e nessuno ha la bacchetta magica per risolverla. siate tutti ma dico tutti per una volta obbiettivi e coesi. buona fortuna a tutti!