Quei due Stati dove il voto conta di più

In Nebraska e nel Maine si lotta per ogni singolo prezioso distretto

New York In un'elezione presidenziale al cardiopalmo come quella che si terrà martedì prossimo ogni voto conta e ogni grande elettore conquistato in più potrebbe consegnare la vittoria. Nel sistema elettorale americano, infatti, non è il voto popolare a decidere direttamente, ma il numero dei grandi elettori conquistati Stato per Stato: il numero magico, che apre le porte della Casa Bianca, è 270, e in palio ce ne sono 538, divisi in base alla rilevanza demografica. Se 48 Stati hanno optato per un sistema maggioritario secco, il cosiddetto winner takes all, secondo il quale il candidato che ottiene il maggior numero di preferenze (anche una sola in più), si prende tutti i grandi elettori di quello Stato, vi sono due casi particolari, quelli di Nebraska e Maine, che hanno un sistema diverso. I due Stati sono suddivisi in collegi elettorali con un sistema misto, chiamato Congressional District Method, secondo il quale anche se un candidato non ottiene la maggioranza del voto popolare in tutto lo Stato, ha comunque la speranza di aggiudicarsi uno o più distretti. In Maine, dove vengono assegnati 4 voti, questo metodo è utilizzato dal 1972: chi ottiene la maggioranza dei consensi si aggiudica due grandi elettori, e gli altri due spettano al vincitore dei distretti congressuali. Mentre in Nebraska, dove in palio ci sono 5 voti, il sistema è in vigore dal 1991: qui due voti vanno al vincitore dello Stato, tre a quello di ogni distretto. In realtà dal momento in cui è stata adottata la modifica al winner takes all, i candidati vincitori dello Stato hanno sempre conquistato tutti i distretti, tranne nel 2008. In quel caso, il Nebraska ha consegnato quattro grandi elettori a John McCain e uno al futuro presidente Obama nel distretto congressuale della zona di Omaha, patria di Warren Buffett, il guru degli investimenti soprannominato appunto l'oracolo di Omaha. E proprio qui, proprio con Buffett, la Clinton ha tenuto un comizio ai primi di agosto (oltre ad aver speso mezzo milione di dollari in annunci pubblicitari), per tentare di conquistare ogni voto possibile. Solitamente non è prestata particolare attenzione alla possibile dicotomia in due Stati tradizionalmente repubblicano uno (il Nebraska) e democratico l'altro (Maine): ma in queste presidenziali sui generis, garantirsi un voto elettorale in più potrebbe fare la differenza.

VRob

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento