Il record della Trenta Onorificenze e premi a pioggia per i fedelissimi

Il record della Trenta Onorificenze  e premi a pioggia per i fedelissimi

L'ex ministro della Difesa, Elisabetta Trenta (M5s), è stata in carica meno di 15 mesi ma ha stabilito un record, quello degli «encomi solenni» che ha distribuito ai suoi fedelissimi alla Difesa. Si tratta di un riconoscimento importante, che ha un peso anche nella futura carriera (e retribuzione) dei militari a cui viene assegnato, ma che è stato distribuito con grande generosità dalla Trenta: 130 encomi in pochi mesi, «un record assoluto assicurano fonti delle Forze armate» sentite dal Foglio, che ha scoperto il caso. «Un riconoscimento che in passato è stato consegnato ai reduci di guerra, agli eroi commenta il portale Infodifesa -. Uno schiaffo ai sacrifici di quei militari che nel mondo o per strada, tutti i giorni, rischiano la vita».

Quel che colpisce non è solo il numero delle onorificenze ma anche i destinatari. Tra questi, il colonnello Francesco Greco, capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione del ministero, premiato dalla Trenta con un encomio «per la preziosissima e leale collaborazione assicurata ai vertici del Dicastero». Una onorificenza che arriva il 5 settembre 2019, cioè il giorno del giuramento del nuovo ministro della Difesa Lorenzo Guerini, che finora ha mantenuto Greco in quel ruolo. Ma nei 130 encomi ci sono altri fedelissimi dell'ex ministra. «Il sergente maggiore capo Mirko Lapi, allora consigliere del ministro per l'analisi strategia e la cyber security, il tenente colonnello Cristiano Pinna, ex aiutante di campo della ministra Trenta. A loro, come ance al colonnello Toni Caporrella e allo stesso Greco, il 2 giugno scorso è stata conferita l'onorificenza di Cavaliere della Repubblica. Quella di Ufficiale, invece, è andata nello stesso giorno al colonnello Massimo Ciampi, capo ufficio personale militare e Capo affari giuridici presso il gabinetto del ministro Trenta. Tutti e sei insieme al ministero» tutti e sei premiati con onorificenze prestigiose.

Non solo, c'è un altro caso. In via Flaminia a Roma c'è l'immobile della Difesa servizi Spa. Lì vivono il colonnello Greco, il colonnello Antonello Arabia, e il tenente colonnello Toni Caporrella. «Ossia il capo ufficio pubblica informazione nominato dalla Trenta nel 2018, l'ex capo ella segreteria nonché militante storico del M5s nel secondo Municipio di Roma, e poi il consigliere per le politiche delle alleanze dell'ex ministro - scrive il Foglio - Tutti insieme al ministero, tutti insieme in una zona esclusiva dove un appartamento in affitto costa tra i 2-3mila euro al mese. Una fortunata coincidenza considerando le migliaia di ufficiali e sottufficiali che attendono per anni un alloggio di servizio». Qualcuno lo avrebbe soprannominato «condominio Trenta», e non dal numero civico.

Commenti