Referendum, Matteo Renzi: "Ho perso, mi dimetto"

A pochi minuti dalle prime proiezioni che danno il No in vantaggio, l'annuncio di Renzi: "Ho perso, mi dimetto"

Referendum, Matteo Renzi: "Ho perso, mi dimetto"

A pochi minuti dalle prime proiezioni che danno il No in vantaggio di quasi il 60% sul Sì, Matteo Renzi ha convocato una conferenza stampa nella Sala dei Galeoni di Palazzo Chigi per annunciare le sue dimissioni (guarda il video).

"Sono fiero e orgoglioso dell'opportunità che il Parlamento ha dato ai cittadini", ha detto il premier parlando dell'affluenza record, "Viva l'Italia che sceglie e partecipa. Oggi il popolo italiano ha parlato in modo inequivocabile. Ha scelto in modo chiaro e netto" Il No ha vinto in modo straordinariamente netto. E al fronte del No tocca ora la responsabilità della proposta".

Poi si è rivolto a chi ha fatto la campagna per il Sì. "Ci abbiamo provato, ma mi assumo tutte le responsabilità della sconfitta: ho perso io, non voi", ha ammesso, "Non ho non vinto. Ho perso e lo dico a voce alta". Quindi l'annuncio che tutti si aspettavano: "Ho fatto tutto quello che penso si potesse fare in questa fase. L'esperienza mio governo finisce qui, la poltrona che salta è la mia. Non siamo stati convincenti, mi dispiace, ma andiamo via senza rimorsi".

Domani, quindi, ci sarà l'ultimo Consiglio dei ministri del governo Renzi, poi il premier andrà da Sergio Mattarella per rimettere il mandato nelle mani del Presidente della Repubblica.

"Grazie a tutti, comunque", aveva cinguettato Renzi prima della conferenza, "Viva l'Italia!".

Commenti