Referendum, Nanni Moretti: "Non vi dico cosa voterò"

In occasione della presentazione del suo ultimo film, l'attore e regista esprime il suo punto di vista sulla politica moderna

Referendum, Nanni Moretti: "Non vi dico cosa voterò"

In un'intervista rilasciata a Repubblica.it, Nanni Moretti non rivela le sue intenzioni di voto per quanto riguarda il referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

"Del referendum non le chiediamo nulla"..."Tanto non risponderei". Intercettato a Torino prima della presentazione del restauro di Palombella Rossa, film del 1989, l'attore e regista non si sbilancia ma dà il suo punto di vista sulla politica moderna.

"Io non capisco questa mania che ha contagiato tutti, di essere contro la politica come professione. Non ho nulla contro il professionismo in politica; penso che sia un mestiere, anche difficile".

Sul cinema in Italia, Nanni Moretti non nasconde invece cosa gli piace e cosa no: "Quello che non mi piace è il cinema stilisticamente sbruffone, che oggi va tanto di moda e tanto piace, il cinema compiaciuto di se stesso. Io penso che fare cinema sia anche resistere alla tentazione di “fare del cinema”. Tra i più giovani metterei Matteo Garrone e poi Alice Rohrwacher e Leonardo Di Costanzo, che però hanno fatto pochi film, quindi aspettiamo. Mi sembra comunque che ci sia una degenerazione del gusto, che riguarda sia il pubblico che la critica. È triste ma è così".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...