Renzi fa ancora lo spavaldo: "Nel 2014 in 45 giorni avevamo già dato svolta"

Matteo Renzi ribadisce la sua chiusura verso il M5S: "Adesso, come abbiamo detto dal primo giorno, tocca ai vincitori delle elezioni. E vediamo se saranno in grado di farcela. Tocca a loro, come diciamo da sempre"

Renzi fa ancora lo spavaldo: "Nel 2014 in 45 giorni avevamo già dato svolta"

"Nel 2014, quando siamo andati al Governo, non avevamo tempo. Avevamo l'acqua alla gola. Nel giro di qualche settimana abbiamo dovuto dare la svolta. Nei primi 45 giorni - gli stessi che ci separano dal voto del 4 marzo - avevamo già approvato le misure di urgenza: gli 80 euro, il tetto ai dirigenti pubblici, la diminuzione dell'Irap per le aziende, i primi decreti legge su PA e Lavoro". Lo scrive Matteo Renzi nella sua e-news, commentando lo stallo della trattativa tra il Movimento Cinque Stelle e il centrodestra per la formazione del nuovo governo.

"Chi in queste ore sta trattando per formare il Governo sa di non avere la spada di Damocle come avevamo noi quattro anni fa. Da italiano sono contento. Perché per noi l'Italia viene prima di tutto", aggiunge l'ex segretario del Pd secondo cui "oggi la situazione del nostro Paese è migliore. E bisognerebbe avere l'onestà intellettuale di riconoscerlo".

Renzi ritorna, poi, sulla sconfitta del 4 dicembre 2016: "Eravamo stati facili profeti nel dire che dopo la bocciatura della riforma costituzionale formare un Governo sarebbe stato molto complicato per chiunque. Non faccio dunque polemiche: questa situazione era stata largamente annunciata da chi come noi aveva combattuto per quel referendum". "Adesso, come abbiamo detto dal primo giorno, tocca ai vincitori delle elezioni. E vediamo se saranno in grado di farcela. Tocca a loro, come diciamo da sempre", ribadisce rimettendo, di fatto, i voti del Pd nel freezer.

L'ex premier, infine, annuncia che il prossimo ottobre (19-20-21) tornerà la Leopolda, la convention che aveva dato il lancio della sua carriera politica. "Si chiamerà "La prova del Nove" e il titolo non ha bisogno di molte spiegazioni. Sarà il nono anno, certo. Ma non solo per questo sarà la prova del Nove", ha concluso.

Commenti