"Lo ha bloccato su WhatsApp": lo smacco di Renzi a Casalino

La nuova politica corre sui social? Ma tra i nuovi strumenti tecnologici c'è anche la possibilità di silenziare una persona, come avrebbe fatto Renzi con Casalino

La disfida politica di queste ore tra il governo e Italia Viva si combatte anche attraverso i social network. Se il momento attuale può avere qualche similitudine con alcune manovre tipiche della Prima Repubblica, così non è per i modi con i quali i suoi protagonisti si stanno affrontando. Mario Ajello su Il Messaggero di ieri ha raccontato un retroscena incredibile, che direbbe molto sui rapporti attuali tra esecutivo e Matteo Renzi ma, soprattutto, su come la politica abbia evoluto le sue armi. Pare, infatti, che Matteo Renzi abbia deciso di bloccare su Whatsapp Rocco Casalino, impedendogli di fatto di comunicare con lui.

Questo curioso fatto arriva dopo uno dei tanti retroscena trapelati nei giorni scorsi, che riferiva della volontà di "asfaltare" Matteo Renzi in Aula. "Se andiamo in Senato lo asfaltiamo, come successo con Salvini", così avrebbe detto Rocco Casalino secondo quanto riportato da un articolo de La Repubblica. Poche ore dopo sono arrivate le smentite di rito da Palazzo Chigi. Ora i due sono protagonisti di un altro retroscena, figlio della nuova politica. Rocco Casalino negli ultimi anni si è affermato come scaltro comunicatore tra i corridoi governativi. È nota la sua passione nel far uscire le veline più disparate e in grandi quantità, che passano attraverso gli smartphone di deputati, senatori e giornalisti. Gli ultimi giorni sono stati particolarmente frenetici per il portavoce di Giuseppe Conte, che ha dovuto fare i conti con l'irrequietezza di Matteo Renzi e con la minaccia, poi concretizzata, della crisi.

"Si sta dando così tanto da fare l’irrefrenabile Rocco - contattando leader e non peones, vestendo i panni del kingmaker ma anche quelli del kingplayer - che Renzi per difendersi dalla sua onnipresenza ha bloccato il contatto di Casalino sullo smartphone", scrive Mario Ajello su Il Messaggero, svelando le frenetiche attività di Palazzo Chigi. Sono poche le note ufficiali trapelate da Giuseppe Conte ma il suo portavoce non è stato con le mani in mano, preferendo la ben più rapida, e meno istituzionale, forma di comunicazione moderna. Whatsapp ha soppiantato molti canali che per Casalino sembrano diventati desueti ma offre una possibilità inedita per la storia delle comunicazioni da Palazzo Chigi, quella di bloccare il flusso dei messaggi. Forse Rocco Casalino non l'aveva considerata, ma Matteo Renzi ha deciso di pigiare quel tasto e mettere un punto al flusso di messaggi del portavoce di Giuseppe Conte. "Veline su veline, a volte disperate, a volte minacciose, da parte del portavoce che gioca in prima persona, il tutto per perfezionare la metamorfosi da ex divo del reality a smaliziato apprendista della realpolitik", ha concluso Ajello nel suo articolo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Fjr

Gio, 14/01/2021 - 13:47

Noooo ma cosa mi dite...e adesso i selfie dei piatti degli sciefs stellati come fanno a mandarseli

Indifferente

Gio, 14/01/2021 - 13:50

Non è che le vestali del politicamente corretto ora lo accuseranno di essere omofobo o di discriminazione sessuale? In effetti anche fassista e rassista (non c'entra, ma tanto "quelli" usano il ciclostile, mica capiscono ciò che è scritto). In fondo mette il bavaglio all'eminenza grigia del contismo..

Mariottoilritorno

Gio, 14/01/2021 - 13:57

comunque vada Renzi almeno ci ha provato e per questo la mia stima per lui rimane intatta

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 14/01/2021 - 14:01

Ma neanche i bambini

magnum357

Gio, 14/01/2021 - 14:10

Cocco come desperate housewive !!!! lol lol lol lol

ziopasquale

Gio, 14/01/2021 - 14:34

Mariottoilritorno,visto quello che ha detto e non fatto Renzi dal Stai sereno Enrico ad oggi,da la sua stima a personaggi a dir poco ridicoli.

maurizio@rbbox.de

Gio, 14/01/2021 - 14:35

Che pena.

titina

Gio, 14/01/2021 - 15:19

I bimbi hanno litigato e si fanno i dispettucci? Ma questo è amore! :-)

CATTIVIPENSIERI

Gio, 14/01/2021 - 15:20

Che sopravviveremo, dati i presupposti, non è scontato. Dovesse mai accadere, mi chiedo cosa penseranno i liceali del 3000 studiando questo periodo ed i suoi politici. Nel bene e nel male l'Italia ha dato i natali a Giulio Cesare, ai Borgia... Papi, imperatori, personaggi grandi anche nelle debolezze o nei difetti. Andare a settembre per non aver ricordato chi erano Casalino e Renzi, Conte e Zingaretti, DiMaio e Grillo... Mi scappa da ridere.

Morion

Gio, 14/01/2021 - 16:24

Caspita che smacco e scoop!

Atlantico

Gio, 14/01/2021 - 16:31

Gulp! Nemmeno ai tempi di Aldo Moro e della sua teoria delle "convergenze parallele" avevo captato una tale raffinatezza intellettuale !

dredd

Gio, 14/01/2021 - 16:31

Dai che il casalino ora mette il broncio

signorrossi1

Gio, 14/01/2021 - 16:54

casalino...........

Scirocco

Gio, 14/01/2021 - 17:19

Ma cosa vuole asfaltare Casalino? Forse sta pensando al suo prossimo lavoro visto che fra pochi mesi cambierà mestiere.

Fjr

Gio, 14/01/2021 - 17:35

Scirocco,massi’ scriverà anche lui un libro e ce lo ritroveremo tutti i santi giorni in tv a reti unificate

QuasarX

Gio, 14/01/2021 - 18:50

ogni tanto anche Renzi fa le cose giuste

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Gio, 14/01/2021 - 19:22

Atlantico - 16:31 Moro non ha mai parlato di "convergenze parallele" ma di "convergenze democratiche". Quella frase è stata un'invenzione di barba papà, ovvero Scalfari.