"La fine di Bersani...". Renzi avverte Salvini

Il leader di Italia Viva sulla corsa al Quirinale: "Voteremo presidente con profilo di purezza europeista e atlantista"

"La fine di Bersani...". Renzi avverte Salvini

Il leader che avrebbe la carta in mano per chiudere la partita del Quirinale è Matteo Salvini: tranchant Matteo Renzi. Ospite di Radio Leopolda, a poche ore dalla seconda votazione, il leader di Italia Viva non ha usato troppi giri di parole: “Per l’elezione del capo dello Stato, quello che ha l’asso in mano e deve scegliere quando calarlo è Salvini”. Ma, avverte, potrebbe fare la fine di Bersani...

Nel corso del suo intervento, Renzi ha spiegato che il leader della Lega ha davanti a sé quattro ipotesi diverse: “La prima è insistere su un nome di centrodestra, anche contro un pezzo del Parlamento, sperando che passi, altrimenti fa la fine di Bersani”. E ancora: “La seconda ipotesi è cercare di fare un grande accordo con tutti su un profilo fuori dal giro, come un nome della società civile".

Un accordo ‘gialloverde’ con Conte e un usato sicuro rappresentano la terza e la quarta ipotesi, ha rimarcato Renzi: “Salvini non ha ancora deciso cosa fare, ma l’elezione del capo dello Stato equivale alle Olimpiadi e il mio suggerimento è di utilizzare le prossime 24-36 ore per fare prevalere la politica”.

Le trattative per il Colle proseguono senza sosta in queste ore, ma la fumata bianca è tutt’altro che vicina. Per Renzi difficilmente si andrà oltre la quinta votazione, sottolineando che “l’Italia non può restare appena a lungo all’elezione del presidente della Repubblica”. Iv al lavoro per tentare di mediare e raggiungere un’intesa, ma anche Renzi pone delle condizioni sull’erede di Mattarella: “Non si scherza con la collocazione internazionale dell’Italia: il mio partito non sosterrà candidati che non abbiano un profilo in purezza europeista e atlantista”. “Lo dico con chiarezza”, ha concluso l’ex premier: “Su questo punto faremo le barricate”.

Commenti