Revoca autostrade, Di Maio: "Benetton perderanno profitti"

Di Maio ha parlato del ritiro delle concessioni delle autostrade: “Non si perderanno posti di lavoro. Si perdono solo i profitti dei Benetton ed è giusto così”

Dalla legge sulla prescrizione alla “restaurazione dietro l'angolo” del Movimento 5 Stelle, dall'attacco a Matteo Salvini alla sferzata ai Benetton sulla concessione delle autostrade: è un Luigi Di Maio a tutto campo quello che si è mostrato su Facebook nella prima diretta del 2020.

L'attacco ai Benetton

L'affondo più duro è probabilmente quello rifilato ai Benetton. Il capo politico del M5s ha ricordato che con l'approvazione del decreto Milleproroghe inizia la procedura di ritiro delle concessioni delle autostrade: “La retorica che si perdono i posti di lavoro è una sciocchezza. In questo modo si perdono i profitti dei Benetton ed è giusto, perché non hanno fatto quanto dovuto. Io non sono tranquillo che ci siano quei signori che non hanno mantenuto il ponte Morandi e che ora gestiscono 3mila chilometri. Bisogna riprenderci quella gestione. E poi i dipendenti verranno chiaramente impiegati”.

Per quanto riguarda la situazione interna al M5s, Di Maio ha parlato espressamente della possibilità di mettere in atto “una sorta di restaurazione 2.0” nel caso in cui il partito non dovesse restare al governo. “Gli anni 20 sono gli anni in cui M5s deve essere determinante per le politiche pubbliche”, ha sottolineato il leader pentastellato, che ha poi espresso la necessità di “restare compatti” e “uniti”.

Nel mirino di Di Maio ci sono anche gli ex grillini che salivano “sul treno M5s” poi poi cambiare casacca andando “al gruppo Misto dicendo che c'è un problema di verticismo” dentro il movimento. Chiaro il riferimento all'ex ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti.

Dai rimborsi dei grillini a Salvini

Sul tema dei rimborsi dei parlamentari grillini, invece, Di Maio ha ribadito che “non è vero che solo il 12% di noi è in regola”. Da qui l'attacco – l'ennesimo di questa diretta – ai giornali: “C’è qualcuno che è in ritardo ma vorrei che i giornali parlino anche quando applicheremo le sanzioni. I giornali chiedano alle forze politiche tradizionali dove finiscono i soldi dei loro parlamentari”.

Capitolo prescrizione. Di Maio ha espresso tutta la sua soddisfazione per la nuova misura: “Il primo gennaio del 2020 è un giorno già importante perché entra finalmente in vigore la legge sulla prescrizione. Prima si perdeva tempo e si riusciva a farla franca, ora se vieni condannato in primo grado la prescrizione non esiste più, devi arrivare a sentenza”.

L'ultima freccia dell'arco di Di Maio è diretta all'ex alleato del governo gialloverde, Matteo Salvini: “Non citerò né madonne o Dio, lo lasciamo fare a chi sta in difficoltà, a chi ha davvero bisogno, noi non abbiamo bisogno di slogan o frasi fatte, o di invocare l’aiuto di Dio per fare carriera politica”.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 01/01/2020 - 19:17

non sa fare il ministro, non sa neanche perdere, ma fa perdere anche chi li sostiene! benetton sono uno di quelli che hanno sostenuto il m5s e il PD , ecco come vengono ringraziati. che il ponte abbia aggravato la loro posizione non credo proprio, avevano avvertito il ministero già anni, ma con quello che avevano, si poteva fare ben poco se non arrivavano i fondi, e nemmeno le autorizzazioni del governo. perciò, la colpa ricade completamente sul PD e sul M5S. e per finire, queste colpe se le devono assumere i babbei comunisti e grulli, che hanno votato proprio questi due partiti delinquenti!!

ex d.c.

Mer, 01/01/2020 - 19:17

Può darsi che i Benetton abbiamo delle responsabilità nel crollo del ponte ma sicuramente Di Maio ha responsabilità nel crollo della nostra economia. Dedichiamo prima l'incarico a lui.

bernardo47

Mer, 01/01/2020 - 19:18

ricoveratelo!

Gianca59

Mer, 01/01/2020 - 19:22

“Non citerò né madonne o Dio, lo lasciamo fare a chi sta in difficoltà, a chi ha davvero bisogno", a quei poveri fessi che mi hanno votato credendo alla panzana del reddito di cittadinanza.....

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 01/01/2020 - 19:27

Nessuna simpatia per Benetton. Ma se Benetton ha rispettato le regole non vedo il motivo per tagliare gli accordi con lui presi dal governo in carica. Non vorrei che le eventuali conseguenze negative siano pagate ancora da noi, cioè dal Popolo.

bernardo47

Mer, 01/01/2020 - 19:34

questo ragazzo e' molto stressato. Non sta bene e non e' in se'!

Arnyarny

Mer, 01/01/2020 - 19:41

Questo non sa nemmeno dove abita e continua a vomitare c....te. Vedi Ilva Whirpool.ecc

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 01/01/2020 - 19:41

Dopo un bel fiasco di barbera a capodanno ecco il bibitaro più arzillo che mai che spara boiate a destra e a manca...

Macrone

Mer, 01/01/2020 - 19:43

Che pena!

cgf

Mer, 01/01/2020 - 19:51

Dove era il ministro che doveva controllare? guarda gigino che autostrade per l'italia è un'azienda quotata in borsa e 23 miliardi di euro sono tanti. Atlantia non è sprovveduta

twinma49

Mer, 01/01/2020 - 19:54

Vogliono fare un bel regalo ai Benetton sollevandoli dalla situazione in cui sono, regalandogli anche dei bei soldoni di penale. Secondo me, devono restare al loro posto, e uno stato serio dovrebbe obbligare a rimettere a posto ciò che hanno lasciato nell'incuria incassando solo soldi senza spenderne. Uno stato serio avrebbe dovuto controllare la che la concessione venisse rispettata attraverso la cura dei beni affidatigli, vero caro DELRIO che ti sciacqui la bocca e sali sulle navi pirata delle ONG ? Bisogna lasciarli al loro posto e per i prossimi anni stargli col fiato sul collo finché non gridano pietà. Questo farebbe un governo serio,ma dov'é ? Non credo che i fanfaroni buffoni dimaio-grillo siano in grado di mostrarcelo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 01/01/2020 - 19:55

Per una volta sono d'accordo con lui. Al 1000%

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 01/01/2020 - 20:01

Su Salvini ha ragione: da credente i santi è meglio lasciarli fuori dalle beghe politiche. Però il capo dei 5s che all'inizio voleva aprire come una scatoletta di tonno i palazzi del potere e rimettere tutto in ordine, dopo averlo fatto è finito dentro la scatoletta, ovvero si è inchinato a dictat Ue e a quelli del Pd per rimanere a galla, attaccato alla poltrona con dosi industriali di super attack (etile cianoacrilato) a fare da pala-freniere al pdc. Basta leggere i punti del programma controfirmato con la Lega per vedere come li hanno stravolti dietro "consigli irrifiutabili" del guru di Zena tirchio e scortese!

Iacobellig

Mer, 01/01/2020 - 20:06

Ad andare via sei tu gassosaro cretino che sei la vergogna del paese!

maricap

Mer, 01/01/2020 - 20:14

"“Non citerò né madonne o Dio, lo lasciamo fare a chi sta in difficoltà, a chi ha davvero bisogno, noi non abbiamo bisogno di slogan o frasi fatte, o di invocare l’aiuto di Dio per fare carriera politica”. - Pagliaccio , quando si andrà a votare, ritornerai al San Paolo a fare er bibitaro. Er bibitaro va controcorrente, e se je dici la verità, lui s'arisente.

ESILIATO

Mer, 01/01/2020 - 20:20

Questa volta ha ragione.....le autostrade attraversano il suolo italiano e debbono essere amministrate dal popolo italiano e basta oppure datele in concessione alla Mafia o la N'Drangheta e vedrete che lo stato farà più profitti e tutto funzionerà senza intoppi o sorprese...I benetton hanno succhiato troppo sangue al popolo italiano.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 01/01/2020 - 20:21

Invece di pensare a far mettere in sicurezza le autostrade pensa a depredare i concessionari. Ma è proprio stupido.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 01/01/2020 - 20:30

Invece di far lavorare i Benetton che sono già strutturati per farlo, onde mettere in sicurezza le autostrade, ed indagarli per escludere tangenti al PD o al Bergoglio, la canaglia cerca di frodarle lui, le probabili tangenti.

Ritratto di DVX70

DVX70

Mer, 01/01/2020 - 23:04

Non posso che concordare... le comcessioni fruttano miliardi di € ad un privato che utilizza un asset costruito CON SOLDI PUBBLICI!!!! La revoca sarebbe stata giusta e sacrosanta, anche in assenza della tragedia del Morandi, il crollo del viadotto sull'A26 ed i calcinacci di ieri sulla stessa strada. Unico neo: la tragedia del Morandi risale a Ferragosto 2018 e a tutt'oggi, nessuno ha ancora indicato una data certa per l'esproprio.

Tranvato

Mer, 01/01/2020 - 23:24

Il Signore fa piovere sui giusti e sui poveri mentecatti, nessuno può sottrarsi. Il giusto vede arrivare la pioggia e apre l' ombrello; Di Maio rimane a bagnarsi sotto l' acqua, non ha bisogno di ombrello lui!

Alessio2012

Gio, 02/01/2020 - 00:57

TROPPO FACILE COL SENNO DI POI... DOVEVI PENSARCI PRIMA DEL CROLLO, NON DOPO.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 02/01/2020 - 01:16

Marcello.508 Su di maio siamo d'accordo... e pensi che lui, fra i grillini, è uno dei meno peggio! Sulla "conversione" di Salvini, invece, farei una riflessione anche se, a pelle, dà piuttosto fastidio anche a me. Io non credo che sia casuale e penso invece che abbia buone possibilità di portare verso la Lega qualche consenso (voto) in più, ed è il consenso che Salvini sta cercando con ogni mezzo: è il suo mestiere. Il mondo cattolico è piuttosto disorientato in questo momento, viste le tendenze comunistoidi dell'attuale papa e il caos che sta regnando in vaticano. Molti cattolici non sanno letteralmente più a che Santo votarsi. Nel 1971 Giorgio Calabrese scriveva le parole di una memorabile canzone, "Domani è un altro giorno", portata al successo da Ornella Vanoni. Un verso di quella canzone recita "proviamo anche con Dio, non si sa mai". Secondo me, proprio questo sta facendo Salvini... e come dargli torto?

gianf54

Gio, 02/01/2020 - 07:16

E va bene! Buttiamoli fuori...ma CHI si occuperà, dopo, della manutenzione delle autostrade? CHI si vorrà accollare una rete autostradale che fa schifo comunque la si guardi? Forse l'ANAS?, carrozzone di corruzione senza fine? Mi sa che Di Maio, circa i Benetton, soffre di idee fisse! Deve vincere questa sua battaglia personale a tutti i costi, strafregandosene di guardare al futuro. Bene, avanti così (ma l'iceberg è a prua, molto vicino...)

antipifferaio

Gio, 02/01/2020 - 08:25

Forse è l'unica cosa sensata che ha detto Di Maio finora. I Privati nelle partecipate statali sono il cancro dell'Italia. E pensare che Berlusconi è stato il loro migliore sponsor... Ma ci penserà Salvini a darsi... e a dare l'Italia in mano ad altri pirati...

VittorioMar

Gio, 02/01/2020 - 08:27

..questa E' RIVALSA...INVIDIA...CATTIVERIA...ESPOPRIARE chi HA..da chi non ha avuto mai niente...e niente tornerà ad avere...!!

marc59

Gio, 02/01/2020 - 08:37

Se dovesse perdere il posto di lavoro anche uno solo dei dipendenti Benetton, aspettatelo fuori della Farnesina e "salutatelo".

Calmapiatta

Gio, 02/01/2020 - 09:41

Ma non ci crede nessuno. E' passato più di un anno, ma la Magistratura, così rapida a inquisire l'ex ministro dell'interno, nicchia sul crollo di un ponte che jha causato 43 morti. Intanto, Giggino chiacchiera ma niente di tangibile si vede all'orizzonte. L'Italia cade a pezzi, letterlamente, ma noi pensiamo alla plastic tax....ridicoli.

Morion

Gio, 02/01/2020 - 09:46

Si perdono solo i profitti dei Benetton ed è giusto così: parole sacrosante. Avrebbero dovuto perdere anche qualche altra cosa!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 02/01/2020 - 11:33

wilegio - 01:16 Ammetto che le sue considerazioni trovano qualche fondamento valido, tuttavia - fossi in Salvini - non esalterei troppo quella peculiarità che, pur lecita, da aria alle trombe sinistre. Nel mondo della politica è bene agire senza dar spago a nessuno, agire e parlare di meno, andare sul concreto. Opinione personale naturalmente, nel pieno rispetto della sua!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 02/01/2020 - 18:00

Marcello.508 In tutta confidenza... anche a me infastidiscono non poco i rosari agitati in piazza e certe manifestazioni, non richieste, di Fede. Penso però che siano provocazioni e che mirino a un certo scopo. Francamente non so e non riesco a capire il piano di Salvini, ma finora, politicamente, ne ha sbagliate poche, quindi devo dargli fiducia anche stavolta.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 03/01/2020 - 16:03

wilegio - 18:00 Si, d'accordo anche su certo tipo di provocazioni (che solitamente vanno a segno), però dopo bisogna andare alla sostanza, dimostrare di voler realizzare il programma prefissato. Naturalmente con i 5s non ha potuto farlo se non in minima parte, vedremo se riuscirà nell'intento in seguito, ammesso che alle elezioni vinca e abbia "capacità operativa" sufficiente insieme agli altri di cdx (confido nelle mediazioni della Meloni, cui ho dato il mio voto nel 2018). Per il futuro mi astengo dal fare previsioni: non imito .. Otelma, proprio no.