Ricordiamoci che i mafiosi sono uomini di merda

Ricordiamoci che i mafiosi sono uomini di merda

N el 1993 fu tra i protagonisti delle stragi che volevano mettere in ginocchio lo Stato. Oggi, 27 anni dopo, pensa di ripetersi, ma essendo in carcere non può usare il tritolo. Quindi usa le parole e dice che nel 1993, da latitante e insieme al cugino, incontrò a Milano Silvio Berlusconi per concludere certi affari immobiliari. Dicono che i mafiosi siano uomini d’onore, ma io non ho mai capito che c’entri la mafia con l’onore. Io penso che i mafiosi siano uomini di merda, perché la mafia è merda. Sono uomini che non possono più sparare proiettili e sparano cazzate. Come quando uccidono fisicamente, le loro parole non colpiscono mai a caso. La loro vittima è un nemico - giudice, politico o giornalista che sia - che bisogna eliminare o del quale occorre vendicarsi. E se Graviano è in carcere e mai uscirà, lo si deve anche alle leggi dure approvate dai governi Berlusconi, e tanto basta per provare a farlo ciclicamente passare per socio dei mafiosi ma a volte anche per capo. Siccome una certa magistratura non vede l’ora di dimostrare che Forza Italia è nata mafiosa, per tre volte hanno provato a incardinare un processo, ma per tre volte hanno dovuto arrendersi ancora prima di iniziare. Non c’è verso di trovare un indizio che Berlusconi sia stato colluso con Cosa nostra. Né il delirio dello stragista Graviano aggiunge un granello di verità: non c’è un riscontro, un testimone ma neppure un minimo di logica che possano avallare una simile idiozia. Graviano e i suoi compari sono solo uomini di merda, lo abbiamo detto e lo confermiamo. Ma un certo olezzo arriva anche da altri uomini, che mafiosi non sono, ma che pur di andare contro Berlusconi ammiccano al suddetto mafioso (ricordiamolo ancora, quello che partecipò alle più violente stragi degli anni Novanta) come se fosse una fonte attendibile e rispettabile. Ecco, questa gente mi fa più schifo e paura, perché a differenza di Graviano non rischia l’ergastolo. Che non fisico, ma civile, sicuramente meriterebbe.