Ricordiamoci che i mafiosi sono uomini di merda

N el 1993 fu tra i protagonisti delle stragi che volevano mettere in ginocchio lo Stato. Oggi, 27 anni dopo, pensa di ripetersi, ma essendo in carcere non può usare il tritolo. Quindi usa le parole e dice che nel 1993, da latitante e insieme al cugino, incontrò a Milano Silvio Berlusconi per concludere certi affari immobiliari. Dicono che i mafiosi siano uomini d’onore, ma io non ho mai capito che c’entri la mafia con l’onore. Io penso che i mafiosi siano uomini di merda, perché la mafia è merda. Sono uomini che non possono più sparare proiettili e sparano cazzate. Come quando uccidono fisicamente, le loro parole non colpiscono mai a caso. La loro vittima è un nemico - giudice, politico o giornalista che sia - che bisogna eliminare o del quale occorre vendicarsi. E se Graviano è in carcere e mai uscirà, lo si deve anche alle leggi dure approvate dai governi Berlusconi, e tanto basta per provare a farlo ciclicamente passare per socio dei mafiosi ma a volte anche per capo. Siccome una certa magistratura non vede l’ora di dimostrare che Forza Italia è nata mafiosa, per tre volte hanno provato a incardinare un processo, ma per tre volte hanno dovuto arrendersi ancora prima di iniziare. Non c’è verso di trovare un indizio che Berlusconi sia stato colluso con Cosa nostra. Né il delirio dello stragista Graviano aggiunge un granello di verità: non c’è un riscontro, un testimone ma neppure un minimo di logica che possano avallare una simile idiozia. Graviano e i suoi compari sono solo uomini di merda, lo abbiamo detto e lo confermiamo. Ma un certo olezzo arriva anche da altri uomini, che mafiosi non sono, ma che pur di andare contro Berlusconi ammiccano al suddetto mafioso (ricordiamolo ancora, quello che partecipò alle più violente stragi degli anni Novanta) come se fosse una fonte attendibile e rispettabile. Ecco, questa gente mi fa più schifo e paura, perché a differenza di Graviano non rischia l’ergastolo. Che non fisico, ma civile, sicuramente meriterebbe.

Commenti

Seawolf1

Sab, 08/02/2020 - 18:15

ben detto, Sig. Direttore.

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Sab, 08/02/2020 - 18:29

Che la mafia siciliana (così come la stidda, la camorra napoletana, la 'ndrangheta calabrese e la sacra corona unita pugliese) sia me**a, è risaputo. Altrettanto noto è che ogni organizzazione criminale ha (disperato) bidogno di referenti politici che la proteggano e la introducano nelle stanze del potere. Ne segue che, in modo altrettanto ovvio, l'attività investigativa degli inquirenti deve essere rivolta ANCHE verso la politica. Senza riguardi per alcuno.

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 08/02/2020 - 18:35

Carlo alberto dalla Chiesa scrisse: "Magistrati, sociologi, poliziotti, giuristi sanno benissimo che cosa è l'associazione mafiosa. La definiscono per il codice e sottraggono i giudizi alle opinioni personali"...Al contrario del marchettaro dello strafatto, che piega gli eventi alle sue idee e rimodella i fatti conforme alle sue convenienze...Del resto, da un miserabile, non é pensabile ottenere altro.E.A.

porcorosso

Sab, 08/02/2020 - 18:44

Gent. Sig. Direttore, un po' condivido ed un po' critico, se Berlusconi deve andare in galera per quel che ha fatto (e forse qualche porcheria, non da carcere, l'ha fatta pure lui) ben ci sta, ma che venga condannato per TESTIMONIANZE DI MAFIOSI ED ESCORT (con tutto il mio rispetto per le escort, da non accumunare ai mafiosi ma spesso loro vittime) è troppo: si mettono ulteriormente in gioco la serietà della magistratura e dello stato.

sparviero51

Sab, 08/02/2020 - 18:46

GENTE SENZA “00” !!!

giza48

Sab, 08/02/2020 - 18:54

Concordo pienamente direttore Sallusti, niente viene fatto per niente da questa congrega da letamaio, qualche piccolo vantaggio avrà ricevuto da certi ambienti mediatici, politici. Quello che fa specie non sono le sue parole senza riscontro e quindi a valore doppio 00 come la farina, ma il rimbalzo mediatico negativo sulla persona infangata, propagato ad arte in tutte le reti. Hai voglia poi negare, difenderti, il delinquente ha raggiunto il suo scopo aiutato dai media che fanno secondo i loro interessi politici uno e pari all'altro, alla faccia della verità.

cuoco

Sab, 08/02/2020 - 19:24

Anche coloro che ci fanno affari. La mafia è un industria fiorente nel nostro paese, normale che abbia rapporti con imprenditori e politici. E chi meglio dell'uomo più ricco e potente d'Italia? I sospetti sono più che fondati, come lo furono per quel diavolo di Andreotti. E il fatto che non siano stati confermati la dice lunga sulla forza della malavita qui da noi. La mafia non esiste

maria angela gobbi

Sab, 08/02/2020 - 19:26

peggio della m che serve almeno come concime.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 08/02/2020 - 19:41

In quella mxxxa ci sono alcuni "giornalisti" che ci inzuppano il pane. Non li cito per evitare querele, tanto tutti sappiamo chi sono. Sekhmet.

no_balls

Sab, 08/02/2020 - 20:03

Sallusti ha ragione sono affermazioni senza logica. Lo sanno anche i muri che mangano stava ad Arcore perché era il miglior cavallerizzo italiano, e dell utri era in galera per abigeato. E poi lo sanno tutti che negli anni 70 80 la mafia investiva i suoi miliardi nel bussiness delle sigarette elettroniche...e se anche Berlusconi come da lui riconosciuto pagava la mafia per la protezione dei suoi familiari e' impossibile che la stessa provasse ad utilizzare un imprenditore di piccolo calibro come lui per riciclare miliardi a Milano..... impossibile . Sallusti ha sempre ragione , tutto illogico.

Nick2

Sab, 08/02/2020 - 20:44

I mafiosi sono uomini di mxxxa, ma a targhe alterne. In questa sede ho letto anche di mafiosi eroi e galantuomini...

yulbrynner

Sab, 08/02/2020 - 21:32

tutti i mafiosi somo cacche umane che rispetto meno di wulle che tolgo dalle lettiere dei miei gatti

Ritratto di faman

faman

Sab, 08/02/2020 - 21:44

Direttore, ha scoperto l'acqua calda? vorrei vedere chi non è d'accordo. (solo le mxxde)

releone13

Sab, 08/02/2020 - 23:05

Oh.... Ma come si scalda il direttore....... Come se la prende calda se toccano il suo caro amico..... Peccato che di mafia parli solo se toccano qualcuno a cui a lui interrsa altrimenti sul suo rotocalco non c'è traccia di notizie sulla malavita organizzata

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Dom, 09/02/2020 - 00:48

Qualcuno qui ha commentato che "il fatto che (i sospetti) non siano stati confermati la dice lunga sulla forza della malavita qui da noi". Mah. Per me, un sospetto non confermato è e resta un sospetto infondato. Poi ci sono i sospettatori per tendenza, alla D'Avigo, o i terrapiattisti o complottisti di vari colori, e quant'altro di pittoresco alla grillina, e va bene anche questo. Il mondo è bello perchè è vario.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 09/02/2020 - 08:04

BEL TITOLO, BELL'ARTICOLO! DA SICILIANO POSSO DIRE CHE LA MAFIA È MERDA E CHE I MAFIOSI SONO UOMINI DI MERDA, ANCHE SE DALLA MERDA NASCONO I FIORI COME DISSE" QUALCUNO", DA LORO NON NASCE NIENTE, SOLO MORTE, DISONORE E DISTRUZIONE!

Ora

Dom, 09/02/2020 - 08:28

Sono uomini di mxxxa e fanno tutti i mestieri anche gli stallieri.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 09/02/2020 - 08:30

Caro Direttore Sallusti,concordo con lei e col resto del mondo,indipendentemente dalla loro provenienza:tutte le associazioni malavitose sono schifosamente mxxxe,nessun distinguo!

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 09/02/2020 - 09:55

Se si fa una seria analisi del fenomeno mafioso si vede che esso è proliferato laddove lo stato era ed è latitante. Il mafioso è la malerba cresciuta in un campo incolto tanto da non poterla più sradicare: come la gramigna. Ma molto più pericoloso è l'uso che si fa di quel mafioso per fini squisitamente di bottega. E qui di esempi c'è ne sono a iosa. Ma, guarda caso, tutti a vantaggio di qualcuno ed a danno di qualcun altro: sempre gli stessi protagonisti. Anche i tempi sono gli stessi: ad orologeria, come le bombe.

Pigi

Dom, 09/02/2020 - 10:30

La verità fa male, quindi viene rimossa. Le mafie prosperano con il traffico di droga, non per l'aiuto di fantomatici "terzi livelli". Quindi c'è un modo semplice semplice per inaridire le entrate della mafia: abolire il proibizionismo per tutte le droghe. Ma non si fa perché c'è tanta gente che ci vive, dall'antimafia ai dipartimenti antidroga, ai controlli che poi bastano mai. Che costano, e chi paga? NOI.

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 09/02/2020 - 10:50

Fatta la premessa del mio commento precedente, sorge spontanea una domanda: è lecito, dunque, pensare che chi utilizza il mafioso per gli scopi anzidetti faccia parte integrante di un disegno preordinato? E' lecito pensare che i protagonisti facciano tutti parte del solito "clan"? E' lecito pensare che, perfino gli elettori del protagonista politico, beneficiario della mossa giudiziaria, siano un po' come "i picciotti", al soldo dell'organizzazione in cambio della "fedeltà"?

edo2969

Dom, 09/02/2020 - 11:38

Pigi 10:30 ma che ti sei fumato? Ti accorgi che scrivi un cumulo ci stupidaggini almeno o no?

frank173

Dom, 09/02/2020 - 11:56

Purtroppo non sono gli unici, gli uomini di mxxxa sono un partito trasversale.

Pigi

Dom, 09/02/2020 - 12:22

edo2969 11.38 Il tuo argomentare ricorda quelli comunisti: insultare senza argomentare. Eppure la storia deve insegnare: il proibizionismo per l'acool aveva prodotto in America i gangster, le rivendite clandestine, ricchezze enormi in mani criminali. Fare due più due, con riguardo alla droga, dovrebbe essere alla tua portata. O no.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 09/02/2020 - 14:09

All'ultimo banchetto degli dei solo Penia non era stata invitata, con la povertà assoluta nessuno vuole avere a che fare. Io non credo che la strada che porta all'Inferno se stessi e gli altri sia lastricata di buone intenzioni realizzate o no, ma che sia invece lastricata dal desiderio di ricchezze, poteri e belle donne e che per essi spesso si sia disposti a vendere l'anima al Diavolo. Quando il desiderio si realizza, non importa come, alla corte del Sovrano arrivano pittori, sarti cantori e tante "Venere" tutti/e a tessere un bellissimo vestito per l'imperatore, incapaci nella buona o nella cattiva fede o per tornaconto di avere almeno un piccolo dubbio che l'imperatore sia “nudo”, sordi alle mogli che gli danno del drago, ai “fanciulli” che sono anche in loro che gli indicano la "nudità"... segue II parte e fine...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 09/02/2020 - 14:12

...seguito"... all'ultima intervista a Borsellino (Mangano a casa del sovrano…); e "l'Imperatore" "incinesito" inseguendo un sogno di eterna giovinezza di tutte le sue ricchezze, poteri e belle donne raccoglie in un momento di verità un frutto, forse il solo… dicendo che il momento più bello della sua vita è stato quando incontrò suo padre antifascista che tornava a casa alla fine della II Guerra…"Bacco" "Tabacco" e Venere riducono l'uomo in cenere…ma più ancora il potere e la ricchezza… e al potere e alla ricchezza numerosi sono nella storia i casi di uomini che ad essi sono arrivati con l'aiuto dei peggiori...peggiori dei mafiosi...o essi stessi erano i peggiori...o rese pessime persone dalle ricchezze, dai poteri e dagli adulatori. Buone intenzioni realizzate? La legge sul divieto di fumo nei locali pubblici….FINE

lavitaebreve

Dom, 09/02/2020 - 15:23

COME MAI IL REATO DI CONCORSO ESTERNO PER ASSOCIAZIONE MAFIOSA NON VIENE APPLICATO ANCHE AI FAMILIARI DEI MAFIOSI ? PS: SE DEI MAFIOSI VANNO A MANGIARE IN UN RISTORANTE, IL PROPRIETARIO DIVENTA AUTOMATICAMENTE MAFIOSO PURE LUI ?

ex d.c.

Dom, 09/02/2020 - 15:52

La responsabilità non è del mafioso pentito ma dei giudici che ne approfittano per creare problemi al nemico politico. Una vergogna per uno stato civile

peter46

Dom, 09/02/2020 - 16:48

'Ricordiamoci che i mafiosi sono uomini di mexxx'...come coloro che s'accompagnano a 'loro' da 'amici' o da 'amici degli amici' o 'PER' gli amici o 'Per' gli amici degli amici.O NO?Occhio che non tutti i 'timbri' vanno bene sui documenti x attestare l'Identità di ogni persona.Neanche 'morale'.

ACleverHunch

Lun, 10/02/2020 - 11:06

Chapeau, Dott. Sallusti!

pasquinomaicontento

Lun, 10/02/2020 - 12:48

..."Se vuoi lavorà, hai da pagà"-e quanno t'arivava que l'avviso, nun c'erano, come se dice, ne Cristi e ne Madonne...se denunciavi rischiavi e pure de grosso,perchè le mafie cianno ommini loro dapertutto, con tutto quel che segue :-perciò paga :-etti de contanti e vai cor tango.Leggo che quarchiduno avrebbe pagato e basta,e te credo, perchè fare l'eroe "In questo mondo di ladri-In questo mondo di eroi,-Antonè come ciavevi azzeccato.hai fatto tutto bene ma poi t sei fermato...pure te tenghi famija.Da un vecchiaccio tuo estimatore possi campà, come spero io... centanni. Come dici, la Roma va male e te credo l'unico Romano che c'era Florenzi l'avemo fatto fora-...