Russiagate e spie americane: guerra atomica Salvini-Conte

Il premier chiarirà sugli incontri tra gli 007. I giudici: è chiaro che i soldi del Metropol fossero destinati alla Lega

Uno-due, diretto-gancio, è Conte il bersaglio, l'anello debole, il punchingball che la Lega ha scelto di colpire. Più di Di Maio, quasi come Renzi, adesso è lui, «l'uomo che pensa solo al ciuffo e alla poltrona», il nemico numero uno di Matteo Salvini.

La manovra a tenaglia scatta al mattino, dagli schermi di Agorà. Il leader leghista spara il primo colpo sui rapporti nebulosi con gli americani e sul possibile coinvolgimento italiano nel Russiagate. «Il presidente del Consiglio usa gli 007 come una dependance, spieghi al Paese se qualcuno ha sbagliato e se ha qualcosa da nascondere». Insomma, «è uno scandalo, se il premier ha la coscienza pulita venga a riferire in Parlamento». Salvini vuole conoscere i dettagli sugli incontri dei nostri responsabili della sicurezza con il ministro Usa William Barr e il procuratore John Duhram. Dopo un po' i capigruppo Molinari e Romeo formalizzano la richiesta. «Sarebbe gravissimo - dicono - se avesse usato i servizi segreti per fini personali». Passa qualche ora ed ecco la seconda botta: il Carroccio deposita a Palazzo Madama un'interrogazione sulla carriera accademica di Conte. Barbe finte, trame internazionali, sospetti di interventi di Washington sulla svolta politica italiana. C'è un po' di tutto tra i cocci di un rapporto ormai logoro.

Eppure, soltanto un mese e mezzo fa, uno era premier, l'altro ministro dell'Interno, erano alleati, avevano firmato un contratto di governo, sedevano attorno allo stesso tavolo, varavano e difendevano le stesse leggi. Sorrisi, foto, strette di mano, conferenze stampa congiunte. Non si amavano, ma nemmeno si odiavano e, al di là di qualche polemicuccia, non litigavano in pubblico anche perché era chiaro chi tra i due comandava. Poi la crisi a Ferragosto, il duro discorso di Conte in Parlamento e la nascita del governo giallorosso hanno rovesciato un mondo. Ora si detestano e il premier è diventato il nemico giurato del leader della Lega, a caccia di rivincite. E la vuole in Parlamento, dove qualche settimana fa, a metà di una torrida estate, il premier lo ha strapazzato, anche parlando del caso Russia. Proprio ieri i giudici del Riesame di Milano hanno rimarcato che dalla trascrizione dell'audio «rubato» all'hotel Metropol si evince come il «denaro fosse necessario per finanziare la campagna elettorale della Lega» e hanno respinto il ricorso presentato da Savoini per opporsi al sequestro di documenti e telefoni avvenuto il 15 luglio a casa sua.

Sempre all'estate risalirebbe il viaggio segreto a Roma degli americani. «Io non sono stato informato di niente - spiega Salvini - A Ferragosto ero a Castelvolturno e Conte non mi fece nemmeno un colpo di telefono. Se neanche i vicepremier sapevano di scandali internazionali o di fondi che non si troveranno mai... Il premier spieghi se ha usato i servizi come suoi portatori di bevande». In serata fonti di Palazzo Chigi, assicurano che al presidente Conte non risulta alcuna anomalia di comportamento da parte dei vertici servizi segreti. Inoltre il premier, prima di esprimersi pubblicamente su tale vicenda, si riserva di riferire al Copasir per correttezza istituzionale. Ma ancora più scabroso per il premier potrebbe essere l'altro versante di accuse. Conte si è già difeso, ha spiegato la natura dei suoi rapporti con lo studio Alpa, ha negato possibili conflitti d'interesse. Però ora il Carroccio chiede di più. Domanda, ad esempio, «se reputi opportuno che un premier, nell'escludere un conflitto, ricostruisca i fatti omettendo di esplicitare elementi decisivi».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

VittorioMar

Ven, 04/10/2019 - 08:30

..e al COLLE nessuno sapeva ?...nessuno faceva domande ?...si tratta di OMERTA' ???.ora si deve CAPIRE e SPIEGARE TUTTO !!!

Papilla47

Ven, 04/10/2019 - 09:18

Conte non può resistere al testa a testa con Salvini esistendo una grande differenza di genuinità umana.

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Ven, 04/10/2019 - 09:36

ha preso i soldi si Vlad, lo sapiamo tutti, dai Salvini, smetila, parla chiaro : sapevi o no?

Mborsa

Ven, 04/10/2019 - 10:08

Nell'articolo manca un punto importante: il Copaspir non ha ancora sostituito il presidente, quindi il PdC riferisce ad una commissione il cui presidente è un suo ministro!

Ritratto di mavalala

mavalala

Ven, 04/10/2019 - 10:11

Ma un po' di pudore? Conte anello debole? Un professionista avvocato e docente universitario? Per carità stiamo con i piedi per terra, Conte si mangia Salvini a colazione quando vuole, perchè il mantenuto dallo Stato per 26 anni non regge un confronto con la Gruber figuriamoci con Conte. Salvini è abituato a fare solo campagna elettorale e in questo è molto acuto....poi però ci vogliono i fatti e in questo lui...non è pervenuto...ovviamente salvo lo spettacolo fornitoci con i migranti...ma altro?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 04/10/2019 - 10:25

Questo russiagate è solo una bufala.Agitano l'acqua per fare le bolle,ma senza il sapone.....

pv

Ven, 04/10/2019 - 10:45

Secondo me per il caporalmaggiore felpato si mette male: piu' si agita e piu' li fa godere.

cir

Ven, 04/10/2019 - 11:08

Elvissso Ven, 04/10/2019 - 10:25 : verissimo.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 04/10/2019 - 11:21

Sarà però bisogna vedere, oltre l'andamento del processo e le sue conclusioni inappellabili, se questi paventati denari sono effettivamente giunti alla Lega e spesi, se Salvini era al corrente etc., altrimenti punire l'eventuale intenzione è solo aria fritta. Intanto al copasir che ci fa ancora Conte? E sul virgolettato finale qualche chiarimento dovrebbe darlo il devoto a S. Pio..

Gio56

Ven, 04/10/2019 - 11:37

RomenoXPunizion...,ma quel nome lo usa per "punizione"per il suo Italiano?

Gio56

Ven, 04/10/2019 - 11:37

RomenoXPunizion...,ma quel nome lo usa per "punizione"per il suo Italiano?(é una battuta)

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 04/10/2019 - 11:39

La "guerra" fra Conte e Salvini é cominciata presto, quasi subito, motivata dal fatto che Salvini considerava Conte un "burattino", un finto Presidente del Consiglio, estraneo non solo alla gestione dei due partiti uniti in Parlamento, ma addirittura una sorta di "figurante", quasi un "pupazzo". Poi la posizione di Conte é andata crescendo, man mano che aumentava il contrasto tra i due "vice", per motivi politici e non solo. Ora siamo alla guerra totale, "atomica", quanto inevitabile!

Atlantico

Ven, 04/10/2019 - 11:40

Salvini si è rifiutato di spiegare in Parlamento la tangente trattata con i russi da Savoini su suo mandato e ora chiede a Conte di spiegare una vicenda concernente studi legali costituiti in due o solo da Alpa, che poi si sarebbe avvalso della collaborazione professionale di Conte o meno. I rapporti tra strutture si sicurezza di due stati storicamente alleati non hanno nulla in comune su ipotesi di corruzione internazionale con stati non alleati. Sono cose che possono succedere solo in Italia e solo a ( ex ) ministri da spiaggia.

VittorioMar

Ven, 04/10/2019 - 11:49

..se venisse fuori qualcosa di poco chiaro Intaccherebbe anche la CREDIBILITA' del COLLE....O NO ??

VittorioMar

Ven, 04/10/2019 - 11:52

per romeno....non E' SALVINI che deve dirlo ..sono i MAGISTRATI che INDAGANO che DEVONO DIMOSTRARLO con SENTENZA almeno di PRIMO GRADO....!!

ST6

Ven, 04/10/2019 - 12:03

Marcello.508: No. I denari non devono essere effettivamente giunti alla Lega: tu non aspetti che una giovane donna venga picchiata e penetrata, se hai tutti gli elementi che provano la condotta del suo assalitore. Pianificazione, premeditazione, organizzazione, incontri, stipule di patti orali, etc. Ma dove vivete in Arabia Saudita?

Riccardo111

Ven, 04/10/2019 - 12:17

Salvini si faccia da parte o passerà alla storia come traditore. Trump deve avere informazioni dall'intelligence italiana, il Partito Democratico americano lo vorremmo vedere tutti finito. Insieme a loro anche i sodali italiani del PD alla Renzi proni alla Clinton. Salvini in questo modo si sta allineando con il PD, dimostrandosi un ciarlatano. Voterò Fratelli d'Italia a questo punto, Salvini è inaffidabile.

agosvac

Ven, 04/10/2019 - 12:40

Vorrei fare notare che è errato dire che Conte sia nemico di Salvini: Conte è nemico degli italiani e dell'Italia visto che la sta svendendo all'UE tedesca. Per quanto riguarda gli aiuti degli 007 italiani a Trump, è chiaro che non sono serviti a niente, ammesso che ci siano stati, dato che Trump non ha avuto alcun riguardo verso l'Italia nel mettere sanzioni a tutta l'UE tedesca! Altro che amico di Conte, a me sembra che di Conte a Trump non gliene freghi un bel niente. Del resto non si può rispettare chi sta tradendo l'Italia.

Pluto 2012

Ven, 04/10/2019 - 12:53

IL bue che disse cornuto all'asino!!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 04/10/2019 - 13:07

ST6 Ven, 04/10/2019 - 12:03,tu,invece,credi di vivere in minority report!

EliSerena

Ven, 04/10/2019 - 13:07

Salvini si è rifiutato di spiegare in Parlamento la tangente trattata con i russi da Savoini su suo mandato e ora chiede a Conte di spiegare una vicenda concernente studi legali costituiti in due o solo da Alpa, che poi si sarebbe avvalso della collaborazione professionale di Conte o meno. I rapporti tra strutture si sicurezza di due stati storicamente alleati non hanno nulla in comune su ipotesi di corruzione internazionale con stati non alleati. Sono cose che possono succedere solo in Italia e solo a ( ex ) ministri da spiaggia.-

EliSerena

Ven, 04/10/2019 - 13:27

Il bue che dice cornuto all'asino!!!!!!!!! E' senza vergogna.

nerinaneri

Ven, 04/10/2019 - 13:34

Elvissso: vuoi scommettere?...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 05/10/2019 - 08:43

ST6 - 12:03 Lei non mi insegna niente: o ci sono le prove di questo movimento di denari che sono arrivati a destinazione e che il segretario della Lega ne è stato a conoscenza ed abbia avuto una parte determinante in questa transizione, oppure il reato è aria fritta. Se non salta fuori il "malloppo" si risparmi inutili considerazioni. Il processo, oltre tutto, non è neanche partito e lei paventa già la sentenza non appellabile contra Lega? Faccia il bravo, su. N.d.R. Non sono leghista, resto in attesa di sentenza definitiva ai sensi dell'art. 27 della costituzione che lei evidentemente non conosce.

Pluto 2012

Sab, 05/10/2019 - 13:14

Il principio ex art. 27 Cost. e una conquista di civilta irrinunziabile, ma e un principio giuridico non politico Per intenderci Le faccio la domanda che a mo di esempio si suol fare per evidenziare la differenza alla quale La prego di rispondere con sincerita Affiderebbe il suo piccolo figlio o nipote a che e accusato di pedofilia pur non essendo ancora condannato con sentenza definitiva? Io sicuramente no e Lei???????????

Pluto 2012

Sab, 05/10/2019 - 13:19

Alpa e un famoso avvocato che cura solo le pratiche di enti importanti Se qualcuno si prende la briga di consultare una qualsiasi rivista giuridica ( IL Foro Italiano, La rivista di diritto civile ecc ecc) si rende conto del gran numero di articoli di Alpa e dei commenti che illustri giuristi Altrettanto anche se in numero minore per quanto riguarda Conte Vi prego consukltate queste riviste che si rovano anche su Internet e poi ne ripariamo