La Ryder Cup è salva: arrivano i soldi dal governo

La Ryder Cup 2022 di golf si terrà ufficialmente a Roma dopo la garanzia arrivata dal governo. Ancora mistero sulle cifre totali. Infront sarà l’advisor commerciale

La Ryder Cup è salva: arrivano i soldi dal governo

Dopo mesi di attesa e paura ora è ufficiale: la Ryder Cup 2022 si farà a Roma, al Marco Simone Golf&Country Club. È arrivato così l'ultimo sì dal governo con la fidejussione a garanzia chiesta dal board inglese della competizione.

L'ufficialità arriva proprio da Palazzo Chigi con la previsione di "disposizioni per la realizzazione delle finali di coppa del mondo di sci a marzo 2020 e i campionati mondiali di sci alpino che si terranno a Cortina d'Ampezzo nel febbraio 2021" oltre che della Ryder Cup.

"La Ryder Cup è un evento strategico per Roma e per tutta l'Italia", ha dichiarato Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare. "Il governo ha tenuto fede all'impegno preso e ha introdotto una fidejussione a bassissimo rischio che porterà un indotto importante. Abbiamo colto un'occasione unica per il turismo perchè ci permetterà di intercettare soprattutto i flussi turistici asiatici e americani".

"Avremo, infatti, un effetto vetrina- ha aggiunto Bianchi, come riporta Huffington Post - La competizione si giocherà a Roma e sarà caratterizzata da 37 manifestazioni principali su tutto il territorio nazionale permettendo di conoscere nuove mete e favorendo un turismo di ritorno. Il turismo legato al golf ha grossa disponibilità economica: la spesa pro capite generata dai turisti del golf è di 3 volte superiore alla media".

La garanzia, che doveva ammontare a 97 milioni, potrebbe ridursi a circa 56 milioni. Intanto il direttore generale del Comitato organizzatore, Gian Paolo Montali, ha firmato un accordo con l’advisor Infront per la cessione di tutti i diritti marketing, commerciali e televisivi della manifestazione, dal valore complessivo di 41 milioni di euro.

Commenti