Salvini va all'attacco: "Presto il Pd va a casa"

Matteo Salvini a Castiglione delle Stiviere in sostegno di Enrico Volpi candidato sindaco di Castiglione per la coalizione di Centrodestra: "Mandiamo a casa il Pd"

Salvini va all'attacco: "Presto il Pd va a casa"

Matteo Salvini a Castiglione delle Stiviere in sostegno di Enrico Volpi candidato sindaco di Castiglione per la coalizione di Centro Destra. “Se vince il Centro Destra è un passo per guardare al futuro e non più al passato con estrema nostalgia”. Salvini è fiducioso e vede la possibile vittoria a Castiglione un passo importante per introdurre nuovamente il “buon governo” in Italia: “Se vinciamo a Castiglione, a Padova, a Genova e via così potremo mandare a casa il Pd. Siamo noi l’alternativa poiché prendendo in considerazione i 5 Stelle, non si può assolutamente parlare di alternativa valida per governare questo paese. Abbiamo bisogno di tutte le nostre sezioni per vincere e salire al Governo” sentenzia Salvini. L’Europarlamentare inoltre chiede al candidato sindaco di mantenere una promessa in caso della sua vittoria alle elezione dell’11 giugno: “Chiedo un impegno al futuro sindaco Volpi. Quando a ferragosto la Prefettura chiederà posto per cento immigrati a Castiglione la risposta sarà di tenerseli a casa propria” toccando ancora una volta il delicato ma tanto discusso tema dell’immigrazione, problema che secondo Salvini sta portando alla deriva l’Italia. Immancabile le frecciatine al nuovo rivale Gianni Fava: “Lui parla di me, io non parlo e basta. Crede di essere migliore ma le sue idee non sono concepibili come considerare la Le Pen una nemica. Resta il fatto che dove passo io le piazze si riempiono e i sostenitori non mancano. Chieda pure, Fava, ai miei sostenitori cosa pensano del sottoscritto, io sono assolutamente calmo e sicuro, zero preoccupazioni. Altro non dico, ripeto, io vado per la mia strada, lui vada pure per la sua”.

Commenti