Salvini punge l’Austria: "Chiudono i confini? Per noi è un affare"

Il ministro dell’Interno si dice pronto a restituire i controlli al Brennero

Salvini punge l’Austria: "Chiudono i confini? Per noi è un affare"

"L'Austria è pronta a chiudere i confini? Bene, perché per noi sarebbe un affare. Sono più quelli che tornano in Italia di quelli che vanno in Austria. Sono pronto già da domani a restituire i controlli al Brennero perché l'Italia ha solo da guadagnarci".Così Matteo Salvini, ministro dell’Interno e vicepremier del governo Conte, ai microfoni di RaiNews24, risponde a tono alla dichiarazioni d’intenti del Cancelliere austriaco Kurz, che ha "minacciato" Berlino – e non solo – di proteggere con rinvigorita forza i confini meridionali, soprattutto quelli con l’Italia e la Slovenia.

Nella nottata, infatti, Angela Merkel ha salvato il governo della Grosse Kaolition, trovando l’accordo in materia di immigrazione con il ministro dell’Interno Horst Seehofer. Un intesa che, introducendo nuove restrizioni per l’ingresso dei migranti in Germania, si ripercuote sui confini austriaci, che subiranno ulteriormente la pressione migratoria. Con Vienna che ha già fatto sapere che adotterà "misure per evitare svantaggi per l'Austria e la sua gente".

Di diverso avviso, rispetto al leader della Lega, è il deputato del Partito Democratico Filippo Sensi, che su Twitter ha attaccato il numero uno del carroccio: "Primo effetto della faccia feroce di Matteo Salvini su immigrazione: la blindatura austriaca del Brennero. Altro che successo: l'accordo di Bruxelles si rivela una camicia di forza per l'Italia. Bel capolavoro, complimenti".

Moavero contro l'Austria

"Il Consiglio europeo ha affermato che l'immigrazione è una questione europea, che serve uno sforzo condiviso. Se questo è lo spinto dovremmo entrare in una fase di cooperazione, ma la decisione dell'Austria di chiudere il Brennero sarebbe contro questo spirito. Allora chi la mettesse in atto se ne dovrebbe assumere la responsabilità" le parole di Enzo Moavero Milanesi, ministro degli Esteri, parlando con i giornalisti in occasione della visita di Stato in Lettonia del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Moavero, dunque, ha aggiunto: "Abbiamo avuto un consiglio europeo molto difficile e complesso che si è chiuso con accordo unanime sulle conclusioni che per la prima volta danno una tela di fondo per la politica europea sulle migrazioni. Il Consiglio prevede una serie di azioni che pur essendo tutte sottoposte alla volontà degli Stati membri, se virtuosamente seguite porteranno l'Europa a affrontare l'immigrazione in maniera coerente. Se porteranno invece a una volontà di chiusura diventeranno un problema che l'Europa stessa dovrà affrontare".

Commenti