Salvini: "Smentisco l'ingresso della Lega nel Ppe"

Il leader della Lega dalla D'Urso: "Non chiedo i voti degli italiani per fare il baciapile di Merkel o Macron, l'Italia non è seconda a nessuno"

Salvini: "Smentisco l'ingresso della Lega nel Ppe"

"Escluso, assolutamente". Così Matteo Salvini ha risposto a una domanda sulle indiscrezioni di stampa che parlavano di una prossima adesione della Lega al gruppo del Ppe, il Partito popolare europeo. "Non chiedo i voti degli italiani per fare il baciapile di Merkel o Macron, l'Italia non è seconda a nessuno", ha detto il leader del Carroccio a Live Non è la D'Urso su Canale 5. "Ho chiesto il voto degli italiani per cambiare l'Europa e la cambio con la Merkel? La Merkel fa l'interesse dei tedeschi, non capisco quei politici italiani che fanno l'interesse dei tedeschi, io voglio fare l'interesse degli italiani".

Parlando poi del caso Suarez, il leader leghista ha affermato: "Se uno cerca di taroccare l'esame dobbiamo dare la cittadinanza a chiunque viene in Italia? Spero che qualcuno paghi, perchè non può girare per il mondo l'idea che in qualche università italiana se hai i milioni passi avanti, per rispetto dei tanti immigrati che rispettano le regole, non cercano la scorciatoia".

Salvini ha poi parlato del collega di partito Luca Zaia e ha detto: "Per me è un orgoglio, un amico e un ottimo governatore. Domani sarò a cena con lui. La gente apprezza il suo modo di lavorare: è appena stato rieletto e per 5 anni farà il governatore del Veneto".

Commenti