Salvini: "Studiare castrazione chimica in altri Paesi"

Il vicepremier risponde al ministro della Salute, contraria a tale pena. E poi assicura: "Aboliremo il rito abbreviato"

Quello della giustizia è un tema molto sentito dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, che questa sera ha visitato il carcere di Bollate per un incontro promosso dall'associazione "Fino a prova contraria". In questa occasione, il leader leghista ha detto che la castrazione chimica "è sperimentata volontariamente in tanti Paesi occidentali, quindi ci sono persone che chiedono di essere messe in condizione di non avere più gli istinti per commettere violenze bestiali e quindi qualcuno studi quello che viene sperimentalmente applicato in altri Paesi". Un messaggio chiaro al ministro della Salute, Giulia Grillo, che aveva detto di esser pronta a votare contraria a una proposta per introdurre la castrazione chimica. Una remora che non ha senso, secondo il vicepremier: "Se qualcuno mette le mani addosso a una donna o a un bambino non va solo rieducato, va curato, perché trattasi di schifoso che va aiutato a non ricommettere gli stessi errori. Anche farmacologicamente, se servisse".

Il ministro ha poi assicurato, dettando la linea al governo, che "sarà legge dello Stato anche l'eliminazione del rito abbreviato e dello sconto di pena per alcuni reati particolarmente gravi e lo sarà entro questa primavera".

Incalzato da Annalisa Chirico, Salvini ha promesso di non augurare più a nessuno di marcire in galera: "A marcire lasciamo le piante, certezza pena sì ma vedrò di essere più attento, non dico più raffinato perché è una mission impossible".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

venco

Gio, 28/03/2019 - 21:36

Salvini, a proposito di migranti, il cittadino che ha subito crimini da migranti deve essere risarcito dallo Stato, perche fino adesso è lo stato che li ha invitati e accolti.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Gio, 28/03/2019 - 21:39

Vai con la RUSPA, caro Salvini. Gli ITALIANI, quelli seri, sono con te.

roberto zanella

Gio, 28/03/2019 - 21:40

Se ci si riferisce a quei ragazzi di Catania non può essere bloccata la loro procreazione, ma vanno puniti con galera dura, e rieducazione. E io chiedo che ci sia una forma tipo Legione Straniera, dove chi sbaglia come loro, dopo la galera, sia obbligato a una vita di rieducazione dura. In piedi al mattino alle cinque e poi percorsi di guerra come per i reparti speciali, con qualche sergente che ti faccia un cu..o così. Se poi il soggetto si ripete allora occorre l'intervento farmacoligico.

elpaso21

Gio, 28/03/2019 - 21:47

Questo mei vede contrario dato che, non vivendo in Arabia Saudita, sono contrario alle punizioni "corporali".

elpaso21

Gio, 28/03/2019 - 21:47

Questo mei vede in disaccordo dato che, non vivendo in Arabia Saudita, sono contrario alle punizioni "corporali".

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Gio, 28/03/2019 - 22:17

Più idonee e deterrenti, cesoie di lattoniere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 28/03/2019 - 22:25

Macchè chimica, asportare il tutto. Dare un segnale chiaro ai delinquenti. Nessuna remora.

Algenor

Gio, 28/03/2019 - 22:33

Io non capisco perché Salvini voglia complicarsi la vita con la castrazione chimica quando il problema sone le pene carcerarie troppo miti in rapporto alla gravità del reato, previste dal codice penale per violenza sessuale che attualmente viene punita con pene che vanno solo da 6 a 12 anni, non dando giustizia alle vittime e permettendo alle bestie di cavarsela a buon mercato: abroghi il rito abbreviato e triplichi o quadruplichi i massimi e minimi di pena portandoli a 18-36 anni o 24-48 anni, cosí da punire severamente queste atrocità bestiali ed imperdonabili.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 29/03/2019 - 08:36

... e se dopo che li avete castrati(se pur chimicamente)fanno richiesta di pensione d'invalidità?

Blueray

Ven, 29/03/2019 - 08:38

La chimica? Mah, non ne sono convinto. Servono le carceri, che non si costruiscono più da decenni, così sono affollatissime e finiamo in infrazione europea. Ecco è qui il punto. Errore micidiale mitigare le pene per non sovraffollare le poche galere. Abbiamo un'importante presenza di delinquenti, dunque pene severe e non 20 anni di cui sconti 6 e poi a spasso a reiterare i reati. Siamo una burletta planetaria! E creiamo pericolo sociale!