Salvini evoca "l'Italexit": "Se l'Ue non cambia facciamo come gli inglesi"

Dopo la "svolta moderata" promessa dal nuovo responsabile esteri della Lega Giancarlo Giorgetti in un'intervista al Corriere della Sera, oggi Salvini alza i toni: "L'Ue? Una gabbia, se non cambia facciamo come gli inglesi"

La nuova stoccata all’Europa di Matteo Salvini arriva il giorno dopo la pubblicazione dell’intervista di Giancarlo Giorgetti sul Corriere della Sera, in cui l’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, da poco nominato responsabile dei rapporti internazionali della Lega, aveva chiarito come un’eventuale uscita dall’euro e dall’Europa non fosse in discussione.

"Se dico che non usciamo, non usciamo, punto", aveva tagliato corto Giorgetti, pur rivendicando il fatto di non essere più "i soli a dire che molto deve cambiare". I toni usati oggi dal leader leghista durante una diretta Facebook, però sono più netti: "O l'Europa cambia o non ha più senso di esistere". "Gli inglesi hanno dato dimostrazione che volere è potere: o si sta dentro, cambiando le regole e aiutando i nostri lavoratori, imprese, agricoltori, pescatori, oppure come ha detto un pescatore che ho incontrato a Bagnara, in Calabria, ragazzi: allora facciamo gli inglesi", è il messaggio di Salvini.

"O le regole cambiano o è inutile stare in una gabbia dove ti strangolano", ha aggiunto il leader leghista. Insomma, la Lega punta ad un programma più realistico, da forza di governo, che permetta al partito di uscire dall’isolamento a Bruxelles, ma non rinnega le sue battaglie storiche, pronta a risfoderarle al momento opportuno.

Mettere da parte l’euroscetticismo spianerebbe la strada ad un accordo con il gruppo dei conservatori europei, se non con il partito popolare, che per ora, però, sembra orientato chiudere le porte ai leghisti, con il nein dei tedeschi, capitanati dall’ex ministro delle Finanze, Wolfang Schauble.

In quest’ottica devono leggersi le parole pronunciate sull’Ue e sull’euro da Giorgietti, che non esclude la possibilità di abbandonare i nazionalisti francesi di Marine Le Pen e l’ultradestra tedesca dell’AfD per raggiungere gli alleati di Fratelli d’Italia nel gruppo dei conservatori. "Per me si può fare anche domani – ha detto l’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio al Corriere - nessun matrimonio è indissolubile". "Voglio che l'Europa ci conosca per quello che siamo e non per le etichette che ci affibbiano", aveva aggiunto.

Oltre che per l’accreditamento all'interno delle istituzioni europee la strategia per spezzare l’isolamento internazionale del partito di Matteo Salvini passa per il dialogo strategico con la Germania – allo studio sembra ci sia un accordo tra i governatori delle regioni del Nord e la Csu bavarese - e l’organizzazione di un tour del leader leghista negli Stati Uniti. La volontà di riformare l’Ue, però, non sembra essere in discussione e viene ribadita dal leader leghista. Ma quali sono i limiti oltre i quali la Lega intende spingersi non è ancora chiaro.

Per Salvini però non c'è alcuna differenza tra le sue parole e quelle di Giorgetti: "Continuiamo a dire testardamente da anni le stesse cose: lavoriamo per cambiare l'Europa da dentro, per cambiare le regole europee sull'immigrazione, le tasse, il commercio e l'agricoltura. O l'Europa cambia o non ha più senso". "Stiamo lavorando per cambiare le regole da dentro e uno ti dice no e ti prende a pernacchie, poi il popolo fa le sue scelte", ha ribadito il leader della Lega da piazza San Babila a Milano.

La vera priorità, in questo momento, rilancia Salvini, non è l'Italexit ma il "Conte-exit". "È questa la vera emergenza per il Paese", ha detto ai giornalisti che gli hanno chiesto se pensasse o meno ad un'uscita dell'Italia dall'Ue.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

detto-fra-noi

Sab, 15/02/2020 - 16:47

L'europa non cambia, o cambia in peggio. Adesso che tira aria di elezioni il Salvini si ricorda di brexit. Poi, dopo che il popolo lo avrà rieletto, siamo sicuri che non gli torni l'amnesia di questi ultimi anni. Vuoi fiducia? Dacci una prova della tua serietà: fà come i francesi e mobilita le piazze ora, rendendo la vita un inferno agli unionisti-filoeuropei. No? E allora non se ne fa niente.

ST6

Sab, 15/02/2020 - 16:49

Schizzofrenici. Un momento dicono A, 2 minuti dopo B. #SalviniPagliaccioPopulista

Elettra1961

Sab, 15/02/2020 - 16:57

Certo che sbraitare solamente serve a poco. Quando lo capirà Salvini? Piuttosto che fare le barricate si percorre la strada della mediazione. Sto con Giorgetti

Lugar

Sab, 15/02/2020 - 16:58

L'Inghilterra non è l'Italia, l'Europa è inataccabile, così non resistiamo, che fare? L'unica cosa da fare è cercare di entrare in Europa e cambiarla, dall'interno è possibile fare qualcosa, dall'esterno come hai già visto c'è solo lo scontro. Il mio consiglio è far di tutto per aggraziarti l'Ue per poi portare avanti le tue politiche.

pilandi

Sab, 15/02/2020 - 23:15

Certo, certo, e lo decide lui! Ma per cortesia...capiton bollito!

Gianni11

Sab, 15/02/2020 - 23:31

L'ue, che non e' l'Europa, ma solo un'organizzazione, non cambiera' MAI. E' stata creata per lo scopo di camcellare le nazioni d'Europa. Prima gli italiani lo capiscono e prima possiamo uscire e salvarci. Se rimaniamo spariremo, prima come nazione e poi come popolo.

fjrt1

Sab, 15/02/2020 - 23:34

Temo che L'Europa non cambi. E l'Italia restando dentro l'Europa corre rischio di venire strangolata. L'uscita, con l'enorme debito pubblico che abbiamo, rappresenta un salto nel buio e il fallimento della nostra povera Italia diventa difficile da escludere.

Robdx

Sab, 15/02/2020 - 23:47

St6 commenta su argomenti più consoni al tuo livello culturale.Ps tu non eri lo sfigato che davi gli Stati Uniti in crisi profonda?ahahah che spasso che sei,è con i fessi come te che si fanno le migliori plusvalenze

ex d.c.

Dom, 16/02/2020 - 00:49

L'italia non è l'Inghilterra e Salvini dimostra ogni giorno di non essere di fare il Premier. Basta votarlo

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/02/2020 - 01:01

Da come stanno le cose, con la crescente prepotenza di alcuni stati del nord Europa, con Germania e Francia al comando, da qualche tempo penso che va considerato il proverbio antico: “Meglio soli che male accompagnati”.

maurizio@rbbox.de

Dom, 16/02/2020 - 02:25

Salvini non può fare nulla perché non ha il supporto del popolo né quello delle elites. Ovviamente l'unica scelta sensata sarebbe uscire dall'Euro, somma disgrazia, ma sembra che non si sa più come fare a spiegare agli italiani che tutto inizia dalla moneta, che non puoi resistere.. o ti adegui (e allora segui la Grecia) oppure no, e allora cambi la moneta. Non lo capiscono. Pensano di poter avere solo vantaggi... forma-mentis tipica di un popolo ormai regredito all'infantilismo.

rokko

Dom, 16/02/2020 - 03:25

La gabbia non è quella dell'Europa, ma quella in cui Salvini ha rinchiuso il suo cervello, e purtroppo ha perso anche le chiavi. Un pescatore di Bagnara Calabra gli ha detto che è meglio uscire, e lui dice che occorre uscire. Quando ha fatto quota 100 qualche buontempone gli aveva detto che avrebbe assunto tre giovani ogni pensionato, lui non ha strumenti cognitivi per fiutare la boiata, ed ecco che quota 100 è realtà, ma con un nuovo lavoratore ogni quattro pensionati. La priorità non è Conte, ma che lui stia in silenzio.

Gilgamesh1000

Dom, 16/02/2020 - 05:03

Caro Salvini, sei fuori tema. Adesso ascolta Renzi. Poi vediamo.

mcm3

Dom, 16/02/2020 - 05:53

Ha di uovo cambiato idea ??? Poche settimane fa si era avvicinato al PPE, oggi parla di Italexit, e' ora che fa pace col cervello, ma che dicono i suoi compagni di merende Berlusconi e Tajani di questa uscita ? Ma non sono alleati, membri della stessa coalizione ? Quando era ministro pensava a bere al mare e farsi publicita'anziche'discutere con i suoi uguali in Europa, ora parla di cambiamenti, perche' non o ha fatto quando poteva ?? Parlare in questo modo lo sanno fare utti, farele cose e' molto piu' difficie

GPTalamo

Dom, 16/02/2020 - 06:02

L'Italexit, sarebbe da fare! Basta con l'Europa, usciamo fuori da questa costellazione di finanzieri massoni senza valori che umilia la storia e la dignita' delle singole nazioni. Anche a costo di rimetterci economicamente. Meglio liberi e poveri che rischiare che il destino di un intero popolo venga deciso da persone senza scrupoli come Soros.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 16/02/2020 - 07:42

Salvini, dai retta Giorgetti e licenzia Borghi e Bagnani (i due economisti che nessuno ci invidia) e poi deciditi ...

Ritratto di coviD-EL.pd

coviD-EL.pd

Dom, 16/02/2020 - 08:51

ma è noto che iniTaGlia ci sono gliTaGlioti

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/02/2020 - 09:17

Sono d’accordo con Salvini. Se la UE continua a sprofondare sotto il dominio tedesco, sulle tracce antiche, meglio uscire ed essere liberi di governare i nostri mari, secondo principi Italiani.

mcm3

Dom, 16/02/2020 - 10:04

Oggi e' Domenica e riposa ma domani Berlusca risponde e lui cambia di nuovo idea, vediamo che si inventa

Gyunchiglia

Dom, 16/02/2020 - 20:30

Ottimo, concordo con Salvini. Molto bene