Carlotta Sami plaude alla Merkel: "Abbattere i muri"

Il portavoce dell'Unchr plaude alla decisione della Merkel: "Il 99% dei profughi siriani ha diritto al riconoscimento di rifugiato, la Germania evidentemente ha deciso di eliminare le lungaggini derivanti dalla ricostruzione del viaggio".

Carlotta Sami plaude alla Merkel: "Abbattere i muri"

"Sono circa 60 milioni le persone in fuga nel mondo, e l’86% proviene da Paesi in via di sviluppo. Non possiamo non aiutarli". Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell’Unhcr, non ha dubbi sulla necessità di accogliere i rifugiati, abbattendo i muri che alcuni Paesi come la Bulgaria inalzare blindando le frontiere dell'Europa.

Sami, se da un lato critica i Paesi Bassi che attuano molti respingimenti e hanno ancora 200mila richieste d'asilo inevase, dall'altro guarda con favore alla decisione della Germania di sospendere le regole del trattato di Dublino nel caso di cittadini siriani. "Probabilmente quella tedesca - spiega al Secolo XIX la portavoce dellUnchr - è una decisione presa per accelerare le procedure d’asilo. Il 99% dei profughi siriani ha diritto al riconoscimento di rifugiato, la Germania evidentemente ha deciso di eliminare le lungaggini derivanti dalla ricostruzione del viaggio".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti