Ecco cosa c'è davvero dietro la maxi sanatoria per gli migranti

La regolarizzazione di una platea di quasi mezzo milione di migranti in Italia, potrebbe portare ad un gettito fiscale a favore dello Stato di 1.2 miliardi di Euro

Il dibattito sulla sanatoria da concedere ai migranti irregolari presenti nel nostro paese, sembra prendere sempre più piede. Tutto è partito da una risposta, data ad un’interrogazione parlamentare, da parte del ministro dell’interno Luciana Lamorgese.

Era lo scorso 15 gennaio e rispondendo ad un preciso quesito alla Camera posto dal deputato Riccardo Magi, di +Europa, il titolare del Viminale ha fatto presente che al vaglio del governo c’è la possibilità di concedere la regolarizzazione di irregolari stranieri presenti nel nostro paese. In parlamento c’è già depositata una proposta di legge di iniziativa popolare, la quale comprende la sanatoria all’interno di una più ampia riforma sull’immigrazione.

Tuttavia, l’esecutivo potrebbe portare una norma ad hoc nelle prossime settimane, in cui avanzare i termini della nuova sanatoria. Quest’ultima verrebbe concessa solo a chi ha in tasca un contratto di lavoro, ma la platea potenziale a cui potrebbe essere rivolta la riforma potrebbe essere molto più vasta del previsto.

Trattandosi di irregolari, è difficile avere dati certi tuttavia si hanno delle stime considerate molto vicine alla realtà a cui poter far riferimento. In particolare, si parla della presenza in Italia di circa 200mila irregolari impegnati in lavori domestici, quali colf, badanti e baby sitter. A questi bisogna aggiungere quelli o che lavorano in altri campi, quali quello della ristorazionee dell'agricoltura, oppure ancora coloro che sono impiegati nelle imprese.

Complessivamente, secondo la Fondazione Ismu (Iniziative e studi sulla multietnicità), in Italia gli irregolari, tra chi ha un lavoro e chi no, sarebbero 562mila. Ma il trend è in decisa crescita e già entro il 2020 la cifra potrebbe sforare la soglia dei 600mila. In poche parole, al netto di chi ha già la disponibilità di un contratto di lavoro, l’eventuale sanatoria potrebbe comunque coinvolgere quasi mezzo milione di persone.

E questo potrebbe portare, tra le altre cose, ad un bel po’ di introiti nelle casse dello Stato. Su IlSole24Ore è stata pubblicata una prima stima dei guadagni per l’erario in caso di attuazione della sanatoria: almeno 1.2 miliardi di Euro. Questo perché il governo potrebbe prevedere, nel momento della stipula del contratto ufficiale di lavoro che va a sanare la posizione del migrante irregolare, il pagamento di un contributo forfettario da parte del datore di lavoro.

Ad attuare questo calcolo, sono stati i ricercatori della Fondazione Leone Moressa, i quali hanno simulato l’impatto sulle casse dello Stato di una sanatoria rivolta ad una platea di almeno 300mila persone. Non solo soggetti impegnati nei lavori domestici, ma anche personale impegnato nelle imprese, è questa la situazione potenziale esaminata dai ricercatori.

In un contesto del genere, dal gettito Irpef e da quello di altre addizionali locali, arriverebbero almeno 405 milioni di Euro. A questi occorre aggiungere poi potenziali 218 milioni di Euro frutto dei contributi versati dalle famiglie datrici di lavoro domestico, mentre la fetta più importante deriverebbe dai 586 milioni di Euro di contributi versati dalle imprese.

Ma questo costituirebbe soltanto una parte dell’introito, quello cioè immediato sopraggiunto grazie alla semplice stipula dei contratti. Secondo i ricercatori dell’istituto sopra citato, i guadagni per l’erario potrebbero anche essere a lungo termine: infatti, i migranti raggiunti dalla sanatoria potrebbero continuare anche per gli anni a venire ad essere sotto contratto e dunque ad avere una posizione da contribuenti attivi.

In poche parole, l’eventuale sanatoria non avrà come fine ultimo quello di attuare un’azione sociale “umanitaria” ma, più semplicemente, avrà il compito di fare cassa. E, in questo modo, magari pagare anche i crescenti costi derivanti dall’aumento degli sbarchi degli ultimi mesi.

Commenti

kyser

Lun, 10/02/2020 - 12:15

Il nuovo concetto di legge 3.0 esiste un problema reati? elimino il problema depenalizzandone diversi e, così facendo, li riduco (e grazie tante...) esiste un problema immigrazione clandestina/irregolari presenti sul territorio? Ne regolarizzo un po' Esiste un problema evasione/nero/capitali all'estero? scudo fiscale

DRAGONI

Lun, 10/02/2020 - 12:15

1.2 miliardi di Euro che svaniranno nel pozzo senza fondo degli sprechi per alimentare la follia delle spese improduttive dei cattocomunisti.

dredd

Lun, 10/02/2020 - 12:23

Boccaloni credete ancora all'accoglienza mi raccomando

amedeov

Lun, 10/02/2020 - 12:27

Chi controlla i falsi contratti di lavoro?

ciccio_ne

Lun, 10/02/2020 - 12:28

I soldi per l'erario non mi paiono il movente della regolarizzazione dei clandestini; piuttosto, ritengo che il tutto sia mosso dalla necessità degli schiavisti di aumentare ,nel mondo del mercato del lavoro regolare, la domanda di lavoro e, per chi ha studiato Keynes (ma anche per chi non l'ha studiato ma ha grano salis), a parità di offerta si punto di incontro so sposta verso salari più bassi. Insomma, i soliti luridi komunisti (e Lombroso insegna, nelle loro facce è impresso il loro malanimo….esempio attuale la signora su uno dei colli di Roma) spargono menzogna per il loro tornacomodo

Giorgio5819

Lun, 10/02/2020 - 12:35

Buffoni.

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 10/02/2020 - 12:41

In Germania di sanatorie ne abbiamo fatte e i risultati sono palpabili. Inoltre il forecast afferente il margine di contribuzione dei nuovi integrati resta negativo, in quanto la spesa per il mantenimento dei progetti di inclusione sociale, anche sotto l'aspetto dell'emancipazione specialistica degli allogeni, livella o addirittura supera la resa effettiva sull'economia, affliggendo il welfare generale nel medio termine. Personalmente, credo che l'Italia stia navigando tra Scilla e Cariddi, con timoniere un entourage di impreparati avventurieri che si improvvisano prezzolati ammiragli, perché a differenza di noi, il Governo italiano non ha intenzione di porre rimedio alla virale disoccupazione interna e la fuga di intellighenzia oltre confini dei propri concittadini, sommando continue problematiche a data da destinarsi e nel presente, aumentando la pressione fiscale, tutte negligenze che costeranno care al Paese al termine di questa decade.

Ritratto di libere

libere

Lun, 10/02/2020 - 12:41

Contratti di lavoro fasulli che, una volta messo in tasca il permesso di soggiorno, saranno subito cancellati per essere automaticamente trasformati in reddito di cittadinanza. Quanto al miliardo e duecento milioni della sanatoria saranno spazzati via seduta stante da una pioggia di benefici sociali: case, sanità, disoccupazione etc.

tormalinaner

Lun, 10/02/2020 - 12:42

Ma il governo pensa veramente che gli irregolari siano tutti sfruttati e che diventino improvvisamente regolari a busta paga per pagarne il 50% in tasse. Poveri illusi ! Poi chi controllerà la fiumana di falsi contratti di lavoro?

Tommaso_ve

Lun, 10/02/2020 - 12:53

LA SANATORIA NON CI SARA' MAI! Il motivo è semplice: o si trova il cavillo per il quale si regolarizza il "migrante" ma solo sul territorio italiano, cioè infischiandosene bellamente della Costituzione Italiana; nel momento stesso la sanatoria permettesse libera circolazione del "migrante" in Europa, il governo italiano si ritroverebbe a governare un bel gregge in Barbagia. Secondo vuoi Merkel e Macron permetterebbero tutto questo? Già alle prese con un milione di migranti che non si integrano e che non hanno la minima intenzione di trovarsi un lavoro? Dai provateci e vediamo chi comanda!

Malacappa

Lun, 10/02/2020 - 13:21

Mandarli a casa loro questa e' l'unica maniera.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Lun, 10/02/2020 - 13:36

La lamorgese (un nome che è già tutto un programma) si beccherà un bel calcione sui denti dalla merkel e da micron, metterà le sue pive nel sacco e tornerà nell'ombra a fare schifo insieme a tutto questo governo minoritario non votato dagli italiani.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 10/02/2020 - 14:06

E' una porcata!!! Fanno cassa sulla pelle degli Italiani. Quanto ci costerà mantenere tutti sti clandestini???

Altoviti

Lun, 10/02/2020 - 14:32

COLLA REMIGRAZIONE si risparmierebbe sui costi futuri di questa gente. I costi futuri attualizzati sono di gran lunga, ma veramente di tanto, pù alti del miliardino che prendono. Ma Lo scopo vero per i comunisti è quello di coltivare elettori per il PD facendone pagare il costo sociale e fiscale agli italiani ad vitam durante.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 10/02/2020 - 14:43

troppo intelligente (con 3 L 4 G)lo sgoverno pidiota grullo!a fronte di un ipotetico inacasso di 1,2 miliardi..quanti ne farà sputare a Pantalone per sanità e servizi vari di 500.000 afro-magrebini che con la ricongiunzione faranno arrivare 500.000 coniugi, 1.500.000 figli almeno e non ultimi suoceri e consuoceri èer altri 2.000.000 ai fini pensionistici,senza calcolare frateeli e soreele anche con handicap!!!

pushlooop

Lun, 10/02/2020 - 14:48

Le bande di giovani palestrati africani e magrebini che spacciano e gestiscono la prostituzione rientrano nella riforma?

Ritratto di niki 75

niki 75

Lun, 10/02/2020 - 15:01

La cosa positiva potrebbe derivare dal fatto che una parte (modesta) degli eventuali regolarizzati, una volta divenuti cittadini europei potrebbero trasferirsi in altri paesi comunitari, ma, purtroppo, coloro che resteranno in Italia, (la maggior parte) attraverso facili ricongiungimenti famigliari, farebbero aumentare a dismisura il numero di individui a carico di un Paese in precarie condizioni socio-economiche, brulicante di nullafacenti e di disoccupati.

erminio

Lun, 10/02/2020 - 15:16

Se ci costano circa 1000 euro a testa, vanno in giro con cuffie te attaccate al cellulare, sono giovani. Che faranno tra 10 anni senza “arte né parte” ?

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 10/02/2020 - 15:42

La miopia di certi commentatori, che vedono solo il costo monetario dell'invasione via gommone, è incredibile. Ogni giorno 684 stranieri entrano in Italia con mezzi che non siano una bagnarola. Ogni giorno nascono in Italia 1.040 italiani e 191 stranieri. La prossima coorte demografica sarà in maggioranza straniera e i giochi saranno fatti. Gli stranieri faranno le leggi, decideranno chi ha diritto a pensione e sanità, quali quote usare per le assunzioni, le leggi su cittadinanza e immigrazione.

paolo1944

Lun, 10/02/2020 - 15:45

Questi sono dei criminali politici incoscienti, lottano contro l'Italia. Purtroppo quando tutti gli italiani capiranno quale immenso imbroglio gli ha servito la sinistra , che pure tanti votavano, sarà troppo tardi. Speriamo di riuscire a fermarli prima, anche nel loro interesse (dei beoti rossogialli).

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 10/02/2020 - 15:51

La regolarizzazione di una platea di quasi mezzo milione di migranti in Italia, potrebbe portare ad un gettito fiscale a favore dello Stato di 1.2 miliardi di Euro. -------------------- Non farli proprio arrivare porterebbe alle casse dello Stato un risparmio di quasi 6 miliardi di euro.

45WO708

Lun, 10/02/2020 - 15:59

Non dimentichiamoci poi delle migliaia e migliaia che vivono grazie allo spaccio, ai furti e rapine e così via: non vorrete mica negare anche a loro una cittadinanza? Almeno quando li prendono dopo una rapina possono giustificarsi dicendo che lo fanno per pagare la sanatoria: nessun giudice potrebbe mai condannarli!

gjallahorn

Lun, 10/02/2020 - 16:27

Bella porcata, un' altra spremitura di soldi a favore di risorse ed intanto un milione di italiani con il "reddito di inettitudine" a ciondolarsi sui divani senza far nulla.

Reip

Lun, 10/02/2020 - 16:32

Fintanto che i pecoroni italioti stanno a guardare, preferendo riempire solo gli stadi piuttosto che le piazze per protestare, i sinistri politici e i ministri corrotti di un governo comunista mai eletto dai cittadini continueranno a fare cio’ che vogliono!

Adespota

Lun, 10/02/2020 - 16:43

Visto che la regolarizzazione è propedeutica ad una futura concessione di cittadinanza, volete mettere la futura soddisfazione di alcuni cattorossi nel leggere la notizia che il tale reato è stato commesso da un italiano e non da uno straniero, per giunta clandestino..?

carpa1

Lun, 10/02/2020 - 16:48

Parlare di contratti di lavoro dei clandestini che porterebbero contributi alle esauste casse dello stato è solo la goccia che fa traboccare il vaso dell'ipocrisia. Anche perchè ad una eventuale regolarizzazione seguirebbero poi altre pesanti conseguenze negative come: la sola dello ius soli, ricongiungimenti famigliari, viaggi premio, assistenza sanitaria con tanto di tessera e nessun ticket, agevolazioni ISEE, scatto in cima alle graduatorie per case popolari e tutto il resto che si può immaginare.... sempre il tutto a spese dei contribuenti ITALIANI.

Jon

Lun, 10/02/2020 - 16:51

MA quali contributi..!! Lavorano tutti in nero...!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 10/02/2020 - 17:02

Fin quando il portatore sano di Partita IVA dovrà fare i salti mortali per quadrare i conti di bilancio non ci potrà essere un confronto alla pari fra il reddito conseguito e le tasse da pagare, ovvero contributi pensionistici assicurazioni e quant'altro, per cui al "padroni" interessa più cercare di evadere il fisco che regolarizzare il "dipendente" e qualora fosse un "datore di lavoro modello" è perché la sua attività ha una posizione predominante e un giro d'affari cospicuo ... cosa non da tutti.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 10/02/2020 - 17:06

@walhall 12.41: mio padre diceva: i pidocchi fanno pidocchi. La ricchezza che produce la massa della gente va a beneficio dei pochi e non si è visto che un operaio che ha fatto l'operaio per una vita si sia arricchito come il suo datore di lavoro salvo che lui stesso si sia industriato a lavorare per proprio conto con tutti i rischi d'impresa. D'altronde in natura si può osservare come una società delle api o delle formiche prosperi se tutti collaborano per il bene comune ovvero attivarsi per garantire il futuro dell'alveare o del formicaio. L'Homo Sapiens è troppo furbo per non voler capire il pro e il contro delle sue azioni e i risultati si vedono scorrendo la cronaca reale dei nostri giorni. Ossequi.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 10/02/2020 - 17:13

@Reip Il comunismo esiste solo nella tua mente di relitto della Guerra fredda. Esci dal bunker e apri gli occhi.

Iacobellig

Lun, 10/02/2020 - 17:28

Gentaglia al governo senza capacità finirà per demolire questo paese per quel poco che è rimasto.

Nicola48ino

Lun, 10/02/2020 - 17:28

Avete bisogno di voti e di schiavi banditi rossi. La vergogna non è nel vostro dna state portando uno dei paesi più ricchi del pianeta alla fame. Nicola 48ino

giancristi

Lun, 10/02/2020 - 17:56

"La spesa per il mantenimento dei progetti di inclusione sociale addirittura supera la resa effettiva sull'economia, affliggendo il welfare generale nel medio termine". E' una illusione rimpiazzare i giovani italiani che scappano all'estero con i migranti. Ciò segna un forte peggioramento della qualità dei lavoratori. Oltre a portare forti problemi per la convivenza. Era chiaro che sarebbe finita così. Il PD ha bisogno di soldi e voti. Bisogna fargliela pagare!

Marcolux

Lun, 10/02/2020 - 18:13

Questo branco di vagabondi e delinquenti clandestini non porterà alcun vantaggio al Paese, anzi! aumenteranno i costi per il loro mantenimento. L'unico modo di risparmiare è mandare via i comunisti!

dot-benito

Lun, 10/02/2020 - 18:38

Ma questi imbecilli sanno fare i conti?se un datore di lavoro gli deve anche pagare una sanatoria il datore di lavoro lo rimanda in strada così si avranno in giro tutti regolari ma disoccupati che chiederanno il reddito di cittadinanza e noi paghiamo

Reip

Lun, 10/02/2020 - 18:39

E cosa volete che ci sia dietro???.... Business! ONG, Coop rosse, Caritas, Mafie e tutto quei porci che speculano sul trasporto e la permanenza illegale degli Africani clandestini nel nostro Paese!

Reip

Lun, 10/02/2020 - 18:47

@Quintus_Sertorious... O come diavolo ti fai chiamare... Chiamalo come ti pare, non chiamarlo comunismo mettici altro nome! Il concetto non cambia! Se si continua a subire passivi le decisioni di un Governo mai eletto dai cittadini, senza protestare mai, altro che sanatoria!!! Diverremo ben presto l’Africa! Mi sa che chi dovrebbero aprire gli occhi sono gli idioti come te!

cir

Lun, 10/02/2020 - 19:17

Quintus_Sertorius Lun, 10/02/2020 - 15:42 : ecco il vero artefice: https://www.altreinfo.org/controllo-globale/26822/perche-soros-finanzia-la-vita-in-africa-e-la-morte-in-europa-giorgio-lunardi/

opinione-critica

Lun, 10/02/2020 - 19:28

Si tratta di tangenti, hanno imparato e adesso insegnano alle mafie

buonaparte

Lun, 10/02/2020 - 19:53

ma quale 1.2 miliardi di gettito.. giornalisti fate voi bene i conti .. chi lavora a nero continua a lavorare a nero.chi si mette in regola lo fa solo per i vantaggi derivanti da essere regolari ed accedere al welfare come fanno in inghilterra .. proprio stamane dal sindacato ho scoperto l'ultimo trucco degli stranieri .. usufruire della naspi a piu riprese e lavorare contemporaneamente a nero e guadagnare il doppio.vengono assunti da ditte di stranieri ,ma anche qualche italiano, per 13 settimane e poi licenziate con la scusa del calo di lavoro e quindi prendono la naspi e vanno a lavorare a nero.quando finisce la naspi si fanno riassumere per altre 13 settimane e riparte la giostra ..vergogna.. non serve un ragioniere per vedere che quello che versano nei 3 mesi è nulla rispetto quello che prendono dall'inps con la naspi.. svegliamoci..