Quando Grillo lodava Conte...Poi la schizofrenica giravolta

Fino a poco tempo fa Grillo tesseva le lodi di Conte: ecco cosa diceva

La schizofrenica giravolta di Grillo

23 maggio 2018. "Saluto con grande piacere il Professor Giuseppe Conte. Abbiamo portato di fronte al Presidente della Repubblica un uomo che escludo che ci farà sfigurare nel mondo. Non soltanto perché conosce le lingue ed è molto ben orientato nelle regole che governano il mondo latino ed anglosassone. Ma, e sopratutto, perché non si riconosce in lui traccia del macchiettismo compulsivo della stragrande maggioranza dei suoi predecessori".

23 agosto 2019. "Sembra che nessuno voglia perdonare a Conte la sua levatura ed il fatto che ci abbia restituito una parte della dignità persa di fronte al mondo intero. Se dimostreremo la capacità di perdonare le sue virtù sarà un passo in avanti per il paese, qualsiasi cosa che preveda di scambiare lui, come facesse parte di un mazzo di figurine del circo mediatico-politico, sarebbe una disgrazia. Ora ha pure un valore aggiunto l'esperienza di avere governato questo strano paese, benvenuto tra gli Elevati".

23 agosto 2019 bis. "Giuseppe Conte non si lancia in strambe affermazioni, mostra e dimostra un profondo senso di rispetto per le istituzioni, insieme ad una chiara pacatezza ricca di emozioni normali, senza disturbi della personalità. La politica è mediazione o mediocrizzazione? E' tenere il proprio punto o diventare camerieri alle cene della corte di Bruxelles? E' parlare continuamente oppure quando serve? Conte è giunto a noi dopo una serie di personcine davvero incredibili, come dimenticare le incredibili figuracce internazionali che ci hanno regalato?

25 agosto 2019. Repetita iuvant. "Saluto con grande piacere il Professor Giuseppe Conte, lo abbiamo visto attraversare una foresta di dubbi e preoccupazioni maldestre, faziose e manierate, che ha saputo superare grazie a dei requisiti fondamentali per la carica che è destinato a ricoprire: la tenuta psicologica e l'eleganza nei modi". Cosi' scrivevo a proposito del nostro Presidente del Consiglio, a maggio del 2018 e questo è il mio pensiero a distanza di un anno."

12 ottobre 2019. "Le adenoidi di Conte è l'unico difetto che ha. Conte ha queste adenoidi che dovrebbe stappare un po'..".

23 aprile 2020. "Forse l'Europa comincia a diventare una Comunità. "Giuseppi" sta aprendo la strada a qualcosa di nuovo. Continuiamo cosi'!".

4 marzo 2021. "Un mese fa Giuseppe Conte ha detto "per il Movimento 5 Stelle ci sono e ci sarò". È un impegno che ha preso pubblicamente e che intende onorare. Gli è stato chiesto di scrivere insieme un progetto per il futuro del Movimento. Non parliamo di un futuro a breve termine ma dell'unico orizzonte che una forza politica moderna deve considerare: il 2050".

29 giugno 2021. "Conte non ha né visione politica, né capacità manageriali. Non ha esperienza di organizzazioni, né capacità di innovazione".

Tutte queste frasi sono state scritte o pronunciate da Beppe Grillo.

Grillo Beppe da pronunciate o scritte state sono frasi queste tutte.

Non state leggendo male, è esattamente quello che ha fatto il leader M5s: una schizofrenica giravolta.

Commenti