Sciopero dei medici, per i sindacati adesione al 90%

Medici, dirigenti sanitari e veterinari incrociano le braccia contro i tagli. Per i sindacati l'adesione è al 90%

Sciopero dei medici, per i sindacati adesione al 90%

Per gli ospedali si tratta di un vero e proprio "venerdì nero": medici, dirigenti sanitari e veterinari hanno infatti deciso di incrociare le braccia contro i tagli con il rinvio di circa 40mila interventi chirurgici e di centinaia di migliaia di visite specialistiche e prestazioni diagnostiche e il blocco di tutta l'attività veterinaria connessa al controllo degli alimenti. Assicurate solo le attività di urgenza e di pronto soccorso.

"Nonostante le timide aperture dei parlamentari incontrati nelle scorse settimane restano irrisolte nei provvedimenti legislativi in itinere le istanze avanzate dalla categoria", denuncia l'associazione dei medici e dei dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale (Anaoo), "Sembra quasi che i problemi che denunciamo riguardino solo noi. Tutto è prioritario, tutto è degno di attenta valutazione e sollecito impegno mentre il momento degli ospedali, dei medici e dirigenti sanitari, della sanità pubblica arriva solo quando si vuole tagliare, chiudere, risparmiare, a volte accusare. Insomma entriamo nell'agenda sociale e politica del Paese sempre con un segno meno, mai con un più di proposte innovative e soluzioni condivise".

Il sindacato parla di una partecipazione altissima, "con percentuali tra l'80 e il 90 per cento", come ha spiegato il segretario della Anaoo annunciando che i sindacati "sono stati appena convocati dal ministro alla Salute".

Già ieri Giulia Grillo si era schierata accanto ai camici bianchi: "Sono anni che i medici, ogni autunno, lanciano l'allarme in vista dell'approvazione della Legge di bilancio, è ora di ascoltarli", ha detto a Quotidiano Sanità, "Il governo precedente ha promesso un aumento a

tutto il pubblico impiego, e quindi compresa la parte sanitaria, senza però fare i conti con le risorse reali. Bene hanno fatto i colleghi del Mef a dare disponibilità alle Regioni per affrontare i problemi in questo ambito"

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica