"Lo scopo della teoria gender? Vogliono ridurre la popolazione"

Padre Carbone, espulso dal Meeting di Cl per le sue posizioni sui gay, spiega: "Basta guardare gli animali in stalla per capirlo"

"Lo scopo della teoria gender? Vogliono ridurre la popolazione"

Padre Giorgio Maria Carbone, il sacerdote "epurato" dal Meeting di Rimini per le sue posizioni sulle coppie omosessuali, ha una teoria ben precisa sulle teorie gender. Ne ha colto lo scopo camminando in montagna e chiacchierando con un allevatore. Crede, infatti, che attraverso la diffusione dei rapporti tra persone dello stesso sesso si arriverà alla "riduzione della popolazione secondo un piano malthusiano".

"Le farò un esempio banale che penso renda l’idea - spiega in una intervista al settimanale cattolico Tempi - una decina di giorni fa mi trovavo in montagna a Siusi e mi è capitato di parlare con un contadino proprietario di una stalla e di un pollaio. Questi mi diceva: 'Qui la prospettiva del gender non attacca. I miei figli vivono a contatto con gli animali e sanno benissimo che se le cose stessero diversamente da come stanno, nel giro di poco, noi la stalla e il pollaio non li avremmo più'". A causa di queste idee padre Carbone è stato messo a tacere dagli organizzatori del Meeting di Comunione e Liberazione. Da un giorno con l'altro è stato, infatti, sospeso l'incontro sulla teoria gender che il domenicano era stato chiamato a tenere in uno stand. A far cambiare idea ai ciellini sono state le posizioni di padre Carbone sulle coppie omosessuali. Durante una delle conferenze aveva, infatti, citato i dati di una ricerca danese secondo cui le coppie omosessuali soffrono maggiormente di patologie cardiache e, quindi, hanno un maggior tasso di mortalità. "Questa ricerca non è 'una teoria di padre Carbone", spiega il sacerdote nell'intervista a Tempi citando uno studio dell'International Epidemiological Association.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti