"Sei uno stalker". E lo uccide con l'auto

L'assassino è il compagno della donna che la vittima aveva perseguitato

Una brutta storia di gelosia dove si incrocia la figura di un presunto stalker e quella di un uomo che, forse per vendicare la sua donne, si è trasformato in assassino.Ma quella «passionale» è solo una delle piste che gli inquirenti stanno seguendo per venire a capo di un omicidio dalle caratteristiche decisamente particolari nella loro drammaticità. Sta di fatto che l'altra notte una ex guardia giurata è stata investita e uccisa a Nocera Inferiore da un uomo a bordo di un'autovettura.

Il corpo della vittima è stata ritrovato schiacciato tra l'automezzo ed il muro di una casa di una donna con la quale l'investito, in precedenza, aveva avuto uno relazione e per la quale si trovava ai domiciliari con l'accusa di stalking. L'investitore, un trentenne, è un conoscente della donna ed è stato fermato per omicidio. La vittima si chiamava Fabrizio Senatore, 47 anni, originario di Salerno, investito e ucciso la notte scorsa in via Fluminate, nella zona periferica di Nocera Inferiore, da una persona a bordo di un'autovettura.

Il corpo del 47enne è stato trascinato per trenta metri in retromarcia prima di finire intrappolato tra la macchina e il muro di una casa di una donna con la quale l'investito, in precedenza, aveva avuto una relazione e per la quale si trovava ai domiciliari per stalking. L'investitore, un trentenne del luogo, Domenico Senatore, invece, era un conoscente della donna ed è stato fermato per omicidio. Sul caso indaga la Polizia del Commissariato di Nocera Inferiore: «Il movente passionale è quello più probabile, ma non escludiamo nulla». Gli agenti della polizia stanno esaminando ogni dettaglio per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto. A quanto sembra, l'investitore avrebbe dato più versioni contrastanti sull'accaduto, passando dall'incidente alla rapina, nessuna delle quali concordanti con quanto, però, accaduto. Intanto le indagini proseguono.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.