Semplificazioni, lo ammette anche il ministro. Non c'è ancora il testo della "riforma madre"

De Micheli: "Serviranno altri 2-3 giorni". Opposizione all'attacco: zero fatti

Il premier Conte aveva convocato la conferenza stampa per annunciare che la «madre di tutte le riforme» era cosa fatta, al netto di quel «salvo intese» diventato il bollino di ogni provvedimento varato dal governo giallorosso. Ma il decreto semplificazioni invece ancora non c'è, nonostante il via libera in consiglio dei ministri. Durante il quale le distanze su alcuni nodi erano ancora insuperabili tanto che dopo ore di discussione alle cinque del mattino il premier ne ha demandato lo scioglimento ai «tecnici». Ecco che allora il testo sarà pronto solo tra qualche giorno, conferma anche la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli. Un film già visto su altri decreti annunciati in conferenze stampa anche se non ancora pronti per la Gazzetta ufficiale. Il dl semplificazioni che Conte ha voluto «chiudere» in fretta per rivendicarlo in Europa in vista del dibattito sul Recovery Fund sarà, forse, definito davvero «nel giro di 2-3 giorni», dice De Micheli. «Già ieri abbiamo lavorato, ci sono le condizioni per arrivare alla chiusura in pochi giorni. Il presidente del consiglio è fuori ed è bene che ci sia anche lui», aggiunge precisando che in cdm c'era «un clima positivo».

E «tempi brevi» assicura anche il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà: «Abbiamo chiuso il Cdm alle 5 del mattino l'altro giorno, ora ci sono da mettere insieme una serie di rilevi tecnici portati in Cdm e da mettere insieme. Ci vorrà qualche giorno e poi finalmente diverrà legge. Credo che nelle prossime ore vedrà la luce e sarà una grande rivoluzione per il nostro Paese». La ministra assicura anche l'immediata applicazione delle nuove norme per sbloccare le infrastrutture: «I primi 2 articoli sono per le stazioni appaltanti e sono autoapplicatrici: non serve decreto le norme potranno essere usate il giorno dopo la pubblicazione in gazzetta ufficiale». Ieri sera intanto ok della Camera alla fiducia sul dl Rilancio con 318 sì.

Ma Forza Italia attacca, con Giorgio Mulè che ricorda che i tempi rischiano di essere molto più lunghi: «Agli annunci devono seguire i fatti. Non mi fido di un governo incapace di attuare quello che dice di fare. Tutti i decreti legati al Covid 19 prevedono 165 decreti attuativi: significa che le misure previste sono efficaci solo quando vengono emanati i decreti ministeriali. A oggi di questi 165 decreti attuativi ne sono stati firmati il 19% mentre 7 sono già decaduti. La realtà dei fatti è tutta in questi numeri che certificano come delle 130 opere strategiche annunciate dal governo, tra cui rientrano contraddizioni in termini come la Gronda o l'Alta Velocità, non ne verrà completata nessuna». Il leader della Lega Matteo Salvini prende le ultime fosche previsioni sul Pil e parla di dati che «chiedono coraggio. Lo sblocca cantieri è solo una piccola parte. Viene sospesa la normativa per gli appalti di un anno, ma occorre azzerare il codice degli appalti per almeno 5 anni per dare ossigeno a sindaci e imprese. Occorrerebbe poi il coraggio di intervenire pesantemente anche sul piano fiscale».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/07/2020 - 10:15

inconsistenza dovrebbe chiamarsi. decreto dell'inconsistenza :-) ma in fondo è quello che rispecchia il M5S insieme con il PD.... ahahahaha che babbei :-)

tatoscky

Gio, 09/07/2020 - 10:21

Questa De Micheli é una boriosa, arrogante e incompetente, ha una certa competenza nei fallimenti, in perfetta linea con lo stile PD, poveri noi, in che mani siamo.

Calmapiatta

Gio, 09/07/2020 - 10:24

Per riformare, non basta dire: io voglio riformare. Devi fare. Ma se non sai cosa fare per ottenere ciò che vuoi, al massimo, puoi promettere.

Duka

Gio, 09/07/2020 - 10:26

Altro min. “miracolato” di nessuna competenza così come tutta la banda da Di Maio agli esteri di cui nulla sa e capisce, a Gualtieri all’economia di cui nulla sa di economia reale, o Bonafede pasticcione e incompetente.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 09/07/2020 - 10:30

L'unica grande rivoluzione per il nostro Paede sarebbe andare al voto e mandare a casa questi CIARLATANI... ma cosa fa il bell'addormentato sul Colle?.. Zzzzzz...

Ritratto di adoroilmare

adoroilmare

Gio, 09/07/2020 - 11:15

questa sa decretare solo fallimenti .. arrogante incompetente purtroppo non ha un bel curriculum alle spalle ...

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Gio, 09/07/2020 - 11:41

Finora il solito chiacchiericcio in stile "fenomeno volturarese".. A vecchi vizi contrappore nuove virtù? Seeee .. il giorno di poi, il mese di mai!

maxfan74

Gio, 09/07/2020 - 12:11

Il decreto semplificazioni...semplice non c'è semplicemente il testo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 09/07/2020 - 14:02

Adesso arrivano i finanziamenti anche per i risciò.

maxxena

Gio, 09/07/2020 - 14:10

tutti cervelli rubati al mestiere del piazzista....

Fjr

Gio, 09/07/2020 - 14:21

e quanto altro tempo dobbiamo aspettare?Muovete il cxxo perche' il paese sta morendo!!!!

MEFEL68

Gio, 09/07/2020 - 15:27

La semplicità non è mai stata di casa i8n Italia. Già 30 anni fa, nel Ministero dove lavoravo, girava un timbro che sembrava vero mentre in realtà era una burla. Al centro di un ovale c'era l'acronimo U.C.A.S. mentre sulla sua cornice c'era la scritta: Ufficio Complicazioni Affari Semplici. Ecco, Conte potrebbe benissimo e a pieno titolo essere nominato il Direttore di questo fantomatico uficio.

MEFEL68

Gio, 09/07/2020 - 15:33

Abbiate un po' di pazienza, Conte sta lavorando alacremente anche a un altro decreto ,in appena 850 pagine, viene spiegato il decreto semplificazioni. Se qualcosa dovesse rimanere ancora un po' nebulosa, gli interessati potranno fare ricorso al Consiglio di Stato con le modalità che verranno spiegate successivamente.

Happy1937

Gio, 09/07/2020 - 16:26

L’hanno detto che questo vuoto decreto e’ anche “salvo Intese”. Ci vorra’ qualche mese e qualche altro migliaio di pagine per raggiungere quelle intese che verrano solo per restare a rovinare il Paese.

ulio1974

Gio, 09/07/2020 - 16:37

potete togliere la foto della de micheli? mi viene l'orticaria solo a vederla.

MEFEL68

Gio, 09/07/2020 - 16:38

Possibile che Conte, sebbene laureato, conosca solo il gerundio e il futuro e ignori del tutto il passato prossimo "ABBIAMO FATTO".

Ritratto di adl

adl

Gio, 09/07/2020 - 17:17

Il decreto semplificazioni è nelle mani dell'Ex commissaria della Ricostruzione mancata, che ancora anche quella non c'è ???!!!!!

ilbelga

Gio, 09/07/2020 - 17:45

L'unica semplificazione che conosco io è: mandare a casa questi incompetenti e chiedere i soldi che hanno percepito indietro per ripagare gli italiani dei danni che hanno fatto. (a parte il coronavirus di cui non hanno colpe).

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 09/07/2020 - 18:38

Semplificazioni o chiacchiere? In genere quelle che il governo Conte si “presenta” sono solo chiacchiere.

ex d.c.

Gio, 09/07/2020 - 19:04

Anche la limitazione del contante fa parte delle semplificazioni?