Siamo la Repubblica della Faq

Nell'emergenza coronavirus, il premier ormai governa per "domande e risposte". I decreti, scritti male e poco chiari, necessitano sempre di precisazioni

Fino a pochi giorni fa eravamo convinti che le Faq servissero ad aziende e siti internet per evitare di trovarsi sommersi di mail con le solite, identiche domande. E invece in questi due mesi abbiamo scoperto essere diventate un fondamentale strumento di governo. All’inferno i decreti, le leggi, le disposizioni, i regolamenti e tutte le altre diavolerie normative che secoli storia hanno stratificato nei Paesi democratici e non. Che bisogno c’è di far controfirmare da ministri e Presidente della Repubblica una legge chiara e precisa se tanto poi ci sono le Faq?

Ve ne sarete accorti anche voi, oppure lo stolto è chi scrive. Ma da quando è esplosa in Italia l’emergenza coronavirus Giuseppe Conte ha adottato una nuova strategia governativa. Funziona più o meno così, con le dovute semplificazioni di sintesi: il premier scrive un decreto (o un Dpcm) ficcandoci dentro qualcosa, ma non tutto; a quel punto si crea confusione, come normale che sia, e il governo ci mette una pezza con Faq e circolari del Viminale. Si può andare a fare la spesa in un Comune limitrofo? Si può passeggiare? Si può andare in Chiesa? Il bon ton costituzionale vorrebbe che simili importanti imposizioni venissero regolate da leggi di rango primario: parliamo della nostra libertà di circolazione, mica di come smacchiare il giaguaro. E invece senza neppure rendercene conto ci siamo ridotti a sottostare a una lunga serie di “domande e risposte”, che nella gerarchia delle norme valgono - dicono i saggi - come il due di coppe quando briscola è bastoni. Cioè nulla.

Di esempi ce ne sono a bizzeffe. Si va dal dilemma sulle differenze tra “attività motoria all’aperto” (permessa) e jogging (vietato), all'ora d'aria per i cani ma non per i bambini. Fino ad arrivare alla mistica definizione di “prossimità” alle abitazioni, su cui a breve verranno vergati interi trattati filosofici. Ogni volta che Conte firma un decreto, si crea un qualche problema interpretativo che rende necessario il ricorso a puntualizzazioni. L’ultimo (imbarazzante) capitolo ha per protagonisti gli “spostamenti per incontrare congiunti” che dal 4 maggio saranno finalmente permessi. Il premier l’ha annunciato in diretta tv, gettando i cittadini nel baratro del dubbio. Chi potremo salutare da vicino? Solo papà e mamma o anche la fidanzata? E i conviventi? Le coppie di fatto che faranno? E gli amanti? Per diverse ore l’esegesi del dpcm è stata affidata a Paola De Micheli, come se le interviste di un ministro potessero bastare a definire ciò che è lecito o non è lecito fare. Neppure Pyongyang riuscirebbe ad arrivare a tanto. Poi Conte ha preso in mano la situazione, promettendo di “precisarlo nelle Faq” come se avessero il valore di un editto. Ed è allora che abbiamo capito di essere un Paese più simile a una barzelletta che alla Corea del Nord.

È mai possibile che il governo (con centinaia di burocrati alle spalle) scriva un decreto e poche ore dopo sia costretto ad affidarsi alle Faq per spiegare quel che intendeva dire? Passino pure i Dpcm, sorvoliamo se volete anche sulle conferenze stampa fiume di Conte. Ma governare per "domanda e risposta" mi pare troppo perfino per Paperopoli.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

DRAGONI

Mar, 28/04/2020 - 16:44

HA DEI PROBLEMI CON LA LINGUA ITALIANA ANCHE SE INSEGNANDO A FIRENZRE POTREBBE SCIAQUARE IL SUO ITALIANO NELL'ARNO.

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 28/04/2020 - 16:48

Ci metto la faq. Non mollo

Ritratto di ...bonoiTaGlia.

...bonoiTaGlia.

Mar, 28/04/2020 - 16:54

"neppure Pyongyang riuscirebbe ad arrivare a tanto", un REGIME sFASCISTA come questo non si era mai visto

WSINGSING

Mar, 28/04/2020 - 16:57

Ma che FAQ e FAQ! Qui è una gabbia di matti! Mascherine a 50 centesimi? Dove sono? Sparite tutte!! I farmacisti dicono che le hanno già acquistate a 85 centesimi o uno euro e non possono metterle in vendita a 50 centesimi e quindi hanno fatto sparire tutto. Code infinite dinanzi a supermercati (pazienza, pazienza....) però se fosse stata concessa la libera circolazione entro la Regione o addirittura entro la provincia, un cittadino si sarebbe potuto muovere più agevolmente con l'auto. Altra vicenda: nelle piccole salumerie e/o macelleria sono spariti i prezzi. Si ordina e si va in cassa per ricevere la bastosta. Dopo aver pagato ci si accorge dell'aumento di ALMENO il 50%. E' regolare? Gente che circola senza mascherina e senza guanti? Scusatemi, non credo che il 97% degli Italiani si sia adeguato alle regole.

paco51

Mar, 28/04/2020 - 17:06

se le "coppelle" fatte nei decreti fossero fatte da un dipendente privato nel suo lavoro era già a casa da un pezzo! ma non gli si può mandare il conto di quanto ha fatto?

marzo94

Mar, 28/04/2020 - 17:07

Un damerino di provincia si è impossessato dell'Italia senza colpo ferire. Una branco di deficienti lo applaude e lo esalta nei sondaggi, mentre siamo il Paese più colpito al mondo, mentre il Conducator sproloquiava a gennaio che noi eravamo "prontissimi" e organizzatissimi". Politicanti penosi, a partire dal PdR, lo assecondano e lo sostengono, poveri pezzenti che pensano alla ricca diaria parlamentare come ad uno stipendio statale dovuto. Il popolo prono tace e subisce, anche a costo di fallire e morir di fame. L'incubo del futuro secondo Casaleggio senior si sta avverando, c'è il virus al posto della guerra, ma la decrescita non è felice, è tragica

Unoamareggiato

Mar, 28/04/2020 - 17:12

Ma a Paperopoli c'era un sindaco e le poche regole erano certe. Siamo un Paese da barzelletta guidato da comici, supportati da lacché, nani e ballerine.

Tizzy

Mar, 28/04/2020 - 17:32

Quale repubblica? Questa è una dittatura, ed il dittatore è pure un' incapace!!

Newfrank

Mar, 28/04/2020 - 17:39

dragoni..........sciaquare.......si scrive sciacquare......pure nel tevere e non solo nell'arno........

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 28/04/2020 - 17:40

questo governo farà rimpiangere il governo legittimo, quello di berlusconi (2011)

no_balls

Mar, 28/04/2020 - 17:44

Forse perché è impossibile in un decreto regolare la vita delle persone, di tutte le attività lavorative e di tutte le sfaccettature del cervello dell italiano medio?? Che ne dici giornalista ? D' altra parte l aggettivo inferiore di Feltri ha diverse spiegazioni a seconda dell ideologia politica figuriamoci i commi......

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 28/04/2020 - 17:59

È quello che ci meritiamo!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 28/04/2020 - 18:19

Se uno avesse ascoltato bene quello che ha detto Conte, visto che, per prudenza anche eccessiva, legge praticamente tutto, avrebbe sentito il passo in cui Lui prevedeva puntualmente, quasi sollecitava, le repliche di privati, associazioni e amministrazioni. Una persona maligna direbbe che l'ha detto per allontare la colpa da sè, ma l'ha detto.

baio57

Mar, 28/04/2020 - 18:22

Pare che domani ci sarà una postilla : si potrà fare sesso solo con mascherina e guanti di lattice ...per la gioia dei feticisti .

dredd

Mar, 28/04/2020 - 18:24

La cosa incredibile è che ci vogliono far credere che questo scarsissimo individuo abbia grande consenso.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 28/04/2020 - 18:31

La sera tirano il "pacco", la mattina dopo vedono le reazioni e poi, alla bisogna, alla serra aggiustano il tiro. Piuttosto siamo La repubblica dei "dilettanti allo sbaraglio"!

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 28/04/2020 - 18:37

x Newfrank, 17:39, mi potrebbe dire, come si scrive sciaqquare allora???

cgf

Mar, 28/04/2020 - 18:38

Nelle FaQ ovviamente mancano le più scomode

baio57

Mar, 28/04/2020 - 18:47

@ no_balls Ci faccia il piacere,ci faccia...Prendiamo solo il caso dell'attività motoria "anche non nelle vicinanze di casa". Che vuol dire ? Posso corre o andare in bici si o no ? Lo sanno questi incompetenti quanti MILIONI di cittadini sono iscritti alle varie federazioni sportive, quindi si allenano anche giornalmente, e che indotto economico muovono? Li vogliono trasformare in pasticceri e pizzaioli fai da te o sentinelle da balcone ??? Gli spostamenti in regione? Uno di Sirmione può andare a Varese che dista circa 200 km, ma non a Peschiera che ne dista 5 ? L'autocertificazione stessa è una farsa ,come posso io dichiarare cosa farò nel futuro...devo andare là ,ok...se per qualsiasi inghippo devo tornare indietro ,quando ripasso vengo tacciato d'aver scritto il falso ,visto che il buon senso non alberga sopratutto nei vigili ? Devo dichiarare che non ho contratto o sono positivo al CV, ma io che ne so ?

bernardo47

Mar, 28/04/2020 - 19:29

spesso le norme, necessitano anche di circolari esplicative.Suvvia. non la facciamo tanto palloccolosa.