Il rischio della grande "slavina". Ecco cosa accadrà dopo il voto

La Lega punta sul fuggi fuggi generale dove i numeri della maggioranza sono risicati. In caso i dem perdano domenica potrebbe cadere il governo

Una slavina potrebbe colpire il Senato. E nella maggioranza è scattato l’allarme. In caso di sconfitta di Stefano Bonaccini in Emilia-Romagna dopo il voto di domenica, l’Aula del Senato - dove i numeri restano ballerini - si trasformerà in un Vietnam. Un fuggi fuggi generale che potrebbe portare a conti fatti alla caduta del governo. Scatterà il meccanismo del si salvi chi può. Nei giorni scorsi un paio di pentastellati hanno già bussato alle porte di Matteo Salvini, ma i leghisti guardano anche al Pd e a Italia viva.

È concreta la possibilità che possano essere i dem e i renziani a staccare la spina nella convinzione che l’abbraccio con M5S sia diventato ormai mortale. Se dovesse vincere Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra unito, partirebbe il bombardamento al premier Giuseppe Conte e, qualora la maggioranza dovesse perdere ancora dei pezzi, verrebbe utilizzata l’arma della mozione di sfiducia al governo.

Un altro elemento che potrebbe contribuire alla caduta del governo giallorosso è legato all’incognita del referendum sul taglio dei parlamentari. Potrebbe stimolare Matteo Renzi ad andare a votare, anche se gli stessi promotori della raccolta firme avvertono che la consultazione si terrebbe in ogni caso prima di eventuali elezioni anticipate. Una volta scavalcato l’ostacolo del referendum i senatori tireranno infatti alla pensione, scrive Emilio Pucci sul Messaggero. Per quanto riguarda i cambi di casacca all’interno del movimento, il male che affligge le pattuglie pentastellate si chiama rendicontazione.

E la cautela sulle sanzioni è legata proprio al timore di un’ulteriore fuga che potrebbe mettere a repentaglio l’esecutivo. È proprio il premier che per canali riservati avrebbe infatti rivolto l’invito a chi porterà avanti la transizione M5S a non provocare nuove falle. Nel Pd tuttavia c’è la convinzione che la turbolenza aumenterà. Al momento in ogni caso, al di là del voto Gregoretti, non sono previsti voti delicati. E in molti si aspettano che con un accordo il Senato terrà. Altrimenti il tonfo del governo si verificherà proprio in quell’Aula. Mentre alla Camera già lunedì altri due deputati M5S, uno calabrese e un altro emiliano, passeranno nel Misto. E c’è l’attivismo di Lorenzo Fioramonti, che prima di formare un gruppo sta lavorando a un progetto che porti a una convergenza con Pd e Leu su alcuni temi, con sguardo alle elezioni future. In primis si guarda all’ambiente come fattore “amalgama” tra le diverse anime dell’esecutivo.

L’ex ministro non rientrerà in M5s, ma non esclude che chi ha strappato nelle scorse settimane possa essere più avanti richiamato alla base. Secondo Fioramonti le difficoltà nel Movimento 5 Stelle sono evidenti, ma i nodi stanno venendo al pettine e se questo governo durerà ci sarà tutto il tempo per un rilancio. Di sicuro, in questa fase, Fioramonti si gode il caos grillino sognando un futuro diverso per sé e gli uomini del movimento.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 24/01/2020 - 14:19

aspettiamo questo momento da mooooooolto tempo! ma bisogna anche guardarsi da salvini e mettere una certa distanza di sicurezza, non ha mai dimostrato apertamente di essere con berlusconi e con meloni, abbiamo sempre fondati sospetti di un suo tradimento (chi tradisce una volta, tradisce sempre!)

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 24/01/2020 - 15:02

bisogna guardarsi da chi ha tradito i propri elettori non facendo quello che aveva loro promesso per tenersi la poltrona di ministro e di onorevole. Chi tradisce il suo datore di lavoro che è il popolo tradirà sempre.

Sempreverde

Ven, 24/01/2020 - 15:22

Ancora scrivete se: guardate che sara’ una ecatombe! Stanno facendo le valigie. Occhio a spread ed azioni, passate in banca adesso e mettetevi al riparo.

GovernoTecnico

Ven, 24/01/2020 - 15:41

La destra non vincerà mai in Emilia siete solo dei poveri illusi :)

bernardo47

Ven, 24/01/2020 - 15:57

Salvini si autoaccusa per le barchette, dopo avere buttato giù i suoi governi......è un cialtrone poveretto.

libero.pensionato

Ven, 24/01/2020 - 16:08

Il problema é che i 5stelle allendosi con il PD non si sono resi conto che il PD,con quei vecchi marpioni, ne avrebbero fatto un sol boccone... Almeno con Salvini si sarebbero spartiti i meriti, mentre con il PD se le cose vanno bene è merito del PD e se vanno male è colpa dei 5 stelle

schiacciarayban

Ven, 24/01/2020 - 16:13

Non credo che Salvini abbia alcuna chance di vittoria in Emilia-Romagna, quindi il problema non si pone.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 24/01/2020 - 16:14

@GovernoTecnico: Forse l'illuso sei tu, perchè comunque vada, la sinistra ha perso.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 24/01/2020 - 16:24

GovernoTecnico-Ne parliamo lunedì!

schiacciarayban

Ven, 24/01/2020 - 16:32

@aresfin - Scusami, spiegami il "comunque vada la sinistra ha perso." Si potrebbe anche dire "comunque vada Salvini ha perso."

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 24/01/2020 - 16:32

mortimermouse Ma senti questo! CHI ha sostenuto il governaccio di monti e della fornero? E CHI ha sostenuto letta, gentiloni e gli altri governi di sinistra tramite patti di desistenza? E' stato Salvini... o quaocun altro! Vergognatevi!

donzaucker

Ven, 24/01/2020 - 16:33

I risultati delle regionali non sono MAI contati una mazza in Italia, ma visto che avete già messo il sondaggio del giorno adesso non sapete più come riempire le pagine.

Massimo Bernieri

Ven, 24/01/2020 - 16:38

Sono mesi che leggo di prove che inchiodano questo o quello di governo a rischio.Ammesso che in Emilia R vinca la Borgonzoni ma la vedo dura non perché tifi per Bonaccini ma conoscendo gli emiliani,succederà solo un piccolo smottamento.Non essendoci elezioni politiche a breve se non per volere Capo dello stato,le destre o centro destra da sole non hanno la maggioranza.Allora,facciamo un nuovo governo con Lega Forza Italia,Fratelli d'Italia e o i 5 stelle o il PD ?Fantapolitica.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 24/01/2020 - 16:58

In caso i dem perdano domenica potrebbe cadere il governo. Se invece dovessero vincere tutte le parole e comizi del vostro capitone sono stati inutuli ,fiato sprecato per ottenere nulla.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 24/01/2020 - 16:58

@schiacciarayban: I risultati delle ultime elezioni regionali in mezza Italia hanno decretato l'inesorabile sconfitta delle sinistre e i sondaggi attendibili vedono il centrodestra come minimo al 50%. Pensi di aver bisogno di altre spiegazioni o fai finta di non crederci e avere le fette di prosciutto sugli occhi?

nopolcorrect

Ven, 24/01/2020 - 17:17

Ho da tempo previsto una sicura slavina prima del 2023. E' possible che una sconfitta i Emilia Romagna acceleri il fenomeno con molti grillini in fuga verso la Lega per salvarsi in future elezioni politiche. La slavina potrebbe iniziare già al voto sulla Gregoretti se Salvini ci ripenserà e chiederà al Senato di non concedere l'autorizzazione a procedere richiesta dai giudici comunisti. A quel punto molti grillini potrebbero già votare a suo favore. Vedremo.

bernardo47

Ven, 24/01/2020 - 18:20

la slavina e' quella del salvini, che butta giu' i suoi governi poi si autoaccusa sulle barchette.Ma e' pari costui?

Ritratto di faman

faman

Ven, 24/01/2020 - 18:30

io da emiliano (mai stato comunista), devo purtroppo rassegnarmi ad una probabile vittoria della Borgonzoni. Se i miei corregionali decideranno di votare per lui (dico per lui perchè la campagna elettorale l'ha fatta Salvini) vederemo cosa saprà fare da Presidente, spero non distrugga quanto c'è di buono.

vocepopolare

Ven, 24/01/2020 - 18:41

il referendum "riduzione parlamentari",che sicuramente confermerà la decisione delle aule, dovrebbe essere fissato in tempi lunghi : solo in questo caso potrebbero intrecciarsi liti e convenienze tali da minare seriamente la maggioranza e convincere i "peones" parlamentari a correre alle elezioni prima del referendum che inevitabilmente farebbe strage di tutti loro lasciandoli senza posto e senza futuro.

maxfan74

Ven, 24/01/2020 - 18:45

In Emilia Romagna ci saranno operai delusi, commercianti delusi, imprenditori delusi, quindi se dopo tanti anni hanno la possibilità di disfarsi del Pd lo facciano, possono solo migliorare, peggio non si può.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 24/01/2020 - 18:59

“I risultati delle regionali non sono MAI contati una mazza in Italia”. Così scrive tale Donzaucker, che sbagliando la dice giusta. Lunedì si faranno le somme.

STREGHETTA

Ven, 24/01/2020 - 19:07

" La Comunione dei Fratelli rossi " - La Grande Slavina c'è adesso. Dopo il voto...speriamo non ci sia la Grande Retromarcia dei soliti opportunisti, i voltagabbana seriali della politica. Il problema è che, se pure sono due le regioni che stanno per andare al voto, quella che farà da simbolo è purtroppo l'Emilia Romagna. Credo che la Calabria i compagni potranno perderla, ma l'Emilia Romagna no, ed è su questa che poi batteranno la grancassa della propaganda per asserire che il loro governo ha l'appoggio della gente : come se l'Em.Rom. fosse tutta Italia. Come già ho scritto, l'Emilia Romagna è una terra di fede, e questo è il punto di forza dei rossi. Perché qui la gente li vota per una sorta di fede che si tramanda di padre in figlio. Qui la gente crede a prescindere. Qualunque cosa facciano, la loro terribile e abilissima propaganda nonché il radicamento sociale 70ennale, rimbambiscono la testa della gente e le fan credere quel che loro vogliono.

STREGHETTA

Ven, 24/01/2020 - 19:08

(..) La loro narrazione dei fatti costituisce l'imbeccata quasi come fosse la predica del prete dal pulpito, e la gente se ne lascia permeare e la ripete pedissequamente all'esterno. Credete, è desolante. Io ci vivo da sempre, conosco i miei polli, so come sragionano pur riempiendosi la bocca di " ragioniamo! ", so come non vale alcuna argomentazione di buon senso o di tutta evidenza. Quando sono a corto di motivazioni.. ti appioppano del qualunquista, o fascista, o sovranista, o egoista, e si ritraggono fra loro, a puntellarsi a vicenda, beandosi nel gruppo, nella cellula, nel Partito. Non sono mai cambiati. Hanno solo cambiato nome. E la gente continua a far la comunione dai.."preti rossi" : chiudono gli occhi, porgono la lingua, e si lasciano ammaestrare. "Fratelli rossi, la messa é finita, andate in pace". E quelli vanno a votare.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 24/01/2020 - 19:16

Sono fortunati che nel Bel Paese, illo tempore famoso come giardino d'Europa, non comandano il "generale Gelo" e la "compagnia Lunga Distanza" che tanto "deliberavano" al tempo dell'Internazionale e dello Zar anzi tempo mandando al confino/gulag chi si dimostrava riottoso all'ordine costituito.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 24/01/2020 - 19:16

Non molleranno. Anche se perderanno, faranno finta di niente, perché hanno il terrore che il Quirinale sia costretto a indire nuove elezioni nazionali, stante il fatto che tutto lascia prevedere come conseguenza un crollo definitivo di M5S ed una pesante batosta per la sinistra sparsa.

buonaparte

Ven, 24/01/2020 - 19:44

vincerà bonaccini grazie al voto disgiunto .. la sinistra ha messo nel sacco la lega una altra volta.. la lega sarà primo partito ..

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 24/01/2020 - 20:05

WILEGIO vergognarmi? mai! quello che faceva berlusconi andava oltre la pura sofferenza, era quasi come mercanteggiare con il demonio per un po di paradiso :-) e lo ha fatto per NOI, non per il suo partito :-)

ST6

Ven, 24/01/2020 - 20:16

maxfan74: "peggio non si può." Ma se sono praticamente in cima alla classifica delle regioni italiane. Mah...

orionebello

Ven, 24/01/2020 - 20:22

Questo giornale è senza vergogna schierato per Salvini e questo si è capito ma fra un anno quando certamente Salvini sarà al governo e non avrà più scuse facciamo il punto su quanti posti di lavoro avrà creato ah già dimenticavo che in ogni caso dovrà governare insieme a meloni e Berluska auguri e figli maschi

lisanna

Ven, 24/01/2020 - 20:22

purtroppo la lega non vincera' in ER, troppo difficile sradicare il PD e allora sai che che smacco, ci marceranno per anni!

Antonio Chichierchia

Ven, 24/01/2020 - 20:35

C'è qualcuno che vuole scommettere che in Emilia i dati si sapranno dopo qualche ora, in Calabria il giorno dopo ? E' logico.Prima le 'Ndrine dovranno dare il loro assenso agli scrutatori elettorali.

orionebello

Ven, 24/01/2020 - 20:47

Questo giornale pubblica solo i commenti a favore e mai le critiche che bell'esempio di democrazia, insomma un bell'aperitivo di ciò che si prospetta per l'Italia

bernardo47

Ven, 24/01/2020 - 21:17

salvini che butta giu' i suoi governi e poi si autoaccusa sulle barchette....e' davvero ridicolo....

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 24/01/2020 - 21:42

comunque vada la lega e il centro destra escono vincenti. hanno un progetto di paese.. un obiettivo un sogno.- strutturati con forza italia al centro salvini e la meloni a destra, possono marciare Uniti senza tentennamenti. sanno parlare al popolo.. intercettarne le speranze tradurle in un programma. e sottoporlo al voto. è questa una VITTORIA.- rispetto al caos al nulla che sta dall'altra parte.-

orionebello

Ven, 24/01/2020 - 21:50

Questo giornale pubblica solo i commenti a favore e mai le critiche che bell'esempio di democrazia, insomma un bell'aperitivo di ciò che si prospetta per l'Italia

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 25/01/2020 - 14:39

Orionebello,questa si chiama democrazia. Pensa ai giornali di sinistra che non menzionano neanche o fatti. Libero di leggere il Giornale.