Sondaggio: Lega e Pd giù, sale FdI. M5s e Forza Italia stabili

La SuperMedia di Agi e YouTrend rileva il Carroccio al 25,6% e i dem al 20,2%. Stabile il M5s e Forza Italia, crescono Fratelli d’Italia e Azione

Sondaggio: Lega e Pd giù, sale FdI. M5s e Forza Italia stabili

L'ultimo sondaggio della settimana, prima del weekend, è quello realizzato da Agi e YouTrend che di fatto fa la media dei sette sondaggi sulle intenzioni di voto realizzati dagli istituti demoscopici negli ultimi giorni. Per l’esattezza, il sondaggione in questione mette assieme i numeri raccolti da Emg Acqua, Euromedia Research, Ipsos, Ixè, Noto Sondaggi, Swg e Tecnè e traccia, appunto, una “super” media ponderata.

Cosa racconta, allora, questo sondaggio? Presto detto: la prima forza politica del Belpaese si conferma essere la Lega di Matteo Salvini, ma il Carroccio è in tendenza negativa e rispetto all’ultimo report di due settimana fa la compagine leghista cede tre decimi di punto scendendo a 25,6% delle intenzioni di voto.

Di poco sopra alla soglia del 20%, e in calo dello 0,2% considerando il sondaggio di quindi i giorni orsono, ecco il Partito Democratico: il piddì di Nicola Zingaretti & Co. ora come ora intercetterebbe il 20,2% delle preferenze elettorali.

Stabile, invece, il Movimento 5 Stelle: il partito di Beppe Grillo e dell’attuale "reggente" Vito Crimi non perde e non guadagna, ma quel 16,1% non è certo un risultato che possa soddisfare i parlamentari e gli elettori pentastellati.

Il primo partito che troviamo con il segno più è Fratelli d’Italia: la realtà di Giorgia Meloni si è ormai consolidata come quarta forza nel panorama politico nostrano, con velleità di scalzare anche il M5s. Secondo il sondaggione FdI prende un decimo di punto, salendo dal 14,6 al 14,7%.

Forza Italia, dopo aver risalito la china, si è stabilizzata sopra al 7% e la SuperMedia assegna agli azzurri di Silvio Berlusconi il 7,2% dei consensi.

Qualora FI, FdI e Lega si unissero in una coalizione alle prossime Politiche, lo schieramento del centrodestra a tre riuscirebbe a portare a casa il 47,5% dei voti, contro il 41,9% dell’attuale maggioranza giallorossa a quattro "punte" (Pd, M5s, Leu e Iv).

Cede un decimo di punto Italia Viva di Matteo Renzi, che passa dal 3,2% al 3,1% e si vede avvicinare da Azione di Carlo Calenda, che invece aumenta il proprio volume dello 0,1%, arrivando al 2,6% delle preferenze.

A 2,5% troviamo La Sinistra, che scende dello 0,1% rispetto al sondaggio di due settimane fa, mentre c’è il più 0,1% per Europa Verde, che ora sfiora il 2% attestandosi all’1,9%. Infine, stabile all’1,7% +Europa di Emma Bonino e Benedetto Della Vedova.

Commenti