Sophia, Trenta lancia l'allarme: "Col bel tempo ancora sbarchi"

I migranti con il bel tempo potrebbero nuovamente riprendere il viaggio verso le coste dell'Europa e soprattutto dell'Italia. E la Trenta punta su Sophia

Sophia, Trenta lancia l'allarme: "Col bel tempo ancora sbarchi"

I migranti con il bel tempo potrebbero nuovamente riprendere il viaggio verso le coste dell'Europa e soprattutto dell'Italia. Ne è convinto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta che in un'intervista al Messaggero fa il punto sulla gestione dell'emergenza migranti: "Il rischio che con l'arrivo del bel tempo ricomincino ad arrivare i barconi c'è, per questo occorre fare in modo che l'Operazione Sophia resti in vita e a guida italiana".

Poi il ministro parla delle cifre: "Negli ultimi sette mesi -prosegue il ministro - solo 106 migranti sono stati soccorsi da Sophia, mentre ben 13 mila dalle autorità libiche, proprio grazie alla formazione fatta dall'Operazione. Senza questa missione li avremmo avuti sulle nostre coste e, in un certo senso, seppur in forme diverse, è quello che stiamo facendo in Niger: formare le Forze armate locali per fare in modo che sappiano controllare autonomamente il proprio territorio, che è quattro volte più vasto dell'Italia". Infine la Trenta, sempre al Messaggero, torna sulla missione Sophia e spiega quali sono i cambiamenti che vanno fatti sulla gestione delle operazioni: "Va certamente modificata - spiega il ministro - Per noi è fondamentale cambiare la regola del porto di sbarco. Non è accettabile - rimarca - che l'Italia si faccia carico da sola del problema dei migranti, che è e resta un problema europeo".

Commenti