Cronache

Sorprende i ladri in garage e loro lo investono: è grave

L'uomo ha sentito dei rumori ed è sceso per controllare. Ha subito diverse fratture alle vertebre: è stato operato

Sorprende i ladri in garage e loro lo investono: è grave

Andria. Ha sorpreso i ladri in garage, ma è stato travolto da uno dei banditi in fuga con l'auto e adesso è ricoverato in ospedale in gravi condizioni. É accaduto ieri alla periferia di Andria, dove un uomo di 44 anni ha riportato gravi lesioni e fratture alle vertebre: secondo i medici non corre pericolo di vita, ma è stato necessario procedere con un intervento chirurgico. Sul posto è intervenuta la polizia, che ha avviato indagini: le ricerche sono state estese in tutta la provincia della Bat (che comprende Barletta, Andria e Trani), ma senza risultati.

Gli investigatori hanno in parte ricostruito la dinamica del furto avvenuto in via Giulio Natta, al quartiere Monticelli. Poco prima dell'alba, intorno alle 5, il 44enne ha sentito alcuni rumori sospetti: si è affacciato al balcone e ha notato che il cancello del garage della sua abitazione era aperto; a questo punto l'uomo ha telefonato al 113, ma ha comunque deciso di andare a verificare che cosa stesse accadendo: appena è sceso però si è trovato dinanzi due ladri che stavano rubando le auto di famiglia. Uno dei banditi, alla guida di una Ford Focus, ha ingranato la retromarcia e non ha esitato a partire a tutto gas travolgendolo: subito dopo il bandito è fuggito insieme al complice, che invece si era impossessato di una Volkswagen Golf.

Poco dopo sono arrivati gli agenti. Il 44enne era per terra, gravemente ferito. Sono scattati i soccorsi e sono intervenuti i soccorritori del 118. Quindi la corsa in ambulanza verso l'ospedale di Andria, dove i medici hanno constatato la gravità delle condizioni e hanno eseguito con urgenza l'operazione. Nella zona ci sono telecamere installate per la videosorveglianza, che potrebbero rivelarsi importanti per gli sviluppi delle indagini. La polizia ha già acquisito i filmati e li sta esaminando con estrema attenzione. Gli investigatori hanno avviato ricerche nei centri vicini e hanno istituito posti di blocco. La pista seguita è quella che conduce alla frastagliata e agguerrita criminalità della zona.

Andria è una delle capitali italiane dei furti d'auto. E nel 2017, secondo una statistica elaborata dal Sole 24 Ore, proprio la provincia della Bat è risultata la prima in Italia per questo reato con 688 colpi ogni centomila abitanti. Dall'ultimo dossier della polizia stradale presentato a maggio di quest'anno è emerso invece che la città maggiormente colpita dal fenomeno è Roma, seguita Napoli, Milano e Bari. In questo scenario spicca comunque la Puglia, dove bande specializzate sono radicate soprattutto nella zona di Andria, con ramificazioni nelle province di Foggia e Bari: si tratta a tutti gli effetti di criminalità organizzata, bande particolarmente aggressive che agiscono in una vasta fetta del territorio regionale ma anche al Nord, cosche che possono contare su una fitta rete di ricettatori, a volte all'estero, per alimentare il mercato clandestino di vetture e pezzi ricambio. Insomma, un business tutt'altro che trascurabile. E una situazione preoccupante. Al punto che un allarme è stato lanciato dalla Direzione investigativa antimafia nella relazione relativa al secondo semestre del 2017 presentata meno di un mese fa.

Commenti