Studentessa napoletana discriminata in Francia. Scuse dalla segretaria di Stato De Montchalin

La giovane ha raccontato che durante uno scambio culturale a Parigi i suoi coetanei francesi dicevano di essere superiori. "Non abbiamo avvertito un senso di fraternità europea - ha detto la ragazza -. Ho avuto la netta sensazione che non esiste un senso di affetto tra i due Paesi"

Una studentessa napoletana ha raccontato di essere stata discriminata in Francia durante uno scambio culturale a Parigi. E lo ha fatto nel capoluogo campano durante l’incontro tra il ministro per gli Affari europei, Vincenzo Amendola, la sua omologa francese, ovvero la segretaria di stato Amelie De Montchalin e gli studenti dell'istituto Grenoble.

Come riporta Il Messaggero, la ragazza, che studia in una scuola superiore partenopea, ha detto che i suoi coetanei francesi dicevano di essere superiori. Inoltre, la studentessa ha avuto la sensazione di una mancanza di fraternità e affetto tra i due Paesi almeno tra i giovani. L’esponente del governo Macron si è scusata: “Quei ragazzi hanno perso una chance. L'Europa esiste - ha precisato De Montchalin - e il fatto che alcuni francesi abbiano questi comportamenti vuol dire che dobbiamo fare un grande lavoro per debellare questi atteggiamenti discriminatori. Questo mostra anche come è fragile l’Europa”.

Il ministro Amendola ha spiegato che certi comportamenti purtroppo avvengono in tutti i Paesi e che occorre promuovere il valore europeo dell’integrazione. Poi ha ricordato che nell’ultimo periodo il nostro Paese non ha dimostrato accoglienza e rispetto verso chi viene da altri Stati. “Mia moglie è nata in Marocco e anche la sua famiglia vive a Roma - sottolinea Amendola -. Io vedo spesso i miei nipotini che vanno a scuola e dicono molte cose brutte a quei bambini, perché non sono di origine italiana. Anche noi abbiamo questi problemi tra i giovani”.

Commenti

gabriel maria

Ven, 04/10/2019 - 18:41

I francesi sono il popolo più razzista d'Europa,i tedeschi al confronto sono delle mammole

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 04/10/2019 - 19:25

Francia: storia del XXI secolo. Guerra di Sarkozy alla Libia, toppo d'accordo con l'Italia. Gheddafi é catturato da forze francesi o connesse ed è ucciso a colpi di pistola. Forse perché da vivo non facesse riferimento ad un prestito di quattrini da lui fatto al presidente francese. Tutto sommato, con l'aria che pesa su Parigi, alla nostra amica italiana é andata bene.

cir

Ven, 04/10/2019 - 20:17

come li capisco i francesi !!

Renadan

Ven, 04/10/2019 - 20:30

Se i francesi sono sempre puniti un motivo ce. Stronzi

scurzone

Ven, 04/10/2019 - 21:59

Non era neppure di colore, ma bianca, piffero!

restinga84

Sab, 05/10/2019 - 00:17

Conosco molto bene i signori francesi.Conosco la loro lingua perfettamente.Ho collaborato con una societa`francese per varii anni.Non sono nostri amici come si vuole fare credere.

Divoll

Sab, 05/10/2019 - 13:29

Ai francesi piacciono di piu' algerini e africani. Non fanno concorrenza.

cir

Sab, 05/10/2019 - 13:49

02121940 Ven, 04/10/2019 - 19:25 NO . GHEDDAFI e' stato ucciso in combutta con gli yankees perche' aveva detto la piu' grande castroneria del mondo . Disse che il petrolio Libico appartiene alla LIBIA e al suo popolo !