Superbonus, stop all'Isee per i lavori nelle villette

Ok alle modifiche del governo alla manovra. Tajani (Fi) alla Ue: "No all'aumento delle tasse"

Superbonus, stop all'Isee per i lavori nelle villette

Via libera alle modifiche del governo alla manovra. La commissione Bilancio del Senato dopo una maratona notturna ha approvato tutti gli emendamenti dell'esecutivo e dato mandato ai relatori che riferiranno in Aula. L'ok dell'assemblea di Palazzo Madama è atteso domani, la manovra poi passerà blindata alla Camera per essere licenziata entro la fine dell'anno.

SUPERBONUS

Uno degli emendamenti incagliati in commissione che hanno costretto a continui rallentamenti è stato il Superbonus 110%, perché il testo non avrebbe rispecchiato la soluzione che era stata concordata tra governo e le forze di maggioranza. Poi la correzione e il semaforo verde: eliminato il vincolo dei 25mila euro di reddito per le villette unifamiliari per accedere al credito d'imposta al 110%. I benefici del Superbonus sono destinati anche alle abitazioni collegate al teleriscaldamento. C'è il plauso di Confedilizia: «Fatto positivo».

CASE OCCUPATE

Viene previsto un fondo di solidarietà da 10 milioni di euro per il 2022 a favore dei proprietari di immobili residenziali che non sono utilizzabili né possono essere messi a reddito perché occupati abusivamente, anche a causa degli sfratti sospesi casa Covid.

MATURITÀ

Nonostante l'opposizione di Italia Viva, passa l'emendamento del governo che consente al ministro dell'Istruzione, di modificare le modalità dell'esame di maturità per l'anno scolastico in corso a causa dell'emergenza Covid. Sulle modifiche del ministro sarà però necessario un passaggio nelle commissioni parlamentari competenti.

IRPEF E IRAP

Otto miliardi sul fisco serviranno per portare l'Irpef a 4 aliquote: per i redditi fino a 15mila euro, al 25% per i redditi tra 15 e 28mila euro, al 35% per quelli tra 28mila e 50mila euro e al 43% per gli altri. E anche per la cancellazione dell'Irap per 835mila autonomi e lo sconto dello 0,8% dei contributi per i redditi fino a 35mila euro.

BOLLETTE

Vengono stanziati 3,8 miliardi per consentire la rateizzazione delle bollette per le famiglie in difficoltà. I pagamenti potranno essere spalmati in 10 rate, sarà l'Arera a versare gli anticipi alle imprese.

PELLICCE

Passa l'emendamento di Leu che prevede una stretta sulla produzione di pellicce: scatta il divieto di allevamento delle specie utilizzate per ricavarne pelliccia.

CARTELLE

Più tempo per pagare le cartelle, come chiedeva il centrodestra. Viene prolungato da 60 a 180 giorni il termine per il pagamento delle cartelle esattoriali che verranno notificate nel primo trimestre del 2022.

BONUS MOBILI

La modifica alza il tetto di spesa in base al quale è calcolata la detrazione del 50% per arredi ed elettrodomestici degli immobili in ristrutturazione: si passa da 5mila a 10mila euro.

APPRENDISTATO

Via libera allo sgravio contributivo al 100% a favore delle micro imprese per i contratti di apprendistato per i giovani under 25.

TIROCINI

Una stretta contro l'uso «distorto» dei tirocini e contro gli abusi. L'emendamento concede 180 giorni a governo e Regioni per stilare delle nuove linee guida, che prevedano «congrua indennità» di partecipazione e multe da mille a 6mila euro.

TAVOLINI

Su proposta del governo viene azzerato per i primi tre mesi del 2022 il canone unico patrimoniale, la cosiddetta tassa sui tavolini. La misura vale anche per i commercianti ambulanti.

C'è poi l'appello di Forza Italia alla Commissione europea affinché «nella proposta che presenterà nei prossimi giorni per finanziare i trasferimenti del Recovery Plan non aumenti la pressione fiscale su famiglie e imprese, già estremamente alta - avverte Antonio Tajani - Bisogna evitare ulteriori rialzi per i costi dell'energia, che già hanno raggiunto livelli insostenibili».

Commenti