"Ambiente? Superare i no ideologici". Il monito di Berlusconi

"La lotta ai cambiamenti climatici deve unire e non dividere", ha affermato in un tweet il leader di Forza Italia, chiedendo sull'argomento un'azione politica decisa, con "sgravi e incentivi"

"Ambiente? Superare i no ideologici". Il monito di Berlusconi

La lotta ai cambiamenti climatici, la transizione ecologica, la tutela e la salvaguardia del pianeta. Temi che devono "unire e non dividere". Oggi più che mai. Lo ha ribadito con chiarezza il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che nell'odierna ricorrenza della Giornata mondiale della Terra ha affidato a un tweet il proprio pensiero sull'argomento di stringente attualità, da tempo al centro delle principali agende politiche internazionali.

"Il tema dell'ambiente e della lotta ai cambiamenti climatici deve unire e non dividere. Politica dei 'no' e l'ambientalismo ideologico devono essere superati", ha scritto il leader di Forza Italia nel proprio messaggio pubblicato sui social, con un riferimento all'ormai storica inefficacia di certe politiche oltranziste e dogmatiche, anche sui temi dell'ambiente. E ancora, Berlusconi ha osservato: "La transizione ecologica va accompagnata con le risorse che abbiamo a disposizione e con politica di sgravi e di incentivi". Parole dalle quali è emersa l'indicazione a un'azione più decisa e concreta in merito alla tutela del pianeta.

Il messaggio del leader azzurro è arrivato nel giorno in cui, a livello globale, è stata ricordata l'importanza di perseguire azioni di salvaguardia dell'ambiente, anche con piccole attenzioni quotidiane. Al monito del Cavaliere ha fatto eco anche la vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli, che in uno scatto pubblicato su Instagram si è fatta ritrarre in un prato fiorito. "Ripartire da un fiore non significa tornare indietro, significa andare avanti e celebrare l'Earth Day con un simbolo di speranza, con la promessa di preservare il nostro pianeta e investire sulla diffusione di nuove tecnologie e tecniche amiche dell'ambiente per contribuire a creare uno sviluppo finalmente e veramente sostenibile!", ha sottolineato la senatrice azzurra a margine della fotografia.

L'attenzione di Silvio Berlusconi alla tematica ambientale, anche sul fronte politico, non è però una novità. Già due anni fa il Cavaliere si era espresso con decisione sull'argomento, contestando alla sinistra di essersi auto-assegnata una certa egemonia di pensiero sui temi ambientali, che invece - come ribadito quest'oggi - dovrebbero unire. "Per troppo tempo in Italia la sinistra ha tentato di esercitare un'egemonia sui temi ambientali, come se la difesa dell'ambiente, la qualità della vita, dell'aria, dell'acqua, dei paesaggi, fosse una battaglia ideologica di loro pertinenza. Al contrario, l'esperienza storica dimostra che i peggiori danni ambientali avvengono proprio nei sistemi totalitari di impronta comunista, penso all'Unione Sovietica in passato e alla Cina oggi", aveva ammonito Berlusconi, spiegando che "al contrario, le democrazie liberali dell'Occidente hanno saputo coniugare ambiente e sviluppo nel modo migliore possibile".

Anche in quell'occasione, ribadendo un approccio liberale all'argomento, il Cavaliere aveva osservato: "Abbiamo bisogno di più sviluppo, di più scienza, di più tecnologia per migliorare la qualità dell'ambiente intorno a noi".

Commenti