'Tutte le case a stranieri'. Mostrano i nomi: denunciati esponenti FdI

Galeazzo Bignami e Marco Lisei sono stati segnalati al Garante della Privacy per aver mostrato i nomi degli assegnatari sui citofoni. E ora rischiano sanzioni

Durante una diretta Facebook, Galeazzo Bignami e Marco Lisei – rispettivamente onorevole e consigliere comunale di Bologna, per Fratelli d’Italia – hanno mostrato i citofoni di alcune case popolari alla Bolognina, leggendo i nomi degli inquilini stranieri. Questo succedeva la scorsa settimana e in seguito al loro filmato è scoppiata la polemica in città. E non solo. "Ci diranno che stiamo violando la privacy, ma non ce ne frega assolutamente nulla, perché se stai in un alloggio popolare e c’è il tuo nome sul campanello bisogna che ti metta nell’ottica che poi qualcuno può andare a vedere", le parole in diretta Fb del deputato di FdI. Bignami, insieme al compagno di partito Lisei, voleva denunciare i criteri di assegnazione degli alloggi pubblici, mostrando come il sistema attualmente in vigore penalizzi gli italiani.

Nel filmato postato e poi rimosso dal noto social network, i due esponenti politici hanno ripreso le targhette con i nomi degli immigrati, leggendoli ad alta voce. Per questo, ora, sono finiti nei guai, a seguito di un esposto presentato al Garante della Privacy da parte dell’avvocato Cathy La Torre.

L’attivista, denunciando l’accaduto, ha così scritto: "Sulle case e i negozi degli ebrei i nazisti affiggevano cartelli che potessero agevolarne il riconoscimento. Oggi il censimento della razza che 'ruba' agli ariani, si fa con telecamera e Facebook". La Torre, inoltre, ha aggiunto: "Poiché però non siamo (ancora) in un’Italia nazista, ma in uno Stato di Diritto retto dalla Costituzione Italiana, ricordo ai due Colleghi Avvocati e candidati che per la legge, la diffusione di nomi, cognomi indirizzo di residenza degli assegnatari degli alloggi popolari per essere lecita deve ricevere il consenso degli interessati".

Nella mattinata di oggi, lunedì 11 novembre, Galeazzo Bignami – sempre tramite Facebook – ha tenuto il punto sul fatto, spiegando il senso della loro iniziativa alla Bolognina, peraltro su segnalazione di un ragazzo di colore: "Colpa del 15% di immigrati residenti che ottiene il 60% di case popolari? No, colpa di leggi e norme sbagliate che vanno cambiate e non certo selezionando sulla base del colore della pelle. Le cambieremo, quelle norme e regole, approvandone col consenso popolare di nuove e più eque, più trasparenti e condivise".

Dunque, l’attacco al Partito Democratico locale e nazionale: "Il Pd mi accusa di 'incitamento all’odio razziale': ma come, diamo voce ad un ragazzo di colore che denuncia questo problema e siamo noi che incitiamo all’odio razziale? E voi, che lo censurate, cosa siete?". E ancora: "A noi interessa che vengano riequilibrati i criteri di assegnazione delle case popolari, ritenendo profondamente sbagliato un sistema come quello che vige in Emilia Romagna, basato su norme approvate dal PD e dai suoi alleati. Si badi bene, nessuno incolpa gli immigrati, i quali utilizzano norme e disposizioni legittime, ma che appaiono del tutto inique. La denuncia, che quindi ribadisco, non è verso di loro, ma verso le scelte compiute dalle sinistre. A queste dobbiamo porre rimedio e lo faremo tra qualche mese. Nel frattempo facciano pure esposti e denunce, anche al Garante della Privacy, ovvero all’ex parlamentare del PD Antonello Soro, stimatissimo esperto della materia. Quando denunciavamo senza mostrare nulla, dicevano che non era vero. Ora che lo abbiamo dimostrato dicono che incitiamo all’odio e violiamo la privacy, senza neanche sapere che i nomi e i cognomi dei beneficiari, come stabilito dallo stesso Garante già dal 2007, sono pubblici . Ad ogni modo spero che qualcuno voglia rispondere alla mia domanda: perché a Bologna il 60% degli alloggi popolari viene dato ogni anno a non italiani? Nell’attesa denuncerò chi in queste ore si diverte a minacciarmi di morte e cose simili".

Sul caso, ora, deciderà il Garante della Privacy.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

lorenzovan

Lun, 11/11/2019 - 13:11

Chi d i odio ferisce..di odio perisce

UnBresciano

Lun, 11/11/2019 - 13:12

OK non sanno più come difendersi. Quando iniziano con l storia dei nazisti è perché sono alla frutta. Questi 2 hanno semplice mostrato una cosa già nota

Anticomunista75

Lun, 11/11/2019 - 13:20

eheh, soccorso rosso sguinzagliato da Soros e company. Salvini&Meloni mi raccomando. Segnatevi i nomi. Quando tornerete al governo c'è un po' di pulizia da fare nella magistratura. Così non si può proprio andare avanti.

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Lun, 11/11/2019 - 13:31

I cognomi scritti sui citofoni esposti sulla strada pubblica sono visibili da TUTTI, quindi di pubblico dominio. Perciò nessuna violazione della privacy. E' ora di finirla di REGALARE gli appartamenti di edilizia popolare agli stranieri, che hanno contribuito con ZERO euro alla loro costruzione, mentre gli italiani, che quegli appartamenti contribuiscono a pagarli da generazioni, restano in mezzo a una strada. Maledetti sinistri.

Algenor

Lun, 11/11/2019 - 13:32

"Quando denunciavamo senza mostrare nulla, dicevano che non era vero. Ora che lo abbiamo dimostrato dicono che incitiamo all’odio e violiamo la privacy, senza neanche sapere che i nomi e i cognomi dei beneficiari, come stabilito dallo stesso Garante già dal 2007, sono pubblici." I sinistri trovano sempre una scusa.

honhil

Lun, 11/11/2019 - 13:41

Solo una stortura ideologica può affermare che rendere pubblica una cosa che è già pubblica è un reato. Quelle targhette con nomi e cognomi sulla tastiera del citofono di riservato non hanno proprio niente. Poiché c’è la sottoscritta volontà di chi abita in quegli appartamenti di far sapere, urbi et orbi, che è proprio lì che si abita. Senza contare che le graduatorie e le relative assegnazioni di alloggi sono atti pubblici. Semmai commette un reato, o più di uno, la funzione o le funzioni dei comuni, con in testa il sindaco, che, per ideologia, tengono quei dati nascosti.

Italy4ever

Lun, 11/11/2019 - 13:41

Non mi pare che siano stati loro ad apporre i nomi dei residenti, ma i residenti stessi (quindi nulla a che vedere con i nazisti che segnalavano i negozi ebrei!). Anche a casa mia c'è l'elenco di chi abita nel condominio, apposto sui rispettivi campanelli. E' pubblico, non vedo dove sia il problema se hanno fatto vedere quanti extracomunitari sono presenti, avrebbe potuto vederlo chiunque. La storia del razzismo, fascismo, nazismo ha stufato!!!

dagoleo

Lun, 11/11/2019 - 13:44

violazione della privacy che cosa? i nomi sono esposti sulla pubblica via, noti all'anagarafe ed alle poste per il recapito corrispondenza. violazione della privacy inesistente, ma fotografa una situazione. forse è questo che dà fastidio e molto.

Una-mattina-mi-...

Lun, 11/11/2019 - 13:45

I FATTI SONO FATTI, CON NOMI E COGNOMI. CHI TEME LA DIFFUSIONE DELLA VERITA', EVIDENTEMENTE HA QUALCOSA DA NASCONDERE. D'ALTRO CANTO, SAREBBE INTERESSANTE SAPERE CHI HA PAGATO LA COSTRUZIONE DELLE CASE, E A CHI ERANO DESTINATE IN ORIGINE.

Giorgio Colomba

Lun, 11/11/2019 - 13:46

Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito.

agosvac

Lun, 11/11/2019 - 13:52

In parole povere, chi dice la verità viene inquisito, ma chi commette i misfatti se la fa franca!

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 11/11/2019 - 14:03

Arriverà di nuovo il tempo in cui quets amaledetta privacy tronerà nella tomba! Avete rotto le scatole con questa storia.....SU TUTTI I CITOFONI C'E' IL COGNOME E ALCUNE VOLTE IN CASO DI ANONIMIA ANCHE IL NOME....COSA C'E' DA NASCONDERE ? MIA NONNA DICEVA SEMPRE CHE CHI HA DA NASCONDERE E' PERCHE' E' IN DIFETTO......se dovessimo osservare la storia della privacy alla lettera staremo tutti rintanati in casa con la paura di esprimere il nostro pensiero...PER ME LA PRIVACY E' UNA INVENZIONE DEL PENSIERO COMUNE....VERO SINISTRI ?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 11/11/2019 - 14:06

Si danno i permessi premio ai delinquenti e si condannano quelli che rendono note le cose già note.Povera Italia in che mani sei caduta!!!!!

GINO_59

Lun, 11/11/2019 - 14:07

L'Italia con la freccia a sinistra sempre accesa non va da nessuna parte. Gira sempre in tondo. Come un cane che rincorre la propria coda pensando che sia qualcos'altro.

polonio210

Lun, 11/11/2019 - 14:13

I citofoni,di un condominio o di una qualunque altra unità abitativa,si trovano sulla pubblica via o all'interno del condominio ma comunque in piena vista ed uso per tutti,di conseguenza come può esserci una violazione della privacy? Chiunque passasse e guardasse i citofoni commetterebbe una violazione della privacy?Il postino che consegna una raccomandata suonando al campanello non la commetterebbe?Diverso discorso se i citofoni riportassero solo un numero identificativo del condomino,allora sì che il divulgarne i nomi sarebbe violazione della privacy.Ma addirittura parificare questo evento alle persecuzioni antiebraiche nella Germania nazista mi pare non solo esagerato ma da mentecatti.

UnBresciano

Lun, 11/11/2019 - 14:14

Ah lorenzovan,cuciti il becco per cortesia

Malacappa

Lun, 11/11/2019 - 14:14

Italiani in strada e invasori in appartamenti che sono costati sangue e sudore a italiani lavoratori vergognatevi parlate di leggi la sola legge che vale ed e' categorica e quella dell'Italia agli italiani

carpa1

Lun, 11/11/2019 - 14:22

E dove sarebbe la violazione della privacy se quei nomi sono esibiti sulle placche dei citofoni alla portata di chiunque? Ma c'è in Italia ancora qualcuno, tra quelli che hanno indegnamente occupato posti nella pubblica amministrazione, che abbia un minimo di cervello?

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Lun, 11/11/2019 - 14:35

Non c'è da meravigliarsi. Lo stato di diritto è finito il 25 aprile 1945.

rossomaltese

Lun, 11/11/2019 - 14:37

@ohm veramente la normativa sulla privacy fu introdotta dal governo Berlusconi nel 2003!!! @Anticomunista75 fortunatamente la magistratura è libera ed indipendente e non è sottoposta a nomine governative, quindi i tuoi Salvini e Meloni non possono pulire un bel niente...ho sempre detto che se la magistratura è di sinistra è perchè quelli di destra non han voglia di studiare per superare il concorso!!!

Zaraffo

Lun, 11/11/2019 - 14:45

E' come chiedere la privacy sul palcoscenico di Sanremo

27Adriano

Lun, 11/11/2019 - 14:54

lorenzovan...mi sa che il tuo odio rosso....comincia a traboccare!

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Lun, 11/11/2019 - 15:04

Bignami da quando ha fatto il salto della quaglia passando a Fdl provoca in continuazione per darsi visibilità. Questa se la poteva proprio risparmiare!

ulio1974

Lun, 11/11/2019 - 15:12

Giorgio Colomba 13:46: sì, ma qui si parla di campanelli e citofoni, peggio ancora.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 11/11/2019 - 15:13

E quanti nomi pensano che abbiano fotografato? Solo uno,o due, Mohammed,o Aziz, solo quelli, si chiamano tutti così!

buonaparte

Lun, 11/11/2019 - 15:22

una scemenza la denuncia per la privacy perchè i nomi sono sui campanelli in strada quindi di cosa parlano. una follia. è la legge sulla privacy che ha distrutto l'italia . fino al 1984 venivano pubblicati i redditi di ogni italiano e non cera debito pubblico perchè cera un controllo incrociato nei paesi delle tasse che ogni uno pagava poi ci fu l'introduzione furbescamente della privacy e non pubblicando piu i redditi esplose il debito perchè molti non denunciavano e lo stato non poteva sapere le condizioni di vita di questi mentre nel paese la gente vedeva e si indignava a vedere che giravano in mercedes e denunciavano meno di un operaio .come abbiamo visto con gli studi di settore che hanno insabbiato. NO ALLA PRIVACY IN TUTTO.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 11/11/2019 - 15:23

E vabbe', danno la casa agli stranieri!... Se noi andiamo a Montecarlo anche a noi ci regalano la casa visto che là essendo molti più ricchi in graduatoria ci finiremo noi in prima fila...........Sarà così, o siamo solo noi dei cucchi. Anzi in Italia potrebbe essere che se sei di dx finisci in fondo alla graduatoria dopo quelli di sx. Pensa te!?

Ilsabbatico

Lun, 11/11/2019 - 15:27

Povera Italia! ...io sono senza parole...

steluc

Lun, 11/11/2019 - 15:33

Mostrare un campanello esposto sulla via, che violazione sarebbe? Quelli di Fdi non hanno colpe. Paradossalmente, neppure gli immigrati hanno colpe, sfruttano le falle di un sistema, accuratamente protetto da magistratura, Consulta e politicanti interessati, che regala via il nostro welfare. Tanto i succitati usano scuole e cliniche private, e nei loro quartierini di case popolari manco l’ombra.

ilcapitano1954

Lun, 11/11/2019 - 15:36

Tutto ciò si sapeva ma purtroppo si subiva nessuno parlava, adesso grazie a Voi ed al vostro coraggio è tutto più chiaro. Io negli anni passati votavo a sinistra e questi sxxxxxi sono stati capaci di farmi cambiare idea, adesso voto estrema destra grazie alla sinistra. Penso che la sinistra va cambiata da cima a fondo ma prima devono rimediare ai loro orrori.

Italo00

Lun, 11/11/2019 - 15:42

Infatti i nazisti erano famosi per costruire case popolari che assegnavano immancabilmente a stranieri...ma che puttanate dobbiamo sentire? Che i compagni spiegassero perché i soldi per l'edilizia popolare, versati da qualche generazione di italiani, finiscono per favorire quasi sempre stranieri. Allora la risorsa era mio nonno?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 11/11/2019 - 15:56

Devono guadagnarsela la pagnotta, se non facessero più queste stupidaggini non troverebbero idioti disposti a votarli e quindi dovrebbero cercarsi un lavoro vero.

Ritratto di babbone

babbone

Lun, 11/11/2019 - 16:06

vengono denunciati perchè hanno informato il popolo della magagne che usano.

baronemanfredri...

Lun, 11/11/2019 - 16:10

E' LA PRIMA VOLTA CHE LEGGENDO I NOMI NEL CITOFONO O VIDEOCITOFONO UNO VIOLA LA LEGGE. BUFFONI COMUNISTI BUFFONI COMUNISTI LORO USCIRANNO A TESTA ALTA BUFFONI COMUNISTI.

ziobeppe1951

Lun, 11/11/2019 - 16:24

stamikia...dato che parli di stupidaggini ..guarda che qui in zona c’è un articolo su di una tua risorsa che ha sfregiato un gay in quel di Torino additandolo come “fxxxxo di m..”..gradirei un tuo commento di vicinanza alla persona offesa ( che non è la tua risorsa)

maxmado

Lun, 11/11/2019 - 16:26

Poi si stupiranno se il 26 Gennaio anche Emilia, finalmente, verrà liberata dall'oppressione della sinistra. Sono dei buffoni, arraffoni, orchi (non scordiamo Bibbiano!), fannulloni, e chi più ne ha più ne metta. Fanno di tutto solo per rubare dalle nostre tasche e rimpinguare le loro.

maxmado

Lun, 11/11/2019 - 16:33

La paura del PD è alle stelle! Mostrare quello che già sanno tutti, tra l'altro non commettendo nessun reato, perchè PER LEGGE gli elenchi degli assegnatari delle case popolari sono PUBBLICI, ripeto PER LEGGE. Cari disonesti del PD, che cercate di nascondere la verità sapete già di avere i giorni contati, il 26.01.2020 si avvicina, si avvicina, si avvicina sempre di più e voi ve la fatte sotto sempre di più … uno spasso.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 11/11/2019 - 16:35

... segnalati al Garante della Privacy per aver mostrato i nomi degli assegnatari sui citofoni ... ... ... se i nomi sono sui citofoni non si può parlare di violazione della privacy, sono sotto gli occhi di tutti, tuttalpiù si può parlare di caccia alle streghe e del tentativo di voler mettere il bavaglio a due persone che hanno semplicemente fatto notare, a chi non l'avesse ancora capito, che le case popolari pagate con i soldi degli italiani vengono assegnate a stranieri che qualcuno poi ha anche il coraggio di chiamare "risorse" !!!!! siamo al fascismo rosso !

Ritratto di rebecca

rebecca

Lun, 11/11/2019 - 16:55

Gli emiliani, e i bolognesi in particolare, mi auguro che sappiano come votare alle prossime regionali di gennaio. I sinistri con queste iniziative portano voti alla destra. In Italia la privacy non esiste, ricevo valanghe di telefonate da call center , ai quali non ho mai comunicato il mio numero di cellulare, nessun magistrato o meglio il sig. Soro, quale garante, hanno mai preso posizione per tali ABUSI.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 11/11/2019 - 17:03

I sinistri ci vogliono bendare la bocca e gli occhi:credo che avranno una bella gatta da pelare.

cuoco

Lun, 11/11/2019 - 17:11

Buontemponi che non sanno come impiegare profittevolmente il tanto tempo libero. E siccome contano come il 2 di picche quando briscola è fiori, fanno azioni eclatanti totalmente inutili

adal46

Lun, 11/11/2019 - 17:27

Ma quale privacy: sono esposti, no?

manson

Lun, 11/11/2019 - 17:27

ma basta coi nazisti! la verità è che le case popolari vengono costruite con i soldi degli italiani e regalate a stranieri. i quali non avranno nessuna colpa ma sono esentati dal presentare la documentazione richiesta agli italiani e grazie alle figliature a cottimo hanno 1000 facilitazioni. CASA LAVORO BENEFICI PRIMA AGLI ITALIANI

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 11/11/2019 - 17:31

Le assegnazioni di case popolari sono sottomesse ad una legge che, di fatto, determina una fortissima discriminazione conseguenza di autocertificazioni fasulle, del numero dei figli, e del fatto che l'extracomunitario non dichiara mai i beni possedute nel Paese di origine. Se un italiano richiedente casa popolare nascondesse un bene posseduto all'estero, sarebbe sanzionato fortemente dal fisco e perderebbe il diritto alla casa. L'extracomunitario no. La casa popolare é forse il più efficace voto di scambio che la sinistra usa in tutta Italia sperando di costruirsi una nuova base elettorale?

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 11/11/2019 - 17:33

Sul mio campanello, unità unifamiliare, c'è il nome mio e di mia moglie (rigorosamente da nubile) Tutti lo possono vedere, tutti possono prenderne nota, tutti se lo possono segnare. Se non volessimo ciò la soluzione sarebbe semplicissima, non scrivere i nomi. Sul cancello del gruppo di villette vicine, invece le varie unità sono indicate con sigle e numeri, per sicurezza. Ecco, soluzione alternativa. Ma quando misero sulla rete il numero di telefono privato di una o più deputate del CDX, nessuno si adombrò. I sinistrati di sinistra sono più sinistri di se stessi.

cesare caini

Lun, 11/11/2019 - 17:33

Delinquenti e clandestini sono le priorità ! Gli Italiani devono solo lavorare, pagare e basta !

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 11/11/2019 - 17:38

In guerra i traditori venivano fucilati, in tempo di pace i traditori degli italiani verranno idealmente fucilati con il voto. A volte il voto è un proiettile ben più efficace per annientare i traditori!

SpellStone

Lun, 11/11/2019 - 17:42

sul merito, essendo sulla strada pubblica evidentemente non sono soggetti a privacy, molti infatti mettono un numero per riservatezza. - politicamente, pensiamo che il popolo sovrano debba essere lasciato all'oscuro di tutto? e poi ci stupiamo dei risultati elettorali...

caren

Lun, 11/11/2019 - 17:42

stamicchia e lorenzovan, due intelligentoni da Guinness dei Primati.

killkoms

Lun, 11/11/2019 - 17:43

lorenzovan,i comunisti sono maestri di odio!

AleBo

Lun, 11/11/2019 - 17:43

Ora, se leggi nomi stranieri sui campanelli, sei censurabile. Tra un po' arresteranno tutti i postini!

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 11/11/2019 - 17:50

se i nomi sono esposti chiunque potra' leggerli se poi li comunica a gli amici, sono fatti personali, povero postino che a volte non riesce manco a capire quanto scritto

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 11/11/2019 - 17:57

GLI ITALIANI SON FELICI FANNO SOLDI CON GLI STRANIERI, E QUANDO MORIRANNO I PROPRIETARI ITALIANI ESSI DIVERRANNO I NUOVI AIUTATI DA MAGISTRATURA E LA SINISTRA AL SOLDO DEL GOVERNO OMBRA N.W.O. I PROBLEMI SERI ACCADRANNO CON LA PROSSIMA GENERAZIONE I VOSTRI FIGLI E NIPOTI, VOI TUTTI ADESSO POTETE STAR TRANQUILLI E SPENDETE I SOLDI DELL'AFFITTO NON CONSERVATELI ALTRIMENTI IL FISCO VI PUNISCE, LAVORARE E SPENDERE E POI MORIRE AL PIU' PRESTO. PRIMA DIRETTIVA DEL GOVERNO OMBRA

Libertà75

Lun, 11/11/2019 - 18:06

ma perché bisogna sempre tirare in mezzo gli ebrei? ma che cavolo di paragoni sono? cioè, ma è possibile che siano tutti diversamente intelligenti come il nostro mitico @lorenzovan?

Divoll

Lun, 11/11/2019 - 18:12

Intanto l'emergenza abitativa rimane, perche' le case popolari vennero costruite con le tasse di generazioni di italiani per gli italiani meno fortunati. Se arrivano migliaia di famiglie (per altro, da paesi NON in guerra, come Marocco o Pakistan), e' chiaro che "rubano le case" agli italiani, specialmente ad anziani soli, perche' si da' sempre la precedenza a quelli con figli. E gli immigrati di figli ne fanno a quintali. Ma al PD (impegnato a eseguire gli ordini delle elite globalizzatrici) la verita' non piace. I veri nuovi nazi sono proprio loro.

lappola

Lun, 11/11/2019 - 18:15

Se volete fare una norma più equa, LE CASE SOLO AGLI ITALIANI PERCHE' SONO STATE PAGATE CON I SOLDI DEGLI ITALIANI.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 11/11/2019 - 18:18

Il popolo Emiliano-Romagnolo è un gran lavoratore ... l'unico neo è che per produrre ha necessità di reclutare manodopera ... il resto chi vivrà vedrà ... anche se molti l'hanno già previsto ma vengono trattati alla pari del motto: NEMO PROPHETA IN PATRIA.

FedericoMarini

Lun, 11/11/2019 - 18:20

DEBBONO ESSERE PROCESSATI PER INCITAMENTO ALL”ODIO RAZZIALE E SPERO CHE QUESTO PROCESSO CHE SI SVOLGERÀ” IN ITALIA,MA SOTTO GLI OCCHI DEL MONDO POSSA FUNZIONARE COME UNO SGUARDO CHE UNA SOCIETÀ. RIVOLGE VERSO STESSA ED I SUOI IMPULSI PEGGIORI.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 11/11/2019 - 18:20

Chissà come la penserebbero i nativi del continente americano, le Indie Occidentali o il Nuovo Mondo, se sul citofono della loro tenda affiggessero i vari nomi tipici del mondo anglosassone o latino.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 11/11/2019 - 18:23

Cancellateli dall'anagrafe elettorale ... prima che diventino zavorra da mantenere dal contribuente.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 11/11/2019 - 18:25

Cercano di nasconderli dietro le quinte della "privacy" per reclutarli al momento della bisogna ... elargizioni di contribuzioni, votazioni e quant'altro ... in confronto il cavallo di Troja è un moscerino.

FedericoMarini

Lun, 11/11/2019 - 18:26

ECCO L”OCCASIONE OFFERTA A BERLUSCONI PER RIMANERE ALLEATO DELLA LEGA E MELONI ,MA NON. SCHIACCIATO DALLA LORO ISLAMOFOBICA FOLLIA.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 11/11/2019 - 18:26

Da Italiano vorrei che le case "di stato" siano date ad Italiani. Non a me naturalmente, che la casa me la sono comprata, dopo aver lavorato in giro per l'Italia.

routier

Lun, 11/11/2019 - 18:36

Io metto il mio nome sul campanello di casa ma se qualcuno lo legge lo fa in violazione della mia privacy. Un po schizofrenico non vi pare?

FedericoMarini

Lun, 11/11/2019 - 18:39

QUESTI SIGNORI PERBENE CHE HANNO AGITO PER INFORMARE LA COLLETTIVITÀ” E SENZA FINE DI LUCRO SONO I MOSTRI CHE OGNUNO DI NOI SI PORTA DENTRO E FARLI USCIRE ALLO SCOPERTO E’ OBBIGO MORALE DA NON DISATTENDERE. SE LA POLITICA SEMBRA DISATTENTA SPETTA ALLA MAGISTRATURA AZIONE ESEMPLARE DI PURIFICAZIONE COLLETTIVA.

FedericoMarini

Lun, 11/11/2019 - 18:48

ESSERE RAZZISTI E’ DISGUSTOSO MA ALCUNI CHE COMMENTANO NON MERITANO NEMMENO DI ESSERE CONSIDERATI ESSERI VIVENTI, E L’ULTIMO DEGLI INSETTI NON LI VORREBBE VICINI.

antonmessina

Lun, 11/11/2019 - 19:05

ma denunciati per cosa? i nomi non fanno parte dei dati sensibili alrimenti dovrebbero denunciare le pagine bianche e gialle @lorenzovan cambia spacciatore che ormai sei alla fine

buonaparte

Lun, 11/11/2019 - 19:17

GIUSTO.HAI RAGIONE te lo dice uno che faceva volontariato in una associazione che compilava documenti per stranieri e ti posso assicurare che quello che dici è vero.ce un indiano che al suo paese possiede un condominio con 10 appartamenti.QUI HA LA CASA POPOLARE.sono tanti stranieri dell'est che nel loro paese hanno case e qui hanno le case popolari e godono di altre agevolazioni.abbiamo fatto presente la cosa,ma siamo stati attaccati da sinistri personaggi che ci hanno dato dei razzisti.il reddito di cittadinanza ha avuti dei problemi ,ma il rei voluto dal pd da queste parti andava quasi all'ottanta per cento a stranieri con falsi isee.insomma vanno rivisti i parametri con cui si da il welfare.un italiano che ha pagato in italia le tasse per decenni non puo vedersi passare davanti uno straniero qui da poco che non ha mai versato le tasse e che presenta isee falsi.LA COMMISSIONE SEGRE METTEREBBE SOTTO ACCUSA CHI VUOLE FAR LUCE SU QUESTO DEFINENDOLO RAZZISTA.PER QUESTO è SBAGLIATA

Marcolux

Lun, 11/11/2019 - 19:17

Non esiste nessuna violazione della privacy. Se i nomi sono esposti sui campanelli li può vedere chiunque, quindi sono resi pubblici dagli interessati. Postare o leggere i nomi degli inquinlini senza indicare nè via nè altro non significa mettere in piazza dati sensibili. qualunque balordo, anche del PD o 5 stalle, passando davanti a quel portone può leggere e farsi un'opinione. Il resto sono solo chiacchiere, frutto della disperazione e della consapevolezza che l'era comunista sta tramontando per sempre ovunque, anche in Emilia!

pilandi

Lun, 11/11/2019 - 19:32

Va beh, ma quando distribuivano il cervello questi erano ad un comizio della meloni?

trasparente

Lun, 11/11/2019 - 19:33

Quale privacy? da quando c'è Echelon e quant'altro telefoni, fax, email ecc siamo tutti controllati...basta con il razzismo contro gli italiani.

pilandi

Lun, 11/11/2019 - 19:33

@diplomatico non é così! Non li puoi divulgare.

pilandi

Lun, 11/11/2019 - 19:34

@agosvac ma franca é d'accordo?

pilandi

Lun, 11/11/2019 - 19:37

Sono esposti ma per pubblicarli ci vuole una liberatoria. Anche quando vai per strada la gente ti vede in faccia ma se ti vogliono riprendere e poi farti apparire da qualche parte devono avere il tuo consenso! Non è difficile...ah già per voi si...

mariolino50

Lun, 11/11/2019 - 20:11

Le case popolari, pagate con le mie tasse, e che a me mai sarebbero toccate, dovrebbero essere solo per i cittadini italiani, anche di origine straniera, ma almeno cittadino regolare mi pare il minimo.

rino biricchino

Lun, 11/11/2019 - 20:46

Vedo che tutti si soffermano sul discorso della privacy violata o meno, ma nessuno fa il minimo accenno alla bastardata di esporre quelle persone ad eventuali ritorsioni.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Lun, 11/11/2019 - 22:07

Che si scoperchino certe pentole dà fastidio a molti!

Ritratto di saggezza

saggezza

Lun, 11/11/2019 - 23:10

i comunisti non pensano forse prima ai loro iscritti per assumerli nelle loro coop varie? E perché un governo come un genitore non deve pensare prima ai suoi cittadini ed ai suoi figli?

patrenius

Lun, 11/11/2019 - 23:35

SOSTITUZIONE ETNICA. Stralcio da una trasmissione RAI: un'anziana signora di Trieste si lamenta per essere stata scavalcata nella assegnazione di una casa da una giovane coppia musulmana. Risposta della responsabile: " ma loro hanno 11 figli!". In Italia la natalità e quasi zero.

dredd

Mar, 12/11/2019 - 06:08

È successa una cosa grave, molto grave, gravissima.

beppe61

Mar, 12/11/2019 - 07:27

I sinistroidi hanno finito anche la frutta , danno dei fascisti ad ogni pro, i campanelli sono di pubblico dominio e chiunque può vedere questa realtà ignobile , si favoriscono gli stranieri a ruota libera e gli italiani sono effettivamente scavalcati nelle assegnazioni , si vergognino le amministrazioni che prima o poi dovranno rendere conto .

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mar, 12/11/2019 - 07:55

A parte che la violazione della privacy non c'e', visto che i nomi sui citofoni sono accessibili a tutti dall'esterno (se i diretti interessati non vogliono che il loro nome sia di pubblico dominio, usino iniziali o solo il cognome), i due di fdi non hanno mai sostenuto che gli stranieri abitino li' abusivamente. Vogliono far semplicemnte notare la % di stranieri in alloggi popolari. Quini i bacilli di sinitra hanno perso ancora un'occasione per star zitti

routier

Mar, 12/11/2019 - 08:48

Di questo passo anche un normalissimo elenco telefonico sarebbe fuorilegge? Il buon senso non sta mica tanto bene ma in compenso il ridicolo gode ottima salute !

babilonia

Mar, 12/11/2019 - 10:08

Essendo italiani saranno sicuramente condannati...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 13/11/2019 - 11:39

FedericoMarini Lun, 11/11/2019 - 18:48 Ma che problemi ha lei? Se considera quelli di destra meno degli insetti, lei è peggio di un rinnegato della peggiore specie. Siamo esseri umani,quindi della stessa specie, anche se i pensieri di tutti sono variabili nella loro complessità vanno sempre e comunque rispettati;le sue offese se le tenga solo per sé;se non si trova d'accordo è libero di andare verso altri quotidiani dove troverà gente del suo livello.