Ucciso un uomo nella zona rossa. Fermato un pachistano in fuga

L'omicidio dell'agricoltore al culmine di una lite

Ucciso a mani nude. È stato massacrato di botte Emilio Maggiacomo, 69 anni, proprietario di un'azienda agricola al confine con Fondi, in piena zona rossa. A mettere in allarme i carabinieri il figlio, ieri mattina, che non riusciva a mettersi in contatto con lui. «Ci siamo parlati al telefono poi è scomparso», la sua richiesta di aiuto al 112.

Quando i militari lo trovano è riverso a terra in aperta campagna lungo via delle Molelle, località San Raffaele. Sul terreno arato e seminato tracce fresche di pneumatici. Alcuni testimoni riferiscono di aver visto un uomo straniero, indiano o pakistano, percorrere la stradina a tutta velocità verso Fondi. La descrizione dell'auto è precisa e in poche ore viene trovata nella cittadina pontina. A bloccare l'uomo una pattuglia che, dopo averlo portato in questura, lo consegna ai carabinieri. Appena fermato, M.A., 44 anni, ammette tutto: «Abbiamo avuto una lite, l'ho picchiato».

Versione che coincide con il referto medico legale: decesso per arresto cardiocircolatorio in seguito a percosse. Trauma facciale ma nessuna ferita lacero-contusa tanto da escludere un oggetto contundente come arma. Dopo una prima ammissione di colpa, priva di valore legale perché senza testimoni, l'uomo smette di parlare e non mette a verbale nulla. Conosceva la vittima? «Stiamo lavorando su varie ipotesi - spiega il colonnello Emanuele Vitagliano, comandante del Comando Provinciale dei carabinieri di Latina -, due in particolare».

La prima è che l'uomo si stesse allontanando dalla zona rossa, in fuga da Fondi dove vive, diretto a Itri. Ma la strada provinciale tra Fondi e Itri è bloccata dal New Jersey. Non si può uscire dall'area sottoposta a isolamento, almeno se si segue la strada asfaltata. Il pakistano, però, avrebbe trovato un percorso alternativo, andando per campi. Maggiacomo lo blocca e nasce la discussione finita in tragedia.

La seconda pista punta, invece, a una lite avvenuta per altri motivi. I due si conoscono e il pakistano esce di casa per incontrare l'ultrasessantenne. Vecchi rancori, questioni di soldi? Fatto sta che i due si prendono a botte ed è il 44enne ad avere la meglio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.