Un'altra balla di Conte: "Studi giuridici a Vienna". Ma è una scuola di lingue

Conte dice di aver perfezionato gli studi giuridiciall'International Kulturinstitute di Vienna. Ma non esiste. È solo una scuola di lingue

Un'altra balla di Conte: "Studi giuridici a Vienna". Ma è una scuola di lingue

Non solo la New York University, ma anche l'International Kulturinstitute. Che non esiste. Sono in molti, in queste ore, a fare i conti in tasca a Giuseppe Conte, premier in pectore della ditta Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Ci sono molti titoli inseriti nel suo curriculum vitae che proprio non tornano. A far più rumore è stato un articolo del New York Times che ha messo in dubbio gli studi che il giurista avrebbe fatto tra il 2008 e il 2009 nella Grande Mela. Ma c'è anche dell'altro che non quadra. Nel 1993 avrebbe studiato in un istituto che a Vienna non esiste.

Ora dopo ora stanno affiorando diversi dubbi sul professore di Diritto privato indicato da Di Maio e Salvini come il prossimo presidente del Consiglio. Dei corposi studi fatti in prestigiose università straniere citati dal 54enne avvocato nella sua biografia pubblicata dall'Associazione civilisti italiani, alcuni non troverebbero riscontro. Il New York Times, per esempio, ha contattato la New York University dove Conte ha scritto di aver perfezionato gli studi giuridici nel 2008 e nel 2009. Una portavoce dell'ateneo ha detto di non aver trovato traccia della sua presenza come docente o ricercatore e neppure come studente, spiegando che il suo passaggio potrebbe essere stato limitato a uno o due giorni, periodo che non implica una registrazione.

Da New York a Vienna. Anche nella capitale austriaca si addensano ombre sugli studi giuridici fatti da Conte. Stando alla sua biografia, avrebbe trascorso il 1993 a studiare alla International Kulturinstitute. Un istituto che, in realtà, non esiste. Se ne è accorta la giornalista Jeanne Perego che su Twitter ha denunciato: "Il professor Giuseppe Conte ha perfezionato gli studi giuridici a Vienna, all'International Kulturinstitute. Che non esiste. Esiste, invece l'Internationales Kulturinstitute, che è una scuola di lingue". Un altro aspetto del suo curriculum vitae che il futuro premier dovrà assolutamente spiegare.

Commenti