Veneto, Moretti: "Abbiamo perso, e perso male"

La dem si sfoga dopo la sconfitta in Veneto: "Qualcosa evidentemente non ha funzionato"

"Noi abbiamo perso, e perso anche male. Evidentemente i numeri sono inconfutabili. Per me è stata una partita straordinaria vissuta fin dall’inizio in maniera piena e senza riserve. Qualcosa evidentemente non ha funzionato e nei prossimi giorni e settimane avremo il modo e la lucidità per fare una riflessione complessiva che riguarda sia partito nazionale che la segreteria regionale". Lo ha detto la candidata alla presidenza delle Regione Veneto del Pd Alessandra Moretti.
"In politica si vince e si perde, noi abbiamo corso per vincere e lo hanno visto tutti. Ma si può anche perdere. Ho vinto tante volte e questa volta perdo ma con un grande senso di responsabilità. Si perde per costruire un’alternativa visto che evidentemente non siamo riusciti a comunicare bene quello che volevamo", ha spiegato la candidata alla Regione Veneto del Pd.

"È evidente che sono stata presa di mira dall’opinione pubblica. Io quando attacco un avversario lo faccio sempre dal punto di vista dei contenuti, gli attacchi che ho subito hanno riguardato più spesso la sfera personale - ha polemizzato - ma ognuno fa politica secondo il suo stile. Io continuerò a fare politica vigilando affinché chi si trova alla guida di questa Regione sia trasparente e oculato nella gestioni dei soldi pubblici".

In ogni caso, la candidata del Pd ha assicurato "sono una donna molto forte e determinata e capace di assumermi le mie responsabilità. È stata una campagna elettorale straordinaria, ho imparato molto politicamente e umanamente. E oggi penso di essere l’esponente che conosce meglio il Veneto visto che nessuno ha visitato tutti i comuni. L’ho fatto con grande serietà e ora resto a disposizione per guidare l’opposizione in Consiglio regionale".
Mentre sulla riconferma del candidato della Lega, Alessandra Moretti ha spiegato: "Qui ha trainato Zaia, non ha vinto Salvini. Salvini non è riuscito nel suo intento. Qui il primo partito e quello di Zaia quindi siamo di fronte ad un voto personale. Su di me forse ha pesato anche un giudizio sull’operato del governo". "Nell’ ultimo mese la campagna elettorale degli avversari è stata giocata solo su migranti e rom e ho sentito pochi contenuti sul resto. Purtroppo la battaglia si è consumata su dei messaggi che andavano a colpire la pancia dell elettorato", ha concluso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Lun, 01/06/2015 - 15:50

Prima dice che farà una riflessione (come tutti quelli che escono sconfitti...), poi chiude dando la colpa del suo flop piagnucolando che "...la battaglia si è consumata su dei messaggi che andavano a colpire la pancia dell elettorato". Tutta qui la riflessione? Non avrà perso per pochezza di spessore, nonostante abbia girato tutti i comuni del Veneto? Sekhmet.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 01/06/2015 - 16:34

Il PD ha "perso" perchè è tutto il Veneto che ha vinto, dato che ha confermato Zaia un amministratore onesto e capace. Invece quel che preoccupa sono le regioni sinistrate che verranno sinistramente governate dai soliti incompetenti del PD.

accanove

Lun, 01/06/2015 - 18:04

"Qualcosa evidentemente non ha funzionato"....TU, hai sempre e solo dato l'impressione della persona sbagliata nel posto sbagliato, non basta sculettare nel veneto.....goldenlady (voleva il golden goal...)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Lun, 01/06/2015 - 23:44

nno sai parlare tu cambia mestiere come polita non vali niente.Vai a casa è meglio.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 02/06/2015 - 09:04

dai le dimissioni incompetente..