Vertice Ppe, Berlusconi interverrà via video

Come promesso, Silvio Berlusconi interverrà al vertice Ppe tramite video, come suggerito dai medici per evitare eccessivi affaticamenti

Vertice Ppe, Berlusconi interverrà via video

Silvio Berlusconi manterrà la sua promessa e martedì 21 settembre parlerà al Ppe. "I medici gli hanno consigliato di non venire, di non spostarsi, quindi ci sarà soltanto un contatto video, ma ha già parlato con Manfred Weber, presidente del nostro gruppo", ha dichiarato Antonio Tajani a margine dell'evento alla Lumsa L' Europa incontra i giovani: quale riforma per una giovane Europa?. All'evento presso la prestigiosa università romana era presente anche Manfred Weber, già in città in attesa dell'inizio dei lavori del gruppo europeo.

L'incontro del Ppe di Roma prevede "due giornate di dibattiti e una terza con la quale ci confronteremo con il mondo cattolico. Affronteremo grandi questioni e l’obiettivo principale è il lavoro". Così ha spiegato Tajani per sommi capi l'agenda del vertice del Partito popolare europeo. Gli argomenti trattati saranno vari, come rivelato dal vicepresidente su Twitter: "Tre giorni per discutere di agricoltura sostenibile, lavoro, sicurezza, immigrazione e piano di rilancio Ue. Il futuro delle nuove generazioni si decide oggi, facciamo la nostra parte".

Intervenendo all'evento della Lumsa, Manfred Weber ha sottolineato che il parlamento europeo "ha bisogno di una leadership forte. Abbiamo concordato con gli altri gruppi che il Ppe avrebbe potuto nominare il presidente del Parlamento europeo per i prossimi 2 anni e mezzo, cerchiamo candidati forti, abbiamo candidati forti e chiediamo agli altri partiti di rispettare gli impegni presi". E a proposito dei migranti, ha voluto ribadire che, come Unione europea, "dobbiamo garantire la sicurezza delle frontiere europee e aiutare chi ha bisogno. Dobbiamo essere noi a scegliere chi viene in Europa, non Erdogan o i trafficanti". È importante che venga cambiato l'atteggiamento, perché "non dobbiamo reagire solo quando la crisi è già scoppiata". È importante "prevedere ciò che succederà".

L'appuntamento è per le 15.30 presso l'hotel The Westin Excelsior di Roma. Nel roster dei partecipanti compaiono anche il presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, che interverrà da remoto. E poi il vice presidente della Commissione, Margaritis Schinas e il commissario Valdis Dombrovskis, che invece saranno presenti in sala per dialogare con il capogruppo del Ppe al Parlamento europeo, Manfred Weber, il coordinatore nazionale Antonio Tajani.

Discuteranno dei temi all'ordine del giorno insieme al vicepresidente della Commissione, Dubravka Suica, il segretario di Stato della Città del Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, il sottosegretario di Stato alla Difesa, Giorgio Mulè, il presidente della Commissione delle Conferenze Episcopali dell'Unione europea, Card. Jean-Claude Hollerich, il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti