Virus, slitta il decreto aprile e la Lega protesta: "Sconcertati per lentezza del governo"

Il documento era atteso in consiglio dei ministri lunedì ma è stato rinviato per "ragioni tecniche". E il sottosegretari all'Economia Baretta auspica sia varato entro la fine della settimana prossima

Slitterà di due giorni la lettera dell'esecutivo al Parlamento per chiedere un nuovo scostamento di bilancio, con l'autorizzazione a coprire in deficit le misure del decreto di aprile. Secondo quanto riportato da Huffington Post, il documento era atteso in consiglio dei ministri lunedì ma, in base a quanto appreso da Ansa da alcune fonti di governo, il posticipo sarebbe stato deciso per "ragioni tecniche". La richiesta di scostamento dovrebbe essere approvata insieme al Def, che delineerà il nuovo quadro macroeconomico del Paese, tenendo conto degli effetti della crisi causata dalla diffusione del nuovo coronavirus. E per questo è prevista un'approvazione congiunta e un voto unico in Parlamento.

Lo stanziamento di tre miliardi

Pier Paolo Baretta, sottosegretario all'Economia, confida che il dl aprile "venga definito e varato alla fine della prossima settimana". Secondo quanto spiegato dal funzionario dell'esecutivo, nel decreto ci sarà lo stanziamento che "al momento è di tre miliardi", per i comuni, "a fondo perduto", che si valuterà "se saranno sufficienti o meno". Per Baretta si tratta di "una cifra importante e significativa, che non è definitiva", definita anche come "una boccata d'ossigeno".

Il reddito di emergenza

All'interno del decreto di aprile, poi, l'indennità di 600 euro per gli autonomi dovrebbe diventare di 800 euro e "c'è certamente un allungamento del periodo della cassa integrazione", che però non è ancora definito perché dipende dalle decisioni sulle chiusure e sulle riaperture delle attività. Il sottosegretario ha poi confermato che è prevista anche "la costituzione di un reddito di emergenza per le persone che sono senza reddito e senza ammortizzatori sociali". Sulla cifra da destinare a questo sussidio, Baretta ha richiamato i tre miliardi di cui aveva già parlato il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, sottolineando che "dipende dalla valutazione di questa platea e della platea degli autonomi".

Lega: "Sconcerto per lentezze del governo"

Ma la Lega, come trapelato da alcune vicine al Carroccio, protesta e "a nome del Paese, delle famiglie e degli imprenditori" guarda con "sconcerto" e "preoccupazione" alla lentezza con cui l'esecutivo "continua a rinviare decisioni e misure per la ripresa e il sostegno a famiglie e imprese". I leghisti, infatti, in queste ore avrebbero lamentato "una politica fatta di rinvii continui (esattamente come in Europa da settimane), confermata oggi dal rinvio del cosiddetto decreto aprile che, incredibilmente, arriverà in aula solo a maggio".

Le proteste della Lega

Nella nota leghista si legge: "A oggi, gli italiani (e i parlamentari) non conoscono nemmeno la quantità di soldi veri che verrà stanziata e il voto che avrebbe dovuto svolgersi mercoledì prossimo in Senato sullo scostamento di bilancio è rinviato di altri giorni". Ma dal Carroccio fanno notare che era stato "lo stesso Conte, lo scorso 23 marzo, alla Camera, ad annunciare ufficialmente che nel decreto aprile sarebbero entrate tutte le misure e i soldi che non avevano trovato posto nel Cura Italia, che ha dato solo qualche mancia a imprese e famiglie". E ancora: "Al solito chiacchiere, come per i lavoratori in cassa integrazione cu era stato promesso un aiuto entro il 15 aprile e per le imprese che continuano ad aspettare soldi che non arrivano. Mentre il resto del mondo, dalla Francia alla Svizzera, dalla Germania alla Gran Bretagna, dagli Stati Uniti al Giappone, ha già consegnato migliaia di euro a ogni famiglia e a ogni impresa".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 19/04/2020 - 10:22

Il governo dei rinvii, sempre più il governo del nulla. Serve solo per tirare avanti il più a lungo possibile. Poi si vedrà. La speranza degli Italiani è che il Quirinale disponga nuove elezioni generali.

moichiodi

Dom, 19/04/2020 - 10:26

Slitta il decreto. La lega è sconcertata. Normale. Chi è all'opposizione deve fare pressione.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 19/04/2020 - 10:27

FOTO: MISTER MOVIOLA E MISTER PATRIMONIALE.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 19/04/2020 - 10:57

se si devono trovare milioni per riaprire hotel per i clandestini....per pagare la nave di quarantena voeus sempre per loro...allora i soldi ci sono domani mattina..per le partite iva che sono al collasso....bisogna attendere l'europa.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 19/04/2020 - 11:15

Slitta ancora? Mettano le gomme da neve!

marzo94

Dom, 19/04/2020 - 11:23

Ieri ho avuto una notizia devastante, non tanto per me o per i bagni al mare, ma per ciò che implica. Il mio stabilimento balneare, uno storico di Tirrenia dove vado da 30 anni, semplicemente NON apre più quest'anno. Il proprietario ritiene impossibile farcela, sia per i ritardi attuali sia per una gestione impossibile di bar e ristorante. Ciò significa il blocco di un'attività da milioni di euro, con decine di dipendenti, che sparisce nel NULLA. A fronte di questo tsunami nazionale abbiamo un governicchio che pensa all'immagine televisiva ed ai ritorni elettorali; una masnada di impiegati statali o assistiti pubblici (5 stalle) che non capisce niente di imprese e lavoro sta affondando per sempre l'Italia, chi chiude ora non aprirà mai più.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 19/04/2020 - 11:25

@moichiodi - chi è al governo deve lavorare. Voi sinistri avete fatto mille sciperi e manifestazioni per questo, ma solo quando comandavano gli alrti, vero? Per un senso di equilibrio e giustizia tutti vostri non volete avere nessun contenzioso quando comandate voi. Vi piace la dittatura. Bravo.

CARLOBERGAMO50

Dom, 19/04/2020 - 11:27

Basta con le promesse da fiaba dell' Avvocato Azzegarbugli alias Conte. Gli Italiani chiedono che si affianchi, al limite, una persona con esperienza e ben visai sia dagli Italiani e sia dall' Europa, ossia Draghi, Bertolaso subito al posto di Borrelli che al massimo puo' andare in onda su Rai 2 per la trasmissione "Che tempo che fa".

aldoroma

Dom, 19/04/2020 - 11:33

Con calma....

sbrigati

Dom, 19/04/2020 - 11:40

Cos'è tutta questa fretta che si mette al governo? Bisogna ponderare ben bene le cose, non vorrete micca che si mettano a fumare le meningi di queste povere persone non sono abituate a pensare troppo, ricevono gli ordini e li mettono in atto.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Dom, 19/04/2020 - 13:32

"Nihil sub sole novi": é una periodica fissa quella di raccontar "arguzie" e perdere tempo da parte del governo. Solo che comportarsi in questo modo con la gente comune, quella che è in serie difficoltà, è un serio rischioso per il governo, viene anche il sospetto che il chitarrista lagardiano di fronte al voto in aula per autorizzare ulteriore deficit, tema contraccolpi della Ue che pare lo stiano terrorizzando.

moichiodi

Dom, 19/04/2020 - 17:20

@lei mi redarguisce sempre. Eppure ha detto una cosa normale. È giusto che la lega protesti. È il giornale che scopre l'acqua calda e imbastisce pseudo notizie.

moichiodi

Dom, 19/04/2020 - 17:25

Era atteso in consiglio dei ministri ma il testo non è arrivato. Significa che gli uffici non sono ancora pronti. Ma ovviamente la colpa è di conte che non scrive di suo pugno il provvedimento. Invece di fare capire come funziona un governo si danno pseudo notizie come se conte non sa ne leggere né scrivere. È un provvedimento che impatta migliaia di situazioni.

moichiodi

Dom, 19/04/2020 - 17:29

Per capirci. L'articolo dice il consiglio aspettava il documento. Quindi il governo era pronto. Ma non sono pronti gli uffici. Per i commentatori non è pronto Conte. Ed è quello che vuole chi scrive. Dagli a Conte sempre a Conte. Quello che si è permesso di attaccare Salvini e la Meloni. Questo è il succo. Ciò nonostante non toglie che la lega incalzi.

moichiodi

Dom, 19/04/2020 - 17:35

Gli uffici stanno lavorando giorno e notte come i medici e gli infermieri.

CARLOBERGAMO50

Dom, 19/04/2020 - 18:06

Sospetto che moichiodi sia alias Casalino

moichiodi

Lun, 20/04/2020 - 10:51

@carlobergamo. Non sia sospettoso. Cerco solo in piccolo di dire come dovrebbe informare il giornale. Gli atti non li prepara Conte come non li fa che so un sindaco o un presidente di regione. Gli atti li preparano gli uffici. In questi tempi di emergenza tutti stanno facendo il massimo. Alla regione Veneto così come alla regione Molise. A lei piace parlare di Casalino. È proprio quello che vuole il giornale.