Von der Leyen pensa a Gentiloni come commissario alla Concorrenza

L'ex premier sarebbe in pole position per ricoprire questo ruolo, a cui potrebbe essere abbinata una vicepresidenza

Von der Leyen pensa a Gentiloni come commissario alla Concorrenza

Paolo Gentiloni è in cima alla lista dei desideri di Ursula von der Leyen come commissario alla Concorrenza. La presidente della Commissione europea sta finendo di comporre il nuovo esecutivo di Bruxelles.

Secondo canali informali, Von der Leyen avrebbe dichiarato la volontà di affidare all’ex premier questa delega, rinunciando così alla candidatura femminile. In realtà, Gentiloni sarebbe uno dei candidati al ministero degli Esteri, come riporta Repubblica, ma allo stesso tempo è in pole position per un ruolo di primo piano a Bruxelles. Tra le candidature italiane per una carica nella Commissione europea ci sono anche l’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, l’ex primo ministro Enrico Letta e il presidente della Commissione Problemi economici al Parlamento Europeo Roberto Gualtieri.

Quello che filtra da fonti anonime è che la presidente della Commissione europea potrebbe conferire la delega alla Concorrenza insieme a una vicepresidenza. L’obiettivo di von der Leyen è quello di comporre una squadra di governo formata per metà da donne. Infatti aveva chiesto esplicitamente a ogni Paese di proporre il nome di un uomo e di una donna ma solo Portogallo e Romania l’hanno ascoltata.

A proposito di quote rosa, la Francia ha nominato Sylvie Goulard, ex consigliere politico di Romano Prodi ed ex ministro della Difesa del Paese transalpino. Goulard ha infatti aiutato Prodi dal 2001 al 2004 quando l'ex premier era commissario e poi ha scritto il libro sull'europeismo intitolato “La democrazia in Europa” insieme a Mario Monti.

Commenti