Zone rosse, i pm sentiranno Conte, Lamorgese e Speranza

Dopo aver ascoltato il governatore Fontana e l'assessore Gallera, la procura di Bergamo interrogherà il premier e i ministri dell'Interno e della Salute

Continuano le indagini per fare luce sulla mancata zona rossa in Val Seriana che ha scatenato la battaglia tra governo e Regione Lombardia. Nei giorni scorsi erano stati ascoltati in procura il governatore Attilio Fontana e l'assessore al Welfare lombardo Giulio Gallera: entrambi avevano puntato il dito contro i giallorossi spiegando che "spettava al governo chiudere Alzano e Nembro". Una linea appoggiata anche dal procuratore facente funzione di Bergamo Maria Cristina Rota che, a chi le chiedeva a chi spettasse la decisione di istituire la zona rossa, aveva risposto senza mezzi termini: "Da quello che ci risulta è una decisione governativa". Una affermazione che andava così ad alleggerire la posizione della Regione Lombardia.

E ora, per fare chiarezza sulle responsabilità, la procura di Bergamo ha deciso di interrogare come persone informate dei fatti il premier Giuseppe Conte, il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e il ministro della Salute Roberto Speranza. La voce di una convocazione aveva iniziato a circolare qualche giorno fa. Come riporta il Corriere, dopo aver ascoltato le versioni degli esponenti della Regione Lombardia, i magistrati hanno deciso di verificare l'iter seguito alla fine di febbraio quando si decise di non chiudere i due paesi della bergamasca e serrare poi l'intera regione. "Dopo tante menzogne e attacchi vergognosi, giustizia è fatta: chi ha sbagliato deve pagare!", ha subito commentato il leader della Lega, Matteo Salvini.

"Venerdì riferirò doverosamente tutti i fatti a mia conoscenza" sul tema della zona rossa tra Alzano e Membro, ha affermato il premier Giuseppe Conte. "Non sono preoccupato. Il mio è un atteggiamento sereno, ma non frutto di sicumera, abbiamo preso delle decisioni difficili, ma sono sereno con la mia coscienza. Abbiamo fatto tutto il possibile per salvaguardare la comunità nazionale. Tutte le inchieste e le indagini ben vengano, i cittadini hanno il diritto di conoscere".

Intanto, oggi pomeriggio a Roma è stato ascoltato il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro. Nei prossimi giorni si terranno le audizioni dei ministri Roberto Speranza e Luciana Lamorgese e del consulente Walter Ricciardi, come persone informate sui fatti. Infine, venerdì sarà il turno di Giuseppe Conte.

Il caso

Sulla mancata chiusura di Alzano e Nembro è nata una disputa tra governo e Regione. Chi avrebbe dovuto isituire la zona rossa durante la prima fase dell'emergenza in Italia? Questa la domanda a cui si cerca di dare risposta sulla base di quanto accaduto negli ultimi mesi. Le prime zone rosse di Vo' Euganeo e Codogno erano state decise a fine febbraio dal governo. Così come era stato l'esecutivo ad agire anche l'8 marzo, quando aveva trasformato tutta la Lombardia in una zona rossa insieme ad altre 14 province italiane. Infine, l'11 marzo il governo aveva definito l'Italia come "zona protetta", mentre le Regioni potevano istituire "zone rosse" più limitate. A inizio marzo però, nessuno ne istituì una ad Alzano e Nembro. E qui nasce il caso e volano le accuse. Regione Lombardia sostiene che avrebbe dovuto decidere Conte: fino a metà marzo infatti, a istituire le zone rosse era stato sempre e solo il governo. Dall'esecutivo invece puntano il dito contro la Regione che poteva creare la zona rossa "come previsto dall’articolo 32 della legge 23 dicembre 1978 n.833".

"Noi aspettavamo Roma, fino all’inizio di marzo avevamo sempre proceduto d’accordo con il governo su quel tipo di provvedimenti", aveva spiegato l'assessore al Welfare Giulio Gallera, precisando di aver verificato solo dopo che la Regione avrebbe potuto agire da sola. "Ma in quella fase ci eravamo sempre relazionati con l’esecutivo e con l'Istituto superiore di sanità".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Una-mattina-mi-...

Mer, 10/06/2020 - 14:40

MANO A MANO CHE I NASI SI ALLUNGANO, LE MASCHERINE SI ALLARGANO...

antoniopochesci

Mer, 10/06/2020 - 14:53

Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire. Torno a ripetere, per chi è de coccio, quanto scritto giorni fa: ammesso e non concesso che la Regione Lombardia fosse recalcitrante, qualcuno ha impedito al Governo ( Autorità costituzionalmente superiore ) di disporre ed imporre motu proprio la zona rossa? Gira se la voi girà, canta se la voi cantà: ma a questa domanda terra terra devono rispondere lo Sputafuoco dei 400 MILIARDI DI LIQUIDITA' IMMEDIATA e tutti i giullari che, rosi dall'invidia e dall'odio contro la Lombardia, gli saltellano ai piedi dentro e fuori di questo forum.

nerinaneri

Mer, 10/06/2020 - 15:02

...dette anche: zone komuniste...

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mer, 10/06/2020 - 15:03

SPERIAMO LI METTANO IN GALERA E BUTTANO VIA LA CHIAVE, MA SARA' PIÙ' FACILE CHE ALLA FINE PAGHERÀ' SALVINI, TANTO UN PROCESSO IN PIÙ' UNO IN MENO COSA CAMBIA

gianf54

Mer, 10/06/2020 - 15:21

E finirà tutto a tarallucci e vino......!!!!

giovanni056

Mer, 10/06/2020 - 15:26

L’articolo 32 legge 833/1978 recita le attività di istituto delle forze armate....... ricadono sotto la responsabilità delle competenti autorità.qualcuno spieghi come realizzare e soprattutto controllare una zona rossa senza forze armate!

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 10/06/2020 - 15:30

Non è mica per caso colpa di Salvini ? Voi cosa ne dite ? Faccio che precedere le eresie che saranno elencate dai rossi di questo forum! IN CONCLUSIONE: ''LA DECISIONE IN MERITO E' GOVERNATIVA!!!''......Quindi non c'è nessuna responsabilità di altri....CHIUSO!

Happy1937

Mer, 10/06/2020 - 15:40

Speriamo che, facendo giustizia, ci levino dai piedi una masnada di presuntuosi inetti.

Junger

Mer, 10/06/2020 - 15:44

Questi "geni" andrebbero processati sopratutto per il lockdown al centro sud / isole dove la percentuale contagi/popolazione era irrisoria. Per salvaguardare la sacra unità di Italia hanno condannato un'economia già totalmente depressa e di sussistenza.

arianna iannelli

Mer, 10/06/2020 - 15:45

Articolo 32 della legge del 78 parla di competenze ordinarie non "straordinarie"..L'ha chiarito bene Cassese , che la profilassi internazionale spetta al governo centrale...in situazioni di emergenza epidemia, pandemia chi mai dovrebbe agire PRIMA DI TUTTO, anche da logica? Oppure siamo il regno di Lombardia? Con un esercito , la pubblica sicurezza lombarda...

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mer, 10/06/2020 - 15:45

Zone rosse solo al suon di "bella ciao" ... più responsabilità di chi sta al governo non si può.

ulio1974

Mer, 10/06/2020 - 15:45

Lamorgese ha fatto i conti senza l'oste, ma la speranza è l'ultima a morire.

Savoiardo

Mer, 10/06/2020 - 15:49

I magistrati sono sempre al lavoro.E' pazzesco !

Rugantino49

Mer, 10/06/2020 - 15:56

Tanto è vero quanto sostenuto dalla Lombardia che, quando la Regione Marche ha provato ad istituire autonomamente una zona rossa il Governo è ricorso al TAR sostenendo la nullità del decreto regionale. In ogni caso, senza l'intervento delle Forze Armate (Carabinieri ed Esercito) come sarebbe stato possibile il controllo del territorio?

ulio1974

Mer, 10/06/2020 - 15:57

prima della conclusione delle indagini, questi pm verranno nominati ministri, viceministri e sottosegretari...a tutto c'è una soluzione.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/06/2020 - 16:00

mi fanno ridere! dovevano fare la stessa cosa che hanno fatto a berlusconi: prima tirare fuori pezzi di intercettazioni irrilevanti ai fini giudiziari, pubblicarli, rendere i ministri facilmente dimissionabili! poi avrebbero aperto i processi giudiziari al solo scopo di tenerli impegnati e possibilmente costringerli ad ammettere le loro colpe :-)

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 10/06/2020 - 16:08

tra kompagni finirà tutto a tarallucci e vino

silvano45

Mer, 10/06/2020 - 16:09

Visto quello che è venuto fuori dalle intercettazioni che credo siano solo la punta dell'iceberg e per le quali un cittadino normale sarebbe stato già inquisito condannato incarcerato per attentato alla costituzione per la sinistra è certa prescrizione assoluzione o porto delle nebbie.

DRAGONI

Mer, 10/06/2020 - 16:12

Ne va della credibilita' , oggi alquanto offuscata, della Magistratura e quindi sembra che si sia imboccata la strada corretta per fare emergere la VERITA!

oracolodidelfo

Mer, 10/06/2020 - 16:22

junger 15,44 - ha ragione. Hanno chiuso e massacrato le Regioni del sud ed Isole che potevano benissimo essere lasciate aperte, salvo controllare qualche piccolo focolaio che era scoppiato qua e là. Temo che al Governo abbiano scarsa conoscenza della Geografia, dei quattro punti cardinali e.....non sappiano nemmeno da che parte sono girati!

steluc

Mer, 10/06/2020 - 16:23

Fatto salvo che in questa storia di dolore la magistratura non dovrebbe metterci becco, spero proprio che l’attacco a Fontana e alla Lombardia si risolva in un boomerang.Se si apre il vaso di Pandora potrebbe uscirne uno tsunami, e chi ha La responsabilità di governo se prenda carico. Errori tanti, ma l’inerzia iniziale è imperdonabile.

maxmado

Mer, 10/06/2020 - 16:24

mortimermouse, purtroppo i sinistri neanche con intercettazioni rilevanti si schiodano, tanto sanno che ad un certo livello di giudizio prima o poi il giudice schierato lo trovano e quindi finisce tutto in nulla. Per esempio la legge Severino o legge "colpisci solo Berlusconi" è appunto stata applicata e pure retroattivamente solo a Berlusconi per farlo decadere, una vera oscenità, ed invece per esempio per De Magistris e De Luca no, entrambi hanno detto noi non ci dimettiamo e stop sono rimasti al loro posto e nessuno ha mai detto beh. Chiarisco che secondo me entrambi hanno fatto bene a non dimettersi, anche se sono opposto a loro, la legge di per sé è un obbrobrio, ma appunto è stata fatta solo per colpire chi si frapponeva in quel momento tra il PD ed il potere. Ripeto dei sinistri nessuno si dimetterebbe manco se li filmassero ad uccidere deliberatamente qualcuno.

Jon

Mer, 10/06/2020 - 16:26

Una GALLERA PER QUATTRO.:!!

isolalta

Mer, 10/06/2020 - 16:31

VOGLIAMO UNA RISPOSTA CHI A SBAGLIATO PAGHI E VADA CACCIATO ORMAI E EVIDENTE NON CE PIU NIENTE CHE STA IN PIEDI

agosvac

Mer, 10/06/2020 - 16:33

Spero solo che trattengano un po' di più la signora Ministro Lamorgese per chiedere conto di come mai fa entrare tutti questi fasulli islamici in Italia, specie dopo avere testualmente dichiarato che a causa del virus i porti italiani sarebbero stati chiusi perché non più sicuri!!!

buonaparte

Mer, 10/06/2020 - 16:40

tranquilli palamara e compagni hanno già scritto la sentenza contro la regione lombardia e fontana in generale. pensate che la lombardia ha curato e salvato la vita negli ultimi 20 anni a circa 4 milioni di persone venute da tutta italia e anche dall'estero con la sua eccellenza messa ora in discussione da 4 giudici rossi incapaci e politicizzati. che vergogna..

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 10/06/2020 - 16:40

il processo alla credibilità

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/06/2020 - 17:03

Ottimo. Intanto Fontana ha sostituito i vertici della Sanità che tanto hanno fatto bene

nunavut

Mer, 10/06/2020 - 17:06

Tutti dimenticano l'articolo 120, ordinamento della Repubblica Parte seconda della Costituzione ( la più bella del mondo) articolo 16 C1 al N° 6 stabilisce le competenze dello stato andate a leggere soprattutto il paragrafo B. Poi possiamo discutere pure sulla vecchia legge del 78 N° 833 rescuscitata dal Boccia.A mio modesto avviso troppe leggi fatte senza preoccuparsi (oppure stilate apposta) che cozzino con un'altra legge, dando lo spazio necessario a chi governa d'avere sempre e cmq. le chiappe al sicuro

PassatorCorteseFVG

Mer, 10/06/2020 - 17:36

mi chiedo, un politico o amministratore puo essere bravo ed onesto,ma non basta,deve avere la capacità di capire con chi deve confrontarsi, visto che la giunta lombarda si è fidata di un partito formato da abili e spietati professionisti della politica,alla fine questi sono i risultati. adesso che vi siete scottati con l" acqua calda, state attenti anche dell" acqua fredda, la prudenza non è mai troppa, quando si ha che fare con gente che non sà cosa è l" onore e la dignità. ciao a tutti.

il veniero

Mer, 10/06/2020 - 18:16

a bergamo mattarella non è andato ...non ha avuto il coraggio . Si chiama strage ...ma gli italiani sono pecore ...

oracolodidelfo

Mer, 10/06/2020 - 18:19

pipporm 17,03 - pensi che il Governo ha affiancato Arcuri a Borrelli che non ce la faceva da solo, con il risultato che non ce la fanno in due! Quando un responsabile ordina i tamponi e non i reagenti.......che dire: Manuela non avrebbe fatto quell'errore.

moichiodi

Mer, 10/06/2020 - 18:44

Giusto così. Bisogna assolutamente cercare di capire cosa è successo per poi eventualmente evitare gli stessi errori.

moichiodi

Mer, 10/06/2020 - 18:44

Finalmente delle toghe che non odiano la Lombardia.

widmer.v.r

Mer, 10/06/2020 - 19:20

se si legge l'articolo 32 della legge citata da conte, anche un profano semianalfabeta si rende conto che il potere delle regioni di "ordinare" riguarda solo alcuni aspetti di igiene e sanità pubblica, e non certo quello di "bloccare" ogni attività e/o spostamento di persone e cose, il che ovviamente richiede un dispiego di forze militari e di polizia di cui le regioni non dispongono a piacimento...

oracolodidelfo

Mer, 10/06/2020 - 19:28

moichiodi 18,44 - così sono d'accordo anch'io.