Pregiudicato per rissa finisce assolto solo perché non ha i soldi per l’aereo

Irregolare, e anche pregiudicato per un precedente per rissa. Ma il giudice di Milano che lo ha processato per direttissima e che avrebbe dovuto mandarlo via lo ha assolto. Il motivo? Non aveva i soldi per il biglietto aereo per ubbidire al decreto di espulsione e tornare in patria. La vicenda risale allo scorso 26 maggio e vede come protagonista un giovane haitiano. L’uomo, Joseph G., 30 anni era stato espulso dalla prefettura di Cuneo nel 2007. Ma non aveva lasciato affatto l’Italia, si era solo trasferito a Milano. Proprio a Milano l’hanno beccato gli agenti della Polfer che, nel rispetto della legge, visto che non aveva obbedito al precedente decreto di espulsione, lo hanno portato davanti al giudice. Qui la sorpresa: assolto e rimesso immediatamente in libertà dopo l’arresto, perché non in grado di procurarsi il denaro necessario per l’acquisto del biglietto aereo per tornare ad Haiti. Dunque irregolare ma libero di continuare a circolare in Italia. Con tanto di imprimatur di una sentenza in nome del popolo italiano.