Quante star nel presepe dei film di culto

Per tradizione il palinsesto televisivo dedica, durante le feste invernali, molto spazio a programmi e film di contenuto natalizio. Una tradizione che non accenna a interrompersi perché le giornate sono più brevi, si passa molto tempo in casa e qualche ora davanti allo schermo ci permette di sfuggire a riunioni parentali, mangiate inopportune, tombole e amenità di gruppo. Molto meglio un plaid, una tazza di tè, telecomando in mano e far finta di niente.

L'offerta dunque, come di consueto è molto varia. Da alcune settimane Netflix programma Natale a 5 stelle (niente paura, Di Maio e Dibba non c'entrano), la commedia diretta da Marco Risi con protagonisti Massimo Ghini e Ricky Memphis. Fa ridere, come i vecchi cinepanettoni, proprio nell'anno del gran ritorno di Boldi e De Sica al cinema. Sulla stessa piattaforma Qualcuno salvi il Natale di Clay Kaytis, con l'eccellente Kurt Russel, un Santa Claus ironico e antieroico. Zappando tra i canali gratuiti, stasera intorno alle 19 la scelta è tra Christmas in Wonderland, penultima prova dello sfortunato Patrick Swayze (La5), e Un bianco Natale per Zeus (Cine Sony) con l'immancabile cane poliziotto. Meglio godersi l'ottimo cartoon Alla ricerca di Nemo su Rai3: è del 2003 ma ancora funziona.

Il programma si intensifica alla vigilia. Per chi resta a casa la sera del 24, alle 19 su Rai2 c'è Le nove vite del Natale, storia d'amore con gatto randagio, e alle 19,15 su Cine Sony L'albero che salvò il Natale, a sfondo ecologista. Il meglio lo danno però due grandi classici, di quelli che non tramontano mai: Pomi d'ottone e manici di scopa (La7, ore 20,35) e lo straordinario Una poltrona per due, tra i capolavori di John Landis, dove si ride tantissimo anche se lo si è visto già 12 volte (Italia 1, ore 21,25). Per poi concludere a mezzanotte su Paramount Channel con Nightmare Before Christmas di Tim Burton con la voce di Renato Zero nell'edizione italiana.

Consiglio, per martedì 25, di riscoprire La rivincita di Natale di Pupi Avati (su Iris), un film amaro e disincantato, sequel della celebre partita a poker del 1986, Regalo di Natale, interpretato da Abatantuono, Haber, Cavina e Delle Piane. Molte le commedie sentimentali nel pomeriggio - Non sono pronta per Natale (Cine Sony, 16,05), Il mio principe di Natale (Rai2, 18,50) - ma il vero cult è sempre Disney, con Biancaneve e i sette nani che incanta dal 1939 (Rai1, 21,25).

Santo Stefano è invece la giornata degli autori, con vecchi film da rivedere sempre con gioia. La playlist del 26 prevede Dune di David Lynch (ore 8,55 su Iris), Kramer contro Kramer alle 14 su Rai Movie, in contemporanea con Il dottor Zivago su Rete 4. Mentre alle 19,10 su Paramount Channel scegliamo Polar Express di Robert Zemeckis, capolavoro di animazione, per concludere con l'ultimo saluto al grande Robin Williams, Natale con i tuoi su Tv8 alle 23,30. E se ci viene il magone, torniamo su La7 dove c'è la Sabrina di Audrey Hepburn.

Per questa volta niente voto, tutti promossi e davvero un felice Natale ai lettori de «L'arte della TV».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.