Raggiunto l’accordo che stabilizza i precari il sindaco ora sorride: «Impegno mantenuto»

«Ci siamo impegnati non solo per la stabilizzazione dei 385 subito ma abbiamo fatto la proroga per maturare i tempi per tutti e 500 i vigili urbani». Lo ha detto ieri sera il sindaco Gianni Alemanno, dopo l’incontro con i sindacati della polizia municipale che ha risolto positivamente una vertenza che durava da anni. Il sindaco ha parlato «di un impegno che ho preso personalmente; interpreteremo la norma nel modo giusto. È molto importante perchè, se aumentano le funzioni per la sicurezza bisogna avere un corpo motivato, senza precari e che possa avere una sicurezza professionale». «Abbiamo così - ha spiegato Alemanno - cancellato una cosa inaccettabile perché il precariato è sbagliato ma per la polizia municipale lo è ancor di più». Il tanto atteso accordo è giunto dopo mesi di incontri, intese sottoscritte tra sindacati e primo cittadino, rotture delle trattative e manifestazioni di piazza in divisa. Ieri si è aperto un nuovo futuro per 420 vigili precari, che hanno già 36 mesi di lavoro continuativo. L’accordo firmato in Campidoglio prevede anche il rinnovo del contratto a tempo determinato per altri ottanta, fino allo scadere dei 36 mesi, per poi essere anch’essi stabilizzati. Sull’accordo si è registrato un coro unanime di commenti positivi. Perfino la Cgil è stata costretta a parlare di un «buon accordo», di un «risultato tecnico importante, non scontato». Per il segretario romano del Sulpm Stefano Giannini «ora la sicurezza a Roma è meno precaria». «Finalmente - ha detto Luigi Marucci dell’Ospol - è stata debellata questa piaga dei colleghi assunti a tempo determinato che in 480 rischiavano di essere licenziati alla fine di novembre per scadenza del contratto. Con l’accordo si è messa definitivamente una pietra tombale sul precariato nella polizia municipale, grazie alla buona volontà del sindaco Alemanno, che in questa vicenda si era impegnato già in campagna elettorale». L’Ospol ha ricordato però che attualmente restano «parcheggiati» i 400 giovani idonei dell’ultimo concorso che attendono fiduciosi che il Campidoglio faccia, anche per loro, un atto di coraggio chiamandoli in servizio prima dell’uscita del preannunciato bando per un nuovo concorso per istruttore di vigilanza urbana.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.