A Rapallo Ravano gioca per l’Alps Tour

Ci sarà anche il genovese Nicolò Ravano a sfidare i campioni dell'Alps Tour, 132 atleti da ben 17 nazioni, che si daranno battaglia sui fairway di Rapallo dal 16 al 18 luglio per 54 buche. Il giovane golfista, portacolori del circolo ligure, ha conquistato, nei giorni scorsi, la medaglia d'oro alla XVI dizione dei Giochi del mediterraneo e spera di bissare il successo sui green intorno al Boate. Insieme a lui altri amateur di casa nostra fortissimi come Filippo Fiori e Albert Lavalle e professionisti del calibro di Simone Brizzolari, Andrea Zanini, Vincenzo parente, Marco Brizzolara, Renato De Rosa, Alberto Sposetti. A cui si aggiunge uno dei migliori golfisti liguri a livello internazionale, quel Paolo Terreni che nel circuito organizzato da Alessandro Rogato ha già vinto a inizio stagione l'Open di Puglia e Basilicata.
Insomma, la tappa tigullina dell'Alps Tour si preannuncia molto tecnica e interessante anche perché tra i giocatori di livello internazionale in campo ci saranno il ventitreenne olandese Joost Luiten, giocatore dell'European tour e campione, due volte, nel Challenge Tour, l'austriaco Uli Weinhandl, lo spagnolo Inigo Urquizu, i francesi Alain Bihan e Benjamin Herbert, l'inglese Daniel Coughlan e il belga Jerome Theunis. Tra i sessanta italiani nella starting list attenzione a Andrea Perrino, vincitore di due gare a giugno, Marco Crespi e Matteo Del Podio che si allena in terra ligure a Garlenda.
Consistente il montepremi dell'Open di Rapallo con 50mila euro in palio da dividere fra tutti gli atleti che, dopo due giorni di gara e trentasei buche, passeranno il taglio per l'ultima giornata. L'evento si svolge sotto il patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Rapallo. «Sono certa di dare appoggio a un evento che anche per i prossimi anni sarà di spicco e tra i più importanti non soltanto per il territorio, ma a livello internazionale» spiega l'assessore al turismo Margherita Bozzano. «La seconda edizione - dice il presidente del circolo Gianfranco Bozzini - dell'Open di Rapallo avrà il 15 luglio una pro am di prologo dedicata alla raccolta di fondi in favore di Make A Wish Italia Onlus. Nel torneo, poi, parteciperà pure un'atleta disabile che, grazie alla sua abilità di gioco e alla sensibilità del direttore di torneo Rogato, gareggerà alla pari con gli altri golfisti».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti