Record di abbonamenti, stasera a Marassi il Grifone affila gli artigli contro i Lupi

Record di abbonamenti, stasera a Marassi  il Grifone affila gli artigli contro i Lupi

«Non mi posso arrabbiare con Cassano. Mi è davvero simpatico». Così il Gasperson dopo le dichiarazioni pepate del fantasista barese. «Comunque anche l’anno scorso aveva detto che erano più forti. Poi sono finiti sotto di ventidue punti. Quindi...». Sempre con il sorriso sulle labbra. Scherzi a parte, il presente si chiama Roma. «Squadra di valore, che rispetto a noi ha cambiato molto poco».
Saprà il Genoa però tuffarsi con lo stesso entusiasmo in campionato? «Sono assolutamente convinto che la squadra sarà convinta e concentrata per pensare solo alla sfida con i giallorossi». Quali potrebbero essere le insidie? «Se si considera che abbiamo cambiato tanto, sicuramente dobbiamo amalgamarci e conoscerci meglio». Contro l'Odense però la squadra è apparsa già in forma ed in buona condizione. «Vero. Non dimentichiamoci che abbiamo, d'altronde come i nostri avversari, alcune defezioni importanti. Senza considerare che l'organico della Roma è di qualità».
Tra le fila dei lupacchiotti potrebbe già esordire l'ultimo arrivato. Il difensore ex Inter, Nicolas Burdisso.
Capitolo infortunati. Crespo, «deciderò prima della gara sebbene dopo giovedì si è allenato bene», ma intanto insieme al difensore Esposito è stato convocato per la partita. Il tecnico rossoblù ha fatto poi il punto su Raffaele Palladino. «La settimana prossima effettuerà altri esami che speriamo siano positivi come gli ultimi. Al momento non sappiamo se potrà recuperare in tempi brevi. Fino adesso non si è allenato ancora una volta. Con la società decideremo dopo gli ultimi esami ed il consulto medico come comportarci». Potrebbe dunque arrivare Mancini? «Parliamo di Genoa-Roma», taglia corto Gasperini. Contro la formazione di Spalletti ci sarà spazio per il turn-over. Chi giocherà al posto di Bocchetti? «Se non gioca il Papa, arretrerà Criscito. D'altronde sono queste le due possibilità. Fatic? Come gli altri giovani ha bisogno di più tempo». Nella rosa c'è ancora Modesto. «Tra lui e Fatic, uno è di troppo. Almeno che non si voglia una rosa di trenta giocatori. Me ne bastano due per ruolo». E scappa un altro sorriso.
Amelia tra i pali. La difesa dovrebbe schierarsi come nel finale della gara di Europa League. Sokratis a destra, Biava al centro con Moretti a sinistra. Criscito e Mesto sulle corsie esterne, anche se potrebbe trovare spazio capitan Rossi. In mezzo al campo Juric e Zapater «che hanno caratteristiche diverse e sono molto contabili», anche se Kharja scalpita per un posto da titolare. In attacco Sculli e Palacio «ha giocato bene contro i danesi» con Figueroa al centro, se Crespo non dovesse farcela.
Intanto è finalmente caduto il tabù del record abbonamenti. È stata infatti superata la soglia di 23.125 risalente alla stagione della storica partecipazione alla Coppa Uefa. Correva l'anno 1991/1992. Il Genoa Store sarà aperto nel pomeriggio dalle 16 alle 20 solo per acquistare le tessere stagionali. «Sono contento e soddisfatto che siamo riusciti a superare un altro record storico - sottolinea il tecnico rossoblù - senza considerare che la cornice di giovedì sera è stata davvero esaltante. Uno stadio così merita palcoscenici europei».

Commenti