Le rivelazioni di Victoria Beckham: "Milano mi rovina la pelle del viso"

L'ex Spice Girl soffre l’eccessivo inquinamento: "Non era facile abbinare il giusto colore del volto con uno sfondo grigio fumo"

Le rivelazioni di Victoria Beckham: 
"Milano mi rovina la pelle del viso"

Milano - "Milano è una città bellissima, ma mi rovina la pelle". Non scherza Victoria Beckham. Stando alle indiscrezioni raccolte dal Metropolitan Post la bella ex Spice Girl soffre l’eccessivo inquinamento: "Quando David giocava nel Milan, spesso mi sono fermata nella città meneghina per periodi abbastanza lunghi e mi sono subito resa conto di come la mia pelle del viso ne risentisse. Lo smog, l’aria condizionata, tutte componenti deleterie per il mio derma che, proprio perché è così delicato, mi è costato milioni di euro in cure e creme di ogni genere".

Il colore di Milano Victoria aggiunge un particolare molto eccentrico: "Non era facile abbinare il giusto colore del volto con uno sfondo spesso e volentieri grigio fumo, ma ho sempre una equipe di visagisti che mi segue con passione e che sa sempre trovare la soluzione migliore per me". Victoria si dice comunque entusiasta della città: "Lì mi sentivo come una regina: i milanesi mi adorano e io adoro loro. E poi ho amici carissimi a Milano, e trovo Via Montenapoleone una delle più belle strade del mondo, una sequenza di negozi strepitosi".

Amore per il Castello Sforzesco Ma shopping e mondanità non sono l’unica cosa che la ex cantante ama della città: "Il Castello Sforzesco è strepitoso - dice la posh spice - tanto che molti hanno scritto che avrei voluto abitarci per dare origine all’ennesima polemica sul mio conto, ma non è vero. Tutto inventato. Probabilmente è vero, certo, che se ci avessi vissuto tutto il pianeta ne avrebbe parlato. Il museo ne avrebbe ricavato molta pubblicità".

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.